I lettori di carte iZettle e SumUp permettono di accettare pagamenti ovunque, in negozio o in mobilità.

Altresì detti POS mobile, si collegano via bluetooth al telefono e si gestiscono da app. SumUp offre anche un terminale autonomo, che non necessita di collegamento allo smartphone.

Entrambi sono senza canone, possono essere usati con qualsiasi banca e non hanno alcun vincolo di tempo o di transato. Di seguito approfondiamo la loro conoscenza.


Recensione SumUp

Recensione iZettle
Soluzione Air
Lettore + app
3G
POS autonomo
Lettore + app
Prezzo di acquisto (IVA escl.)
Air: 29 €
3G: 99 €
79 € 19 €
Canone mensile GRATIS GRATIS
Tariffa per transazione 1,95 % 2,75 – 1,0 %
Accredito degli incassi
Conto corrente
2-3 giorni
SumUp Card
1 giorno
2-3 giorni
Carte accettate
Diners ClubDiscover
Contactless
Apple Pay e Google Pay
Catalogo prodotti
Inventario e scorte
di magazzino
Profilo per membri
dello staff


Recensione SumUp

Recensione iZettle
Soluzione
Lettore + app Lettore + app
Prezzo di acquisto (IVA escl.)
Air: 29 €
3G: 99 €
79 € 19 €
Canone mensile
GRATIS GRATIS
Commissione per transazione
1,95 % 2,75 – 1,0 %
Accredito degli incassi
Conto corrente
2-3 giorni
SumUp Card
1 giorno
2-3 giorni
Carte accettate
Diners ClubDiscover
Contactless
Apple Pay e Google Pay
Catalogo prodotti
Inventario e scorte magazzino
Profilo per membri staff

Prima di mettere a confronto i due piani tariffari e le caratteristiche dei terminali, vediamo perché sono diversi dalle soluzioni proposte dalle banche.

Perché sono diversi dai POS offerti dalle banche?

Per sottoscrivere – o semplicemente per informarsi – sulle proposte bancarie è innanzitutto necessario prendere appuntamento e recarsi in filiale per incontrare un consulente commerciale. Informarsi online è difficile se non impossibile: vengono utilizzati messaggi pubblicitari più che informazioni reali, mentre i fogli informativi sono quasi nascosti nonché di difficile interpretazione.

Le banche propongono un contratto vincolante, ricco di clausole da valutare con attenzione prima della firma. Se le cifre cambiano a seconda dell’istituto, le condizioni economiche generali si ripetono:

  • Canone mensile fisso
  • Commissioni sulle transazioni
  • Transato o commissioni minime
  • Spesa di installazione
  • Spesa di manutenzione
  • Spesa di disinstallazione
  • Conto corrente dello stesso istituto

Elencati sopra sono i costi principali, generalmente applicati da tutte le banche.

I terminali di iZettle e SumUp non hanno nulla di tutto ciò:

  • Apertura rapida dell’account online

  • Non è necessario cambiare banca

  • Senza canone mensile

  • Facili da configurare e usare

  • Trasparenza totale sulle commissioni

  • App intuitive e complete

Premesso ciò, ci sono alcune importanti differenze tra le due soluzioni – che analizziamo di seguito.

Per incassi mensili contenuti, meglio SumUp

Scegliere tra le due soluzioni è relativamente facile se si mette al centro la fattore risparmio.

Se da un lato sono entrambi senza canone, dall’altro propogono una formula diversa sulle commissioni applicate alle transazioni:

  • SumUp – commissione fissa (1,95%)
  • iZettle – commissione flessibile (max. 2,75% – min. 1,00%)

Con SumUp abbiamo una certezza: indipendentemente dal transato e dalla frequenza d’uso del lettore di carte, la spesa mensile corrisponderà sempre all’1,95% degli incassi elaborati dal POS.

