Qual è la migliore soluzione per piccole imprese per ricevere pagamenti online?

La risposta dipende dal tipo di attività, dal volume di vendita, dai metodi di pagamento indispensabili e dalla necessità di avere o meno un negozio online.

Mettiamo a confronto le migliori soluzioni di pagamento per capire quale risponde al meglio alle esigenze delle piccole attività.

Sistema Adatto per Link
1. Revolut Economico, installazione rapida sui siti ecommerce più popolari.
2. Stripe Flussi di pagamento avanzati, gestiti dal tuo sviluppatore web.
3. PayPlug Adatto per volumi medio-alti di transato
4. SumUp Semplice e veloce, senza canone, con commissione fissa.
5. Satispay Economico, per accettare pagamenti online da utenti Satispay.
6. PayPal Il più popolare, ma con tariffe poco convenienti.
7. 2Checkout Per pagamenti internazionali e gestione degli abbonamenti.
Sistema Adatto per Link
1. Revolut Economico, installazione rapida sui siti ecommerce più popolari.
2. Stripe Flussi di pagamento avanzati, gestiti dal tuo sviluppatore web.
3. PayPlug Adatto per volumi medio-alti di transato
4. SumUp Semplice e veloce, senza canone, con commissione fissa.
5. Satispay Economico, per accettare pagamenti online da utenti Satispay.
6. PayPal Il più popolare, ma con tariffe poco convenienti.
7. 2Checkout Per pagamenti internazionali e gestione degli abbonamenti.

Innanzitutto, qualche nozione di base: Per accettare pagamenti online è necessario che un sistema di pagamento sia collegato ad uno o più canali di vendita:

  • Negozio online: Sito web completo di catalogo, schede prodotto e pagina di check-out.

  • Pay-by-link: Un link di pagamento inviato via e-mail, SMS, app o social network che porta ad una pagina di check-out.

  • Buy Button: Pulsante che porta alla pagina check-out per un prodotto, implementato tramite codice su una pagina web.

  • Codice QR: Si scansiona con la fotocamera di uno smartphone per arrivare alla pagina di check-out.

  • Click & Collect: Pagina web che permette ai clienti di ordinare per il ritiro o la consegna.

  • Addebito SEPA: L’utente autorizza l’esercente a prelevare dal suo conto corrente la somma dovuta.

  • Fatturazione: Invio della fattura via e-mail con link di pagamento.

  • Terminale virtuale: Pagina web in cui il venditore inserisce i dati della carta di credito del cliente.

  • Pagamenti ricorrenti/pre-autorizzati: I dati delle carte di credito vengono salvati per transazioni autorizzate o ricorrenti.

  • Buoni regalo: Gift card digitali vendute online e emesse via e-mail o SMS.

Un sistema di pagamento online potrebbe includere uno, alcuni o tutti i metodi sopraelencati. Ci sono soluzioni che richiedono conoscenze tecniche per l’integrazione con i canali di vendita, altre prevedono la semplice installazione di un plugin.

Tutti i negozi online si servono di un gateway di pagamento, cioè di un sistema di elaborazione delle transazioni associato alla pagina di check-out, cioè alla pagina in cui il cliente immette i dati per eseguire il pagamento online.

Scopriamo ora quali sono le migliori soluzioni per ricevere pagamenti online e le loro differenze.


1. Revolut Business – soluzione completa con conto multivaluta

I pagamenti online di Revolut Business rappresentano l’evoluzione di un prodotto nato come carta prepagata e trasformatosi negli anni in una soluzione completa per aziende e professionisti: conto online multivaluta con profili d’accesso per il team, carta prepagata aziendale (fisica e virtuali), gateway di pagamento, richiesta tramite link.

Logo Revolut 2021
Sistema Plugin compatibile con WooCommerce, Magento e Prestashop. Disponibili API per la personalizzazione della pagina di pagamento.
Metodi
  • Gateway di pagamento
  • Pay by link
Accredito Su conto Revolut Business in 1 giorno lavorativo.
Tariffe Gratuito entro determinate soglie mensili (fissate dal piano Revolut Business). Al superamento della soglia gratuita, la commissione è dell’1,3%.
Sistema Plugin compatibile con WooCommerce, Magento e Prestashop. Disponibili API per la personalizzazione della pagina di pagamento.
Metodi
  • Gateway di pagamento
  • Pay by link
Accredito Su conto Revolut Business in 1 giorno lavorativo.
Tariffe Gratuito entro determinate soglie mensili (fissate dal piano Revolut Business). Al superamento della soglia gratuita, la commissione è dell’1,3%.

