Zettle (prima noto come iZettle) e SumUp presentano alcuni punti in comune, tuttavia le differenze sono notevoli. In questa recensione mettiamo a confronto i due POS mobile:

  • Quali sono costi e commissioni?

  • Quali funzioni offrono?

  • Come scegliere il terminale più adatto?

Diamo un’occhiata a caratteristiche, tariffe, funzionalità, vantaggi e svantaggi delle due soluzioni per ricevere pagamenti con carta.

Logo Zettle by PayPal
Recensione
Zettle
Logo SumUp
Recensione
SumUp
Prezzo del terminale 19 €
(IVA escl.)
da 19 € a 129 €
(IVA escl.)
Commissione su transazioni 2,75 – 1,00 % 1,95 %
Vincoli Nessuno Nessuno
Canone mensile Nessuno Nessuno
Accrediti 1-2 giorni lavorativi su qualsiasi conto corrente 1-3 lavorativi su qualsiasi conto corrente
Carte accettate VisaVisa ElectronV PayMastercardMaestroAmerican ExpressUnion PayDiners ClubDiscoverJCB VisaVisa ElectronV PayMastercardMaestroAmerican ExpressUnion PayDiners ClubDiscover
Contactless Apple PayGoogle PaySamsung Pay Apple PayGoogle Pay
Logo Zettle by PayPalRecensione
Zettle
Logo SumUpRecensione
SumUp
Prezzo del terminale 19 €
(IVA escl.)
da 19 € a 129 €
(IVA escl.)
Commissione su transazioni 2,75 – 1,00 % 1,95 %
Vincoli Nessuno Nessuno
Canone mensile Nessuno Nessuno
Accrediti 1-2 giorni lavorativi su qualsiasi conto corrente 1-3 lavorativi su qualsiasi conto corrente
Carte accettate VisaVisa ElectronV PayMastercardMaestroAmerican ExpressUnion PayDiners ClubDiscoverJCB VisaVisa ElectronV PayMastercardMaestroAmerican ExpressUnion PayDiners ClubDiscover
Contactless Apple PayGoogle PaySamsung Pay Apple PayGoogle Pay

SumUp propone 3 tipi di POS, Zettle solo 1

Lo abbiamo visto in tv, sui giornali, sui cartelloni pubblicitari e ormai anche dal vivo, nei piccoli negozi: il lettore di carte SumUp Air è popolare e riconoscibile, in quanto dispositivo di punta della gamma. Il suo concorrente Zettle si incontra più di rado, eppure non sembrano così diversi.

Entrambi devono essere associati via Bluetooth ad uno smartphone o tablet, sul quale sia attiva una connessione WiFi, 3G o 4G. Si gestiscono tramite un’app installata proprio sul telefono (o tablet) associato. Quest’ultima offre qualche funzione molto utile, come il catalogo dei prodotti che permette la selezione rapida degli articoli e il calcolo automatico del totale.

Mentre Zettle si ferma qui, SumUp propone altri due dispositivi: completamente autonomi e in grado di funzionare senza smartphone, ancor più pratici da usare in mobilità.

Emmanuel Charpentier (EC), Mobile Transaction

Sia Zettle che SumUp offrono un supporto da banco, ma è opzionale

SumUp Air e Zettle Reader sulle rispettive basi di ricarica.

SumUp Solo è un POS tascabile, molto leggero (147 grammi) e facile da usare. È dotato di una SIM dati multioperatore che fornisce connessione ovunque, permettendo così di ricevere pagamenti in modo rapido, senza doversi connettere ad altri dispositivi.

EC, Mobile Transaction

SumUp Solo include la sua base di ricarica o supporto da banco

SumUp Solo include la base di ricarica.

EC, Mobile Transaction

Il rotolo per scontrini si cambia rapidamente aprendo lo sportello sul fronte del dispositivo

SumUp 3G è disponibile anche con stampante.

SumUp 3G + Stampante chiude la gamma di terminali. Anche in questo caso si tratta di un dispositivo autonomo (con SIM dati integrata) e leggero (185 grammi). Inoltre, è l’unico a poter offrire ricevute cartacee grazie alla sua stampante compatibile, che si collega ed estrae in un istante. Insieme alla sua stampante, tuttavia, assume tutt’altro peso (550 grammi).