Con iZettle la spesa complessiva dipende dal volume transato ogni mese: più si incassa più la tariffa diventa conveniente. Nella seguente tabella, muovendo il mouse sulla linea blu, possiamo capire in che modo la commissione varia in base al volume di pagamenti ricevuto:

Come si può osservare dal grafico, le linee raffiguranti le commissioni di SumUp (rossa) e iZettle (blu) si incontrano sul valore di 6.100 euro.

iZettle è più costoso di SumUp se si incassa (con carta) meno di 6.100 € al mese. Diventa più economico, invece, se si incassano più di 6.100 euro al mese.

Piccoli negozi e professionisti che accettano pochi pagamenti su POS troveranno più conveniente la soluzione di SumUp. Indicativamente, con un incasso medio mensile di 1.000 – 1.200 euro si configura come una soluzione molto conveniente – sia rispetto al concorrente in analisi che ai terminali degli istituti bancari.

SumUp ha un’applicazione essenziale ma pratica

Mentre iZettle punta molto sull’applicazione gestionale, SumUp mette da parte alcune funzionalità per offrire agli utenti un’app essenziale e pratica.

Il catalogo dei prodotti iZettle permette di selezionare e calcolare rapidamente il totale

Il catalogo dei prodotti permette di calcolare rapidamente il totale.

Le applicazioni sono gratuite, disponibili su Google Play e App Store rispettivamente per utenti Android (es. Samsung, Huawei, Xiaomi, etc.) e iOS-Apple (iPhone e iPad).

Catalogo dei prodotti

È una funzione indispensabile, presente in entrambe le applicazioni.

Permette di configurare un catalogo di prodotti o servizi con prezzo, descrizione, varianti, tassazione.

L’esercente potrà selezionare in modo rapido gli articoli acquistati dal cliente e ottenere così il calcolo automatico del totale. In alternativa si può digitale manualmente l’importo dovuto.

Con iZettle si può importare un catalogo già esistente da un file di tipo Excel, funzione non offerta dal concorrente.

Pagamento in contanti

La funzione relativa al pagamento in contanti è altresì interessante perché consente al proprietario di un negozio di registrare tutte le entrate all’interno delle applicazioni di iZettle o SumUp.

I pagamenti in contanti possono essere registrati per un resoconto completo del transato.

Inserendo anche gli incassi in contanti, l’esercente avrà a disposizione un resoconto completo del transato.

Contabilità

Anche questa funzione è essenziale e presente in entrambe le applicazioni.

Serve a tenere traccia in maniera automatica delle entrate ricevute attraverso il POS mobile.

Come accennato nel paragrafo precedente, i titolari di un’attività possono inserire manualmente anche gli importi ricevuti in banconote e monete.

Le app di iZettle e SumUp producono un resoconto giornaliero, settimanale e mensile che può essere inviato al proprio commercialista.

Tali documenti non hanno valore fiscale, tuttavia sono indiscutibilmente pratici per mantenere una contabilità semplificata.

Foto: Emmanuel Charpentier, Mobile Transaction

iZettle vs SumUp: confronto tra i migliori POS mobile

Mobile Transaction ha provato SumUp e iZettle per offrire un confronto attendibile.

Inventario

La funzione di inventario è presente solo nell’app iZettle Go. Aiuta a tenere sotto controllo le scorte in magazzino grazie ad un sistema personalizzabile di notifiche che avvertono della carenza di un prodotto.

Sebbene sia molto comoda, questa funzione ha motivo d’essere solo nel caso in cui non si usino altri software gestionali.

Staff

Si va incontro ad un ulteriore pareggio con la funzione dedicata alle imprese con dipendenti. Sia iZettle che SumUp consentono infatti di creare profili appositi per i membri dello staff.

Ogni dipendente avrà le sue credenziali di accesso, così da poter incassare pagamenti attraverso il lettore di carte di credito. Si tratta di profili con autorizzazioni limitate: nessuno potrà accedere alle informazioni complete, che restano riservate al solo amministratore.

iZettle Go permette di tracciare le scorte in magazzino e di essere avvisati in anticipo in caso di esaurimento. L’app è disponibile anche in lingua italiana.