Sottoscrivendo un piano di abbonamento si può usufruire del gateway e delle richieste in modalità pay-by-link. Ognuno dei piani include un volume mensile gratuito (senza commissioni) per l’accettazione dei pagamenti:

Aziende Professionisti
Piano Free
Senza canone
Pagamenti online
1,3 %
Piano Free
Senza canone
Pagamenti online
1,3 %
Piano Grow
25 € / mese
Pagamenti online
2.000 € inclusi
Piano Professional
7 € / mese
Pagamenti online
500 € inclusi
Piano Scale
100 € / mese
Pagamenti online
9.000 € inclusi
Piano Ultimate
25 € / mese
Pagamenti online
2.000 € inclusi

Oltre il volume incluso, si applica la tariffa dell’1,3% sull’importo elaborato.

Revolut fornisce un conto multivaluta, fondamentale per le attività che ricevono pagamenti online da tutto il mondo, in moneta diversa. Le somme ricevute in altra valuta non saranno convertite e si eviterà così l’addebito della commissione di conversione. Il titolare del conto potrà eventualmente effettuare il cambio in un momento favorevole.

Il sistema può essere implementato ai propri canali di vendita – ad esempio, un negozio online – con la rapida e semplice installazione di un plugin. Attualmente il plugin è disponibile per le piattaforme WooCommerce, Prestashop e Magento.

Chi ha esperienza nello sviluppo web può inoltre personalizzare l’esperienza di check-out grazie alle API messe a disposizione.

Le soglie mensili senza commissione dei diversi abbonamenti includono anche le richieste di pagamento via link (pay-by-link). L’esercente può generare una richiesta nell’app Revolut Business ed inviarla al cliente tramite messaggio di testo, e-mail, Messenger e social network; il cliente clicca sul link, inserisce i dati della sua carta ed esegue la transazione.

La registrazione al servizio si svolge online in pochi minuti, sul sito Revolut Business, compilando un modulo e caricando la documentazione necessaria. In pochi giorni lavorativi l’account viene confermato e l’esercente (o professionista) può procedere all’implementazione del gateway o iniziare ad inviare richieste di pagamento con carta.

Pro

  • Tariffa economica

  • Conto multivaluta

  • Plugin per siti e-commerce

  • API per personalizzazione

Contro

  • Piano gratuito con pochi vantaggi

  • Canone mensile per piani avanzati

  • Non è un conto italiano


2. Stripe – tariffe competitive, per tutti i tipi di impresa

Stripe è una piattaforma internazionale per pagamenti online, utilizzata da imprese di qualsiasi dimensione.

Chi intende collegare il sistema ad una piattaforma ecommerce all-in-one (es. Shopify, Wix, Squarespace) deve installare l’apposito plugin. Le attività con esigenze particolari hanno la possibilità di affidare il lavoro ad uno sviluppatore web che, attraverso le API messe a disposizione, modellerà la pagina di check-out in base alle richieste dell’imprenditore.

Sistema Si integra rapidamente con molte piattaforme e-commerce. API disponibili per la creazione di flussi personalizzati di pagamento.
Metodi
  • Gateway di pagamento
  • Addebito diretto SEPA
  • Terminale virtuale
  • Fatturazione
  • Pagamenti pre-autorizzati
Accredito Su conto corrente bancario in 7 giorni lavorativi.
Tariffe Addebito SEPA
0,8 % + 0,25 €
Carte europee
1,4 % + 0,25 €
Carte non europee
2,9 % + 0,25 €
Sistema Si integra rapidamente con molte piattaforme e-commerce. API disponibili per la creazione di flussi personalizzati di pagamento.
Metodi
  • Gateway di pagamento
  • Addebito diretto SEPA
  • Terminale virtuale
  • Fatturazione
  • Pagamenti pre-autorizzati
Accredito Su conto corrente bancario in 7 giorni lavorativi.
Tariffe Addebito SEPA
0,8 % + 0,25 €
Carte europee
1,4 % + 0,25 €
Carte non europee
2,9 % + 0,25 €

Tra i metodi di pagamento disponibili in Stripe troviamo gli abbonamenti con pagamenti ricorrenti, la fatturazione accompagnata dal pay-by-link, il classico pagamento con carta tramite gateway. È altresì disponibile un terminale virtuale per ricevere pagamenti su prenotazioni telefoniche.

