Creare un negozio può implicare diversi livelli di complessità. Tutto dipende dalla strada che si sceglie di percorrere, tramite un builder all-in-one oppure la sottoscrizione dei singoli servizi, tra cui:

  • Web hosting (spazio web che ospita il sito)
  • Dominio (l’indirizzo del sito)
  • Piattaforma per creare e gestire il sito
  • Sistema di pagamenti online
  • Funzioni che migliorano e fanno crescere l’attività

L’opzione più rapida e più semplice è indubbiamente la soluzione all-in-one, che raduna all’interno di un’unica offerta tutti gli elementi appena elencati. Nella presente recensione mettiamo a confronto le migliori piattaforme ecommerce.

Piattaforma Prezzo Indicato per Link
Shopify 29 – 299 $
al mese
Attività stabili che
cercano flessibilità
e completezza.
Weebly 10 – 30 €
al mese
Budget contenuto,
inventario limitato.
Wix 17 – 35 €
al mese
Budget contenuto,
poca esperienza
nella costruzione
di negozi online.
Squarespace 24 – 42 €
al mese
Negozi online semplici
con immagini di qualità
e stile minimal.
Prestashop CMS
gratuito
Esperti o commercianti
che si affidano ad
un professionista.
Ecommerce Prezzo Link
Shopify 29 – 299 $
al mese
Weebly 10 – 30 €
al mese
Wix 17 – 35 €
al mese
Squarespace 24 – 42 €
al mese
Prestashop CMS
gratuito

Shopify – una soluzione completa

Indicato per: Negozi con solide entrate mensili e ampio inventario.

Costo: da 29 a 299 $ al mese.

Pro: Molte funzionalità aggiuntive.

Contro: Commissione extra sui sistemi di pagamento esterni.

Shopify è una piattaforma specializzata nella realizzazione di siti e-commerce.

È indicata alle imprese che preferiscono una soluzione completa di hosting, website builder e sistema di pagamento integrato, con una vasta gamma di funzionalità aggiuntive per la personalizzazione del negozio online.

L’editor di Shopify è user-friendly. È possibile integrare servizi di terze parti.

Sono disponibili tre piani di abbonamento (Basic Shopify, Shopify e Advanced Shopify), ognuno dei quali con canone mensile ed una serie di funzionalità incluse nel prezzo. Per risparmiare sul canone si può pagare in anticipo per uno, due o quattro anni: più esteso è il periodo pagato, maggiore è il risparmio.

Shopify Payments è un sistema integrato che permette ai commercianti digitali di ricevere pagamenti online. L’attivazione richiede un rapido passaggio nelle impostazioni, e inoltre costituisce la soluzione più economica.

Si può scegliere anche di collegare un sistema di pagamento di terze parti, tuttavia l’associazione richiede qualche passaggio in più, oltre che una doppia commissione: quella applicata dal servizio scelto e quella di Shopify.

Basic Shopify Shopify Advanced Shopify
Canone mensile 29 $ / mese 79 $ / mese 299 $ / mese
Shopify Payments 1,9 % + 0,25 € 1,8 % + 0,25 € 1,6 % + 0,25 €
Altri sistemi di pagamento 2% + commissione del fornitore 1% + commissione del fornitore 0.5% + commissione del fornitore

*IVA esclusa

Basic
Shopify
Shopify Advanced
Shopify
Canone mensile
29 $ / mese 79 $ / mese 299 $ / mese
Shopify Payments
1,9 % + 0,25 € 1,8 % + 0,25 € 1.6% + 0,25 €
Altri sistemi di pagamento
2% + commissione del fornitore 1% + commissione del fornitore 0.5% + commissione del fornitore

*IVA esclusa

Ma Basic Shopify ha alcuni limiti: ad esempio, non offre le gift card e le statistiche di vendita sono basilari. Si ha la possibilità di estenderne le funzioni installando app dall’apposito negozio, tuttavia molte sono a pagamento.

Sono disponibili alcuni template gratuiti da personalizzare, ma i modelli più interessanti costano tra 140 – 180 $.

Il canone mensile è dunque affiancato dalle commissioni sulle transazioni nonché dai prezzi di acquisto di plugin e app necessari ad aggiungere funzionalità. Pur non essendo la soluzione più economica per siti e-commerce, Shopify rimane quella più completa e personalizzabile.