Come anticipato, Zettle offre invece il solo POS mobile da collegare ad uno smartphone. Non propone dispositivi autonomi.

Entrambi senza canone, ma con differenze tariffarie che pesano

Il modello tariffario scelto è simile: il terminale si acquista con una piccola spesa iniziale, dopodiché non vi sono costi fissi per il noleggio, i contratti non sono vincolanti nel tempo, non è previsto un transato minimo.

Per riassumere, entrambi sono senza canone – ma differenze notevoli emergono in tema di commissioni sul transato.

Nella tabella seguente mettiamo a confronto prezzi e commissioni di Zettle e SumUp:

Zettle SumUp
Prezzo del terminale* 19 € Air: 19 €
Solo: 79 €
3G + Stampante: 129 €
Spedizione Gratis Gratis
Commissione su transazioni 2,75 – 1,00 % 1,95 %
Canone mensile Nessuno Nessuno
Accrediti Gratis Gratis
Transato minimo Nessuno Nessuno
Rimborsi Gratis Gratis entro 1-3 giorni dalla transazione, dopo 1,95%
Contestazione di addebito 10 € 10 €

* IVA esclusa

Zettle SumUp
Prezzo del terminale* 19 € Air: 19 €
Solo: 79 €
3G + Stampante: 129 €
Spedizione Gratis Gratis
Commissione su transazioni 2,75 – 1,00 % 1,95 %
Canone mensile Nessuno Nessuno
Accrediti Gratis Gratis
Transato minimo Nessuno Nessuno
Rimborsi Gratis Gratis entro 1-3 giorni dalla transazione, dopo 1,95%
Contestazione di addebito 10 € 10 €

* IVA esclusa

Zettle opta per una tariffa flessibile: parte alquanto elevata (2,75%) e si riduce man mano che il volume di incassi aumenta, fino a raggiungere il minimo (1,00%).

SumUp punta invece su una commissione fissa (1,95%), invariata a prescindere dal volume di transazioni elaborate.

Senza giri di parole, Zettle è poco conveniente per le piccole attività e per i professionisti che con un modesto transato elettronico mensile. Per mettersi in linea con la commissione applicata dal concorrente è necessario incassare più di 6.000 euro al mese, ma a quel punto esistono soluzioni decisamente più economiche, come Axerve Senza Canone.

Chi riceve pochi pagamenti con carta – per un volume mensile di 1.000 euro o poco più – trova in SumUp un alleato, in quanto permette di mantenere bassa la spesa complessiva – e inoltre di partire con un investimento iniziale irrisorio per l’acquisto del suo terminale.

Accrediti su qualsiasi conto, oppure sulla prepagata di SumUp

Un ulteriore punto in comune delle due soluzioni riguarda gli accrediti. Essendo cosiddetti “POS senza banca” – vale a dire che non sono vincolati ad alcun istituto bancario – permettono di ricevere le somme su qualsiasi conto corrente aziendale (imprese) o personale (lavoratori autonomi e professionisti).

Simili anche i tempi di accredito: da 1 a 3 giorni lavorativi, sebbene nella realtà dei fatti impiegano un solo giorno lavorativo.

La prepagata SumUp rende disponibili gli incassi in un solo giorno

Sulla prepagata di SumUp gli incassi sono disponibili il giorno successivo.

SumUp offre inoltre l’opzione della prepagata: sulla SumUp Card (attivazione gratuita e senza canone), le somme sono disponibili il giorno seguente, anche durante il week-end (il transato del venerdì sarà disponibile sabato, e il transato di sabato sarà disponibile già domenica).

La carta può essere usata per pagare in negozio o prelevare contanti, e l’utente può in qualunque momento trasferire l’intero saldo o parte di esso sul proprio conto corrente bancario, senza costi aggiuntivi.

Entrambi accettano quasi tutte le carte di pagamento

Zettle e SumUp accettano, in buona sostanza, tutte le principali carte di credito, di debito e prepagate:Visa, VPay, Visa Electron, MasterCard, Maestro, American Express, UnionPay, Discover, Diners Club – anche attraverso Apple Pay e Google Pay. Zettle aggiunge anche la giapponese JCB, utile soprattutto a chi serve zone turistiche.

Qualcuno avrà notato che tra i circuiti elencati non compare il domestico PagoBancomat. Niente paura, perché oggi tutti i Bancomat italiani usano anche il circuito Maestro o Visa, dunque non ci sarà alcun problema di compatibilità.