Le opzioni di personalizzazione rendono questa soluzione ideale per piattaforme ecommerce, attività basate su abbonamenti con pagamento periodico, prodotti SaaS.

Subito dopo Revolut Business (che tuttavia comporta la sottoscrizione di un conto con canone mensile), Stripe offre le migliori tariffe sui pagamenti con carta per piccole imprese: 1,3% dell’importo transato + una parte fissa di 25 cent. Alle transazioni in moneta diversa dall’euro si applica una commissione aggiuntiva del 2%.

Ancora più convenienti sono gli addebiti SEPA, la cui tariffa si ferma allo 0,8% + 25 cent.

Oltre alle tariffe interessanti, non è da sottovalutare l’efficienza di statistiche e report, prevenzione delle frodi, guide per la configurazione e personalizzazione del sistema all’interno dei vari canali di vendita.

Pro

  • Senza canone né vincoli

  • Tariffe competitive

  • Ottima documentazione API

  • Statistiche e reportistica efficienti

Contro

  • Gli accrediti richiedono 1 settimana

  • Assistenza clienti migliorabile

  • I rimborsi richiedono 2 settimane


3. PayPlug – conveniente per incassi elevati

PayPlug è una soluzione per ricevere pagamenti online oppure a distanza tramite link. È sviluppata dalla società francese Natixis, a sua volta controllata da uno dei più grandi gruppi bancari della Francia, BPCE.

Accetta carte Visa, MasterCard e Maestro – inclusi i Bancomat italiani che espongono uno di questi loghi – mentre mancano all’appello Amex, UnionPay, Diners e JCB (circuiti esteri o comunque secondari).

Le lingue disponibili sono italiano, francese, inglese e spagnolo.

Sistema Plugin disponibile per le maggiori piattaforme ecommerce. Richieste di pagamento tramite link. App mobile non disponibile.
Metodi
  • Gateway di pagamento
  • Pay by link
  • Buy Button
Accredito Su conto corrente aziendale in 2-3 giorni lavorativi.
Tariffe
  • Starter 1,2 % + 0,25 € (+ canone 10 € / mese)
  • Pro 1 % + 0,15 € (+ canone 30 € / mese)
  • Premium 0,6 % + 0,15 € (+ canone 80 € / mese)
Sistema Plugin disponibile per le maggiori piattaforme ecommerce. Richieste di pagamento tramite link. App mobile non disponibile.
Metodi
  • Gateway di pagamento
  • Pay by link
  • Buy Button
Accredito Su conto corrente aziendale in 2-3 giorni lavorativi.
Tariffe
  • Starter 1,2 % + 0,25 € (+ canone 10 € / mese)
  • Pro 1 % + 0,15 € (+ canone 30 € / mese)
  • Premium 0,6 % + 0,15 € (+ canone 80 € / mese)

Esistono tre piani tariffari, applicati in base al transato annuo dell’attività. Come riportato in tabella, è previsto un costo fisso (canone mensile) ed un costo variabile (commissione sulle transazioni).

Non fatevi ingannare, perché a conti fatti i piani Pro e Premium (quelli con il canone più elevato) sono i più convenienti – sempre che si raggiunga una soglia minima di entrate (consulta la Recensione PayPlug per approfondire le spese).

Se mettiamo questo sistema a confronto con i principali concorrenti, si osserva che è più economico di PayPal al di sopra di 500 euro di transato mensile, mentre nella sfida con Stripe diventa competitivo solo a partire da 5.000 euro di entrate mensili.

Elenco dei pagamenti ricevuti

La pagina di pagamento fornita da PayPlug può essere implementata in un negozio tramite installazione di un plugin, disponibile sulle maggiori piattaforme ecommerce (Shopify, Prestashop, WooCommerce, Magento). In alternativa si può ricorrere alle API, ma in questo caso serve l’aiuto di uno sviluppatore web.

Il venditore può inoltre inviare richieste di pagamento tramite link, ad esempio quando accettiamo un ordine telefonico. Si accede al portale web del servizio (purtroppo non è disponibile un’app mobile), si inserisce l’importo e il contatto del cliente (indirizzo email, numero di telefono) e si invia. Il cliente clicca sul link e accede al checkout, dove può inserire i dati della sua carta.