Pagamenti:

  • Integrati: Shopify Payments (Visa, Mastercard, Maestro, American Express, Apple Pay, Google Pay)
  • Compatibilità: PayPal, Amazon Pay, Stripe, XPay di Nexi, Gestpay di Banca Sella, ecc.

È previsto un periodo di prova? Sì, sono disponibili 14 giorni di prova gratuita.

Weebly – l’ecommerce di Square

Indicato per: Piccoli negozi online con un inventario limitato.

Costo: da 10 a 35 € al mese con fatturazione annuale

Pro: Prezzi competitivi.

Contro: Non adatto alla gestione di un inventario molto esteso.

Anche Weebly è una piattaforma che include tutti gli strumenti necessari al lancio del sito, tuttavia è molto diversa da Shopify: rispetto al concorrente, mette a disposizione un minor numero di funzioni – in ogni caso non necessarie nel caso di piccoli negozi online gestiti da utenti alle prime armi.

L’obiettivo di Weebly – marchio dell’universo Square – è di semplificare la creazione del sito grazie ad un builder dall’interfaccia user-friendly, accompagnato dalla funzione drag and drop.

Pagina di inserimento dei prodotti

Pagina di inserimento del prodotto.

Chi vuole costruire un sito personale, vale a dire di tipo non commerciale e dunque senza le funzionalità di vendita, può iniziare a sfruttare il piano gratuito (limitato e con pubblicità), mentre l’allestimento di un sito e-commerce richiede la sottoscrizione di un piano business.

Sono tre gli abbonamenti disponibili, ma diciamo fin da subito che il piano denominato Pro è quello meno conveniente, pur avendo il canone mensile più basso: solo con i piani Business e Business Plus, infatti, non si applica la commissione aggiuntiva (e piuttosto gravosa, del 3%) sulle transazioni.

Abbonamento Canone
Pro Fatturazione mensile
15 € (180 € / anno)
Fatturazione annuale
120 € (10 € / mese)
Business Fatturazione mensile
28 € (336 € / anno)
Fatturazione annuale
240 € (20 € / mese)
Business Plus Fatturazione mensile
35 € (420 € / anno)
Fatturazione annuale
360 € (30 € / mese)
Abbonamento Canone
Pro Fatturazione mensile
15 € (180 € / anno)
Fatturazione annuale
120 € (10 € / mese)
Business Fatturazione mensile
28 € (336 € / anno)
Fatturazione annuale
240 € (20 € / mese)
Business Plus Fatturazione mensile
35 € (420 € / anno)
Fatturazione annuale
360 € (30 € / mese)

Scegliendo la fatturazione annuale, cioè pagando in anticipo per tutto l’anno, c’è un risparmio notevole sull’abbonamento addebitato di mese in mese.

Con Weebly è possibile integrare come sistema di pagamento solo Stripe o PayPal. Il primo è noto per le sue tariffe competitive (1,4 % + 0,25 € a transazione) ma, come anticipato, sottoscrivendo il piano Weebly Pro sarà aggiunta una tariffa del 3%: meglio scegliere gli abbonamenti Business o Business Plus, solo in apparenza più costosi – e comunque gli unici a rendere disponibili molteplici tool per la personalizzazione delle funzioni del negozio.

Tra le pecche si segnala un servizio clienti poco efficiente e disponibile solo in lingua inglese, nonché la scarsa varietà di temi adatti a siti ecommerce. Se non si hanno particolari esigenze, però, potrebbe valerne la pena in termini economici.

Pagamenti:

  • Integrati: Nessuno
  • Compatibilità: Stripe, PayPal.

È previsto un periodo di prova? No, tuttavia si può ricevere un rimborso entro 30 giorni dalla registrazione.

Wix – intuitivo, adatto a tutti

Indicato per: Chi vuole semplicità e rapidità.

Costo: da 17 a 35 € al mese

Pro: Visual editor. Funzionalità aggiuntive. Prezzo ragionevole.

Contro: Gli accrediti possono richiedere fino a 2 settimane.

Wix è una piattaforma all-in-one particolarmente indicata ai principianti che non hanno troppo tempo da dedicare all’apprendimento degli strumenti di creazione del sito.