Le app: inventario, fatturazione elettronica, link di pagamento

Abbiamo detto che Zettle e SumUp Air funzionano tramite app installata su uno smartphone, al quale si dovranno connettere via Bluetooth.

Entrambe le applicazioni sono intuitive, piacevoli da usare e aggiornate regolarmente per la correzione di bug o il miglioramento delle prestazioni.

Entrambe permettono di creare un catalogo prodotti per la selezione rapida degli articoli e calcolo automatico del totale (in alternativa, il venditore può digitarlo manualmente).

Solo Zettle mette a disposizione la funzione Inventario per il controllo delle scorte di magazzino, nonché la possibilità di scansionare il codice a barre dei prodotti attraverso la fotocamera del telefono.

Logo Zettle by PayPal Logo SumUp
Link
Catalogo prodotti
Profili per staff
Fatturazione elettronica
Link di pagamento
Negozio online
Report Statistiche ed analisi di vendita
Excel, CSV
Integrazione Xero, QuickBooks
Statistiche ed analisi di vendita
Excel, CSV
Compatibilità registratori di cassa Tiller Tiller
Logo Zettle by PayPal Logo SumUp
Link
Catalogo prodotti
Profili per staff
Fatturazione elettronica
Link di pagamento
Negozio online
Report Statistiche ed analisi di vendita
Excel, CSV
Integrazione Xero, QuickBooks
Statistiche ed analisi di vendita
Excel, CSV
Compatibilità registratori di cassa Tiller Tiller

L’app SumUp si è però sviluppata su altri fronti, adattandosi meglio alla realtà italiana. Tutti gli utenti – tramite app o portale web – possono usufruire della fatturazione elettronica: conforme ai requisiti dell’Agenzia delle Entrate, collegata al Sistema di Interscambio (SDI) e completamente gratuita (a meno che non si scelga di far saldare la fattura tramite link di pagamento).

Il link di pagamento può essere utilizzato anche senza fatturazione elettronica, ad esempio per elaborare una transazione a distanza in occasione di un ordine telefonico con consegna a domicilio.

Infine, sempre nell’app SumUp o sul portale web è possibile creare un piccolo negozio online, dalle funzioni basilari, da offrire ai propri clienti per facilitare gli ordini a distanza. È però consigliato solo in presenza di un inventario contenuto, dal momento che non offre tutti gli strumenti adeguati per una gestione efficiente degli ordini. Anche in questo caso è gratuito, cioè senza canone, con commissione sul transato.

SumUp presenta oggi un’applicazione molto più interessante, adattata alle esigenze degli utenti italiani. Non si può dire lo stesso per Zettle by PayPal.

Con SumUp si può incassare anche in Europa

Il POS mobile Zettle può essere utilizzato solo in Italia, sebbene il brand abbia annunciato l’intenzione di estendere il suo uso anche in altri paesi europei.

Di default neanche il terminale del concorrente può essere usato all’estero, tuttavia contattando il call center si può ottenere lo sblocco in caso di necessità. L’autorizzazione ad incassare in altri paesi viene concessa per un periodo di tempo limitato, in base alla richiesta del venditore. Tale possibilità è utile per imprese e professionisti che periodicamente o occasionalmente si recano all’estero per lavoro.

Foto: EC, Mobile Transaction

Sul lato inferiore, Zettle ha lo slot per inserire carte con chip, mentre SumUp Air l'entrata USB

Vista dal fondo di Zettle e SumUp Air.

Zettle o SumUp? La nostra opinione

Zettle è una soluzione molto competitiva all’estero, dove offre piani tariffari più abbordabili. In Italia la situazione cambia in modo radicale: la sua tariffa flessibile – destinata, in teoria, a piccole imprese e professionisti – risulta elevata e poco conveniente sia per incassi modesti sia per un volume elevato di transazioni elettroniche.

SumUp è decisamente più invitante, ma solo per le attività che ricevono un volume limito di pagamenti con carta. Il confronto con altri servizi presenti sul mercato, ci porta a consigliare il suo terminale per entrate elettroniche fino a 1.000 euro al mese. Qualora si usi il POS con maggiore frequenza, si cosiglia di dare un’occhiata alla nostra selezione dei migliori POS portatili per piccole imprese e lavoratori autonomi.