Pro

  • Conveniente su incassi medio-alti

  • Compatibilità piattaforme ecommerce

  • Pagamenti rateizzati

Contro

  • Comporta canone mensile

  • Non adatto per volumi bassi di entrate


3. SumUp – facile da usare, per piccole attività

SumUp ha aggiunto diversi metodi alla sua soluzione per transazioni elettroniche. È pensato principalmente per accettare pagamenti con carta (attraverso il POS economico SumUp Air), ma esercenti e professionisti che dispongono del terminale hanno la possibilità di ricevere pagamenti online in diverse modalità.

Si acquista il lettore al prezzo di 29 € (IVA escl.) e si attende qualche giorno lavorativo per verifica e spedizione del dispositivo. Gli accrediti vengono effettuati su qualsiasi conto corrente in circa 2 giorni lavorativi, ma scegliendo la SumUp Card i fondi saranno disponibili in 1 giorno – anche durante weekend e festivi.

Logo SumUp
Sistema Già integrato con gli strumenti di vendita di SumUp.
Metodi
  • Negozio online
  • Pay by link
  • Codice QR
  • Terminale virtuale
  • Fatturazione elettronica
  • Click & collect
  • Gift card
Accredito Su conto corrente bancario in 2 giorni lavorativi. Su prepagata SumUp Card in 1 giorno.
Tariffe Negozio online, link, codice QR, fatturazione, gift card:
2,5 %
Terminale virtuale:
2,9 % + 0,25 €
Logo SumUp
Sistema Già integrato con gli strumenti di vendita di SumUp.
Metodi
  • Negozio online
  • Pay by link
  • Codice QR
  • Terminale virtuale
  • Fatturazione elettronica
  • Click & collect
  • Gift card
Accredito Su conto corrente bancario in 2 giorni lavorativi. Su prepagata SumUp Card in 1 giorno.
Tariffe Negozio online, link, codice QR, fatturazione, gift card:
2,5 %
Terminale virtuale:
2,9 % + 0,25 €

Si paga solo quando si usa, con una commissione fissa del 2,5% sulle transazioni via link, codice QR, gift card, fattura e negozio online, mentre il terminale virtuale implica una tariffa più elevata (2,9% + 25 cent).

Le commissioni sono più elevate dei concorrenti Revolut e Stripe poiché SumUp è una soluzione pensata soprattutto per piccoli negozi e lavoratori autonomi che elaborano pochi pagamenti elettronici.

Anche dal punto di vista pratico, si tratta di un sistema estremamente semplice da usare. Tutte le funzioni sono disponibili all’interno dell’app per dispositivi Android e iOS.

Non servono competenze di sviluppo web, neanche per l’allestimento del negozio online: è sufficiente caricare le foto dei prodotti in vendita e compilare la scheda con le informazioni necessarie (prezzo, colore, taglia, sconto, ecc.) In pochi minuti si può mandare online un sito e-commerce semplice ed essenziale e condividere il link con i propri clienti oppure tramite altri canali online (es. social network).

Sempre dall’applicazione si inviano richieste di pagamento via link, gestire i pagamenti su POS fisico, controllare le transazioni e le statistiche. Di recente è stata aggiunta anche la fatturazione elettronica in conformità delle specifiche ministeriali, con invio automatico all’Agenzia delle Entrate.

Tutto è caratterizzato dalla facilità d’uso, che permette a chiunque di servirsi delle varie modalità di pagamento online. D’altra parte, la stessa semplicità non lascia molto spazio alla personalizzazione della pagina di check-out né al negozio online, dove ci si limita all’interimento delle schede prodotto e delle informazioni essenziali sull’attività commerciale.

Pro

  • Molto facile da usare

  • Molteplici metodi di pagamento

  • Senza canone né vincoli

  • Commissione fissa

  • Registrazione veloce

  • Accrediti in 1 giorno

Contro

  • Necessario acquisto del terminale

  • Personalizzazione minima

  • Negozio online basilare

  • Non può essere collegato a siti ecommerce


5. Satispay Business – economico ma poco diffuso

Satispay Business consente ai commercianti di ricevere pagamenti in negozio oppure a distanza.

Tutto avviene tramite app: il cliente avvia l’applicazione ed inquadra il codice QR esposto in cassa, oppure seleziona l’esercizio commerciale dall’elenco delle attività più vicine per effettuare un ordine o una prenotazione.

Inoltre, si aggiunge la possibilità di implementare il sistema su siti e-commerce.