La sua caratteristica principale è infatti il visual editor, grazie al quale la personalizzazione grafica e le modifiche delle pagine vengono rese estremamente semplici – o quanto meno molto più semplici rispetto ai concorrenti.

immagine: Wix

Il visual builder di Wix permette di modificare le pagine web spostando gli elementi con il mouse.

Tutti i piani di abbonamento includono tutte le funzionalità ecommerce disponibili su Wix (ma gli abbonamenti più avanzati presentano meno limiti rispetto alle medesime funzioni). Entro i primi 14 giorni dalla sottoscrizione si può richiedere un rimborso totale della spesa se non si è soddisfatti del servizio.

Nell’app store di Wix è possibile scaricare decine di funzionalità extra da aggiungere al sito – alcune delle quali gratuite, altre a pagamento o con canone mensile.

Oltre al pagamento mensile del canone si può scegliere di anticipare la spesa per un periodo più esteso (fino a 3 anni). Scegliendo questa opzione si risparmia sul costo complessivo, tuttavia bisogna tener presente che i pagamenti anticipati non sono rimborsabili in caso di disdetta dopo 14 giorni dalla sottoscrizione.

Business Basic Business Unlimited Business VIP
Canone mensile 17 € / mese 25 € / mese 35 € / mese
Wix Payments 1.9% + 0,30 €

*IVA esclusa

Business
Basic
Business
Unlimited
Business
VIP
Canone mensile
17 € / mese 25 € / mese 35 € / mese
Wix Payments
1.9% + 0,30 €

*IVA esclusa

Alla spesa per l’abbonamento si devono aggiungere le commissioni sul transato.

Wix offre un proprio sistema di pagamento, chiamato Wix Payments, la cui tariffa non è tra le più economiche (1,9 % + 0,30 € a transazione) ma è comunque abbordabile rispetto a sistemi come PayPal. A proposito di quest’ultimo, anche PayPal può essere implementato – ma le sue tariffe, ribadiamo – non sono tra le migliori.

I trasferimenti degli accrediti vengono disposti il lunedì, dunque con frequenza settimanale. I venditori che necessitano di un accesso più immediato ai fondi dovranno ripiegare su altre soluzioni.

Anche questa piattaforma ecommerce si dimostra poco dinamica nell’assistenza ai clienti. L’aspetto positivo è che, essendo molto elementare, è difficile che si debba contattare il supporto per ragioni di tipo tecnico, ma ciò naturalmente non giustifica la scarsa efficienza del servizio.

Pagamenti:

  • Integrati: Wix Payments (Mastercard, Maestro, Visa, American Express, Discover, Diners Club, JCB)
  • Compatibilità: PayPal, AliPay, iDeal, pagamenti offline

È previsto un periodo di prova? No, devi sottoscrivere un piano di abbonamento, tuttavia si hanno 14 giorni di tempo per disdire e chierdere un rimborso.

Squarespace – estetica accattivante

Indicato per: Negozi in cui le immagini contano.

Prezzo: da 24 a 42 € al mese

Pro: Facile da usare. Estetica eccellente.

Contro: Non è flessibile come altre piattaforme. Nessuno store per scaricare app aggiuntive.

Squarespace è una piattaforma all-in-one che include hosting, website builder e grafiche. Offre un abbonamento personale – ma per realizzare un negozio online è necessario sottoscrivere i piani Business o Commerce.

Viene spesso scelto per la sua facilità d’uso nonché per l’estetica dei template, tuttavia presenta alcuni limiti da valutare con attenzione.

Immagine: Mobile Transaction

Per creare un sito con Squarespace si seleziona prima un tema, poi le opzioni per personalizzare lo stile.

Mentre quasi tutti i concorrenti mettono a disposizione un app store per scaricare e installare funzionalità aggiuntive, Squarespace permette di associare esclusivamente i tool di Google, i collegamenti con i social network e un sistema di pagamento (Stripe o PayPal). Non vi sono altre possibilità di estenderne le funzioni.

Gli abbonamenti possono essere regolati mensilmente o annualmente; in quest’ultimo caso si risparmia sul costo complessivo – ma i mesi anticipati non vengono rimborsati in caso di disdetta.

Con il piano Business (il più economico per l’allestimento di un negozio online) si paga una commissione del 3% sulle transazioni, inoltre si dovranno pagare le commissioni applicate da Stripe o PayPal. Questa spesa viene meno con i piani Basic Commerce e Advanced Commerce.