Registrazione e inizio rapido per entrambi i lettori

I servizi di SumUp e iZettle vengono gestiti interamente dall’utente, compresa la fase di richiesta del lettore di carte senza fili.

Per richiedere i due terminali basta una registrazione online di pochi minuti.

Per acquistare uno dei due dispositivi si deve compilare un breve modulo sui rispettivi siti ufficiali di iZettle o SumUp (clicca sui pulsanti riportati qui di seguito per accedere alla pagina di registrazione).

Nessun contratto vincolante dovrà essere sottoscritto. Commercianti e professionisti avranno totale libertà nell’uso dei lettori di carte, senza alcun tipo di vincolo di durata.

Il dispositivo acquistato verrà consegnato al domicilio indicato entro pochi giorni dall’acquisto. Lo stesso utente procede alla rapida configurazione del POS mobile.

Logo iZettle
Profili per staff con accesso limitato
Sì, con analisi delle vendite per ogni dipendente
Profili per staff con accesso limitato
Sì, con analisi delle vendite per ogni dipendente
Catalogo prodotti
Sì, con immagini
Catalogo prodotti
Sì, con immagini
Pagamento a distanza
Sì, opzionale
Pagamenti a distanza
No
Punto cassa completo
Si può integrare con software di terze parti
Punto cassa completo
Non disponibile in Italia
Contabilità
Statistiche Excel
Compatibile con Debitoor
Contabilità
Statistiche in Excel, CSV
Compatibile con Debitoor
Ricevute
Digitali o cartacee
(con stampante compatibile)
Ricevute
Digitali o cartacee
(con stampante compatibile)
Stampanti compatibili
Star Micronics SM-L200 & TSP143, Bixolon SPP-R200II & SPP-R210i, AirPrint & Google Cloud Print
Stampanti compatibili
Star Micronics SM-L200 & TSP143, Epson TM-T88V & TM-T20II, AirPrint
Logo iZettle
Profili per staff
con accesso limitato
Sì, con analisi delle vendite per ogni dipendente Sì, con analisi delle vendite per ogni dipendente
Catalogo dei prodotti
con immagini
Pagamenti a distanza
No
Punto cassa completo
Si può integrare con software di terze parti Non disponibile in Italia
Contabilità
Statistiche Excel
Compatibile con Debitoor
Statistiche in Excel, CSV
Compatibile con Xero e Debitoor
Ricevute
Digitali o cartacee
(con stampante compatibile)
Digitali o cartacee
(con stampante compatibile)
Compatibilità con
stampanti
Star Micronics SM-L200 e TSP143, Bixolon SPP-R200II e SPP-R210i, AirPrint e Google Cloud Print Star Micronics SM-L200 e TSP143 , Epson TM-T88V e TM-T20II, AirPrint

iZettle vs SumUp – Quale scegliere?

Le spese complessive di un servizio rientrano tra le principali preoccupazioni di ogni piccolo imprenditore e, per questo motivo, sembra doveroso sottolineare i vantaggi economici di SumUp.

Le attività che accettano pochi pagamenti con carta dovrebbero scegliere SumUp.

Con una commissione fissa dell’1.95%, il piccolo lettore di carte di credito risulta essere la migliore scelta per i negozi di prossimità, ristoranti e bed & breakfast che ricevono un volume mensile modesto di pagamenti elettronici e dunque non ritengono opportune le offerte con canone mensile.

Se incassi con carta fino a € 1.200 al mese, SumUp rappresenta un’ottima alternativa ai terminali tradizionali offerti dalle banche.

Anche iZettle è una soluzione pensata per le piccole imprese, tuttavia è da preferire solo se il POS viene usato con frequenza per importanti volumi di transato elettronico mensile.

Chi incassa più di 1.200 euro al mese può considerare la conveniente offerta del POS portatile Axerve Easy, con canone mensile all-inclusive.