Sistema Si implementa tramite plugin, PSP o API alle piattaforme ecommerce.
Metodi
  • Codice QR
Accredito Sul conto corrente in 1 giorno lavorativo.
Tariffe Importo fino a 10 €
1 %
Importo > 10 €
1 % + 0,20 €
Sistema Si implementa tramite plugin, PSP o API alle piattaforme ecommerce.
Metodi
  • Codice QR
Accredito Sul conto corrente in 1 giorno lavorativo.
Tariffe Importo fino a 10 €
1 %
Importo > 10 €
1 % + 0,20 €

L’integrazione può verificarsi attraverso diverse modalità: installazione rapida del plugin (compatibile con le piattaforme WooCommerce, Prestashop, Magento), gestori di transazioni online (GestPay di Axerve, N&TS, PayWay) e API.

Per effettuare la transazione, il cliente (nonché utente Satispay) dovrà inquadrare con l’app il codice QR che appare sullo schermo del computer oppure immettere il numero di cellulare per ricevere una notifica. In entrambi i casi si viene rimandati alla pagina di checkout dell’applicazione, dove si potrà confermare il pagamento.

Pagamento online con Satispay

Come si è sottolineato, la scelta di questo metodo di pagamento implica che il cliente sia anch’egli utente dello stesso servizio, oltre che il commerciante. È questo il motivo per cui non può sostituire le altre modalità; può tuttavia considerarsi un metodo aggiuntivo e alternativo al pagamento con carta.

L’implementazione di Satispay come alternativa è però stimolata dalle tariffe concorrenziali, le più basse tra le soluzioni viste fin qui: 1% sulle transazioni fino a 10 euro, 1% + 25 cent sulle transazioni superiori a 10 euro. Anche in questo caso non ci sono costi fissi da sostenere.

Pro

  • Senza costi fissi

  • Tariffe vantaggiose

  • Compatibilità siti e-commerce

Contro

  • Poco diffuso tra consumatori


6. PayPal Business – popolare e affidabile ma costoso

Da pioniere dei pagamenti online, PayPal è ampiamente conosciuto in tutto il mondo. La popolarità del marchio e il programma di protezione acquisti rendono questa soluzione una delle preferite tra i consumatori – tuttavia non è una delle più economiche.

Registrarsi e aprire un account PayPal Business è facile e veloce. Le somme incassate finiscono sul conto di moneta elettronica, dal quale il commerciante potrà trasferirle verso il proprio conto corrente bancario. L’operazione di trasferimento richiede qualche giorno lavorativo.

PayPal logo
Sistema Già integrato con gli strumenti di pagamento. Codici disponibili per l’inserimento di pulsanti e gateway su siti e-commerce.
Metodi
  • Gateway di pagamento
  • Pay by link
  • Buy Button
  • Codice QR
  • Terminale virtuale
  • Fatturazione
Accredito Immediato nell’account di moneta elettronica. I trasferimenti manuali verso conto corrente richiedono circa 2 giorni lavorativi.
Tariffe In Euro
3,40 % + 0,35 €
Altra valuta
Tariffa aggiuntiva 0,50-2,00%
PayPal logo
Sistema Già integrato con gli strumenti di pagamento. Codici disponibili per l’inserimento di pulsanti e gateway su siti e-commerce.
Metodi
  • Gateway di pagamento
  • Pay by link
  • Buy Button
  • Codice QR
  • Terminale virtuale
  • Fatturazione
Accredito Immediato nell’account di moneta elettronica. I trasferimenti manuali verso conto corrente richiedono circa 2 giorni lavorativi.
Tariffe In Euro
3,40 % + 0,35 €
Altra valuta
Tariffa aggiuntiva 0,50-2,00%

Gateway, link di pagamento, codici QR, fatture e pulsanti non prevedono spese fisse, mentre il terminale virtuale e gli strumenti avanzati implicano un canone mensile di 29 euro. Non vi sono vincoli contrattuali di permanenza, dunque il servizio può essere disdetto in qualsiasi momento senza penali.

La commissione per le transazioni nazionali ammonta al 3,40% + 35 cent. Al confronto con le altre soluzioni risulta decisamente elevata; PayPal si conferma, nonostante ciò, uno dei sistemi più utilizzati nei negozi online grazie alla fiducia accordata dai consumatori. Ai pagamenti internazionali va ad aggiungersi una tariffa extra (0,5 – 2,00%) a seconda della valuta del cliente.

Malgrado l’importante diffusione, oltre che i venditori anche i consumatori devono essere titolari di un conto PayPal per eseguire pagamenti con questo sistema. Non può quindi sostituire del tutto il classico pagamento con carta online, ma il valore aggiunto che porta ad un’attività commerciale sul web è fuori discussione.