Business Basic Commerce Advanced Commerce
Canone mensile 24 € 28 € 42 €
Commissione sulle transazioni 3%* Nessuna* Nessuna*

*Stripe e PayPal applicano le proprie commissioni

Business Basic
Commerce
Advanced
Commerce
Canone mensile
24 € 28 € 42 €
Commissione sulle transazioni
3%* Nessuna* Nessuna*

*Stripe e PayPal applicano le proprie commissioni

Non è migliore la piattaforma ecommerce se pensiamo ai suoi limiti di utilizzo, tuttavia può funzionare per i venditori con un piccolo inventario di prodotti.

I temi si presentano prevalentemente con uno stile minimalista che fa largo affidamento al ruolo delle immagini. Per questo motivo potrebbe rivelarsi una soluzione interessante per ecommerce di moda e abbigliamento, se si dispone di materiale fotografico all’altezza dello stile Squarespace.

Pagamenti:

  • Integrati: Nessuno
  • Compatibilità: Stripe, PayPal

È previsto un periodo di prova? Sì, si può provare gratuitamente per 14 giorni, per ogni nuovo sito crearo con il proprio account. Trascorsi i quattordici giorni si perde l’accesso alla piattaforma qualora non scelga un piano d’abbonamento.

Prestashop – altamente personalizzabile, per esperti

Indicato per: Attività stabili che possono affidarsi a sviluppatori esperti.

Costo: Gratuito.

Pro: Personalizzabile in ogni aspetto.

Contro: Richiede esperienza e tempo. Non adatto a tutti.

(3.5/5)

Prestashop è un content management system (CMS) a costo zero. In altre parole, un WordPress delle vendite online. Si può scaricare gratuitamente dal sito ufficiale ed installare nel proprio spazio web.

Attenzione: non è all-in-one, dunque l’utente dovrà provvedere in autonomia a scegliere e sottoscrivere i singoli servizi necessari alla pubblicazione del sito (dominio, hosting, certificati di sicurezza e così via).

In tutta evidenza, non è una soluzione per utenti alle prime armi.

Immagine: Prestashop

Centinaia di addons sono disponibili per arricchire le funzionalità.

Prestashop offre un elevato livello di personalizzazione: si può intervenire sul codice per modificarlo alla fonte, aggiungere qualsiasi tipo di funzionalità, modificarne l’aspetto e la struttura.

Inutile dire che tutto ciò richiede competenza nei linguaggi di programmazione più utilizzati nel web (html, css, javascript, ecc.) Oltre all’esperienza, si può intuire che l’allestimento di un negozio online con il presente CMS richiede anche tempo e pazienza.

Gli esercenti che mirano alla creazione di un e-shop unico ed originale con Prestashop dovranno quindi affidarsi ad uno sviluppatore esperto.

Prestashop offre un metodo di pagamento integrato, Prestashop Checkout in collaborazione con PayPal, che consente di accettare tutte le principali carte. Inoltre è possibile collegare servizi di terze parti.

Prestashop Checkout Costo
Visa, MasterCard 1,20 % + 0,25 €
American Express 3,5 %
PayPal 3,4 % + 0,35 €
Carte internazionali Zona Euro: + 0,5%
Resto del mondo: + 2,0%
Prestashop
Checkout
Costo
Visa, MasterCard 1,20 % + 0,25 €
American Express 3,5 %
PayPal 3,4 % + 0,35 €
Carte internazionali Zona Euro:
+ 0,5%
Resto del mondo:
+ 2,0%

Occorre sottolineare che la gratuità della piattaforma non la rende automaticamente una soluzione a costo zero, anzi. Spulciando tra le opinioni negative, sono davvero in tanti a lamentarsi della spesa elevata necessaria al completamento del negozio virtuale – tra tema, moduli, plugin e sistemi di pagamento esterni.

Pagamenti:

  • Integrati: Prestashop Checkout (Visa, MasterCard, American Express, PayPal, Sofort)
  • Compatibilità: XPay, GestPay, PayPal, Amazon Pay e molti altri.

È previsto un periodo di prova? Il CMS è gratuito ma bisogna disporre di uno spazio web per la sua installazione.

Le 5 migliori piattaforme e-commerce

Sito Link
Shopify
(4/5)
Weebly
(4/5)
Wix
(4/5)
Squarespace
(3.5/5)
Prestashop
(3.5/5)