Si segnalano, tra gli aspetti negativi, le molte lamentele degli esercenti rispetto a sospensioni del conto nonché ad un’assistenza non propriamente efficiente. Nel complesso, non è una soluzione consigliata per le sue tariffe (fin troppo alte) ma allo stesso tempo è indispensabile per accontentare una vasta utenza affezionata.

Pro

  • Affidabilità del brand

  • Strumenti di pagamento pratici

  • Opzione multivaluta

  • Aiuta ad aumentare le vendite

Contro

  • Commissioni elevate

  • Canone elevato per terminale virtuale

  • Assistenza poco efficiente


7. 2Checkout – per imprese che operano nel mondo

2Checkout (recentemente acquisito da Verifone) è stata una delle prime soluzioni ad offrire pagamenti internazionali. È operativo in oltre 180 paesi. La piattaforma nette a disposizione molteplici metodi per elaborare transazioni in 120 valute diverse. Si può perfino scegliere la valuta di accredito delle somme incassate (normalmente non è possibile).

La procedura di registrazione dell’account si svolge online in modo rapido e non comporta costi di attivazione. Sono disponibili tre piani senza canone mensile: 2SELL con tariffa del 3,5% + 0,35€ per transazione, 2SUBSCRIBE con tariffa del 4,5% + 0,40€ e 2MONETIZE con tariffa del 6% + 0,50€.

Sistema Deve essere implementato al sito web tramite API.
Metodi
  • Gateway di pagamento
  • Buy Button
  • Fatturazione
  • Pagamenti pre-autorizzati
Accredito Ogni 1-2 settimane o mensili su conto corrente bancario.
Tariffe 3,5-6% + 0,30-0,50€
Tariffa di conversione 2-3%
Sistema Deve essere implementato al sito web tramite API.
Metodi
  • Gateway di pagamento
  • Buy Button
  • Fatturazione
  • Pagamenti pre-autorizzati
Accredito Ogni 1-2 settimane o mensili su conto corrente bancario.
Tariffe 3,5-6% + 0,30-0,50€
Tariffa di conversione 2-3%

Questa soluzione adotta un approccio modulare per le funzioni offerte. È possibile aggiungere pacchetti di funzioni in base a piani di abbonamento, pagamenti internazionali, servizi finanziari, commercio digitale e altro.

Il suo gateway di pagamento si può implementare in oltre 120 piattaforme ecommerce per ottenere un flusso di checkout personalizzato.

Il sistema di pagamento per abbonamenti è particolarmente efficiente, per questo motivo 2CheckOut viene impiegato spesso nella distribuzione di Software-as-a-Service (Saas) e altri modelli che richiedono un pagamento ricorrente e pre-autorizzato.

Si tratta di una soluzione pensata soprattutto per aziende in crescita ed esigenti, tuttavia le commissioni sono notevolmente elevate anche per chi opera con alti volumi di fatturato. La scelta è quindi da ponderare con attenzione, e deve essere giustificata da un importante beneficio nell’uso dei suoi strumenti di vendita globale.

Pro

  • Accetta molte valute

  • Senza canone né vincoli

  • Soluzioni avanzate, personalizzabili

  • Ottima per abbonamenti

Contro

  • Commissioni elevate

  • Tariffe sulla conversione di valuta

  • Configurazione non semplice

  • Recensioni non favorevoli

Qual è la soluzione migliore per te?

Se non intendi assumere uno sviluppatore web o investire in una configurazione personalizzata del sito ecommerce, meglio optare per una piattaforma con strumenti di pagamento pronti all’uso tramite apposita app (SumUp) oppure implementabili con installazione di plugin (Revolut, Stripe, myPOS).

Se invece cerchi una soluzione completa che permette di creare un negozio online e di ricevere pagamenti, si può puntare su una piattaforma all-in-one con sistema di elaborazione integrato. Shopify offre tutti gli strumenti indispensabili per l’allestimento del sito e-commerce e la ricezione dei pagamenti elettronici, e si adatta a diversi tipi di attività con i suoi piani di abbonamento.

Nel presente articolo abbiamo stilato un elenco delle migliori soluzioni per piccole attività, mentre le imprese più esigenti dovrebbero cercare un operatore in grado di offrire tariffe vantaggiose su alti volume di fatturato, ad esempio Adyen.

PayPal e Satispay sono entrambi consigliati come metodi aggiuntivi: il primo perché popolare, il secondo perché conveniente. Purtroppo nessuno dei due può rimpiazzare il tradizionale gateway per transazioni online.