Nel 2021 viene confermata la popolarità dei metodi di pagamento elettronici, incentivati anche dal Cashback di Stato e dalla Lotteria degli Scontrini.

In questa recensione mettiamo a confronto le migliori carte prepagate del momento:

  • Qual è la più conveniente?

  • Qual è il servizio con più funzioni?

  • Quale usare all’estero?

Segue un’analisi su costi e commissioni, caratteristiche, pro e contro delle ricaricabili con IBAN (o senza).

Prepagata Costi Link
Vivid
Attivazione
GRATIS
Canone mensile
GRATIS
(o 9,90 € al mese)
Ricarica
GRATIS
N26
Attivazione
GRATIS
Canone mensile
GRATIS
(o 9,90 € al mese)
Ricarica
0 – 1,50 %
Tinaba
Attivazione
GRATIS
Canone mensile
GRATIS
Ricarica
GRATIS
Hype
Attivazione
GRATIS
Canone mensile
GRATIS
(o 2,90 € / mese)
Ricarica
0 – 2,50 €
Bunq Travel Card
Carta fisica
9,99 €
Canone mensile
GRATIS
Ricarica
0 – 0,5%
Flowe Carta fisica
15,00 €
Canone mensile
GRATIS
(o 10 € / mese)
Ricarica
0 – 1,00 €
Yap Carta fisica
9,95 €
Canone mensile
GRATIS
Ricarica
0 – 2,50 €

Vivid – con cashback e ricompense

Logo Vivid
Il nostro voto

(4.5/5)

  • Senza canone

  • Conto multivaluta

  • Programma cashback

  • Carta in metallo

  • Azioni frazionate

  • Sotto-conti con IBAN separati

Vivid è destinata a diventare una delle principali carte in Europa. Il motivo si può cogliere dalle sue principali caratteristiche:

  • Conto multivaluta
  • Carta in metallo gratuita
  • Ricompense su marchi popolari

Iniziamo dalle cosiddette ricompense, ossia dal programma cashback. Nell’apposita sezione dell’app troviamo un lungo elenco di brand che partecipano all’iniziativa – tra cui compaiono Amazon, Netflix, Conad, Esselunga, Auchan, Total, Shell, Tigotà, Lidl, Ikea (sono solo alcuni). Con le Super Offerte si può ricevere fino al 25% di rimborso sulle spese.

Il conto a zero spese (Standard) può accumulare fino a 20 euro al mese di cashback, mentre il piano a pagamento (Premium) permette di raggiungere 100 euro di ricompense mensili (ma ha un costo di 9,90 euro mensili).

Immagine: Mobile Transaction

Super offerte Vivid

Alcuni marchi del programma cashback.

Immagine: Mobile Transaction

Aggiunta di valuta estera al conto Vivid

Vivid è un conto multivaluta.

Offre un conto multivaluta e permette di creare fino a 15 sotto-conti (Pocket), ognuno dei quali con il proprio IBAN. Ogni Pocket può contenere una o più monete: caratteristica che consente di risparmiare quando si spende con la carta Vivid all’estero, convertendo preventivamente la valuta all’interno dell’app.

Anche i titolari di un conto Standard possono richiedere la carta in metallo del circuito Visa, oltre che una carta virtuale.

Semplificano il controllo delle finanze il sistema di organizzazione degli abbonamenti, le statistiche per categoria, i limiti di spesa da impostare per le singole categorie.

A breve sarà disponibile la sezione Investimenti, dove si potrà investire in azioni frazionate (a partire da un solo centesimo).

Purtroppo l’unica modalità di ricarica disponibile è il bonifico.

N26 – ideale in vaggio

Il nostro voto
(4.5/5)
  • Piano base gratuito

  • Tasso di cambio non maggiorato

  • Prelievi gratuiti ovunque

  • Assicurazione di viaggio

N26 ha conquistato milioni di utenti in tutta Europa anche grazie al suo piano gratuito. Si tratta di un vero e proprio conto corrente bancario con IBAN italiano, al quale è associata una carta di debito internazionale.

Sono disponibili ben 4 profili tariffari:

  • Standard (senza canone)
  • Smart (4,50 € al mese)
  • You (9,90 € al mese)
  • Metal (16,90 € al mese)

Per caratteristiche e condizioni economiche, sono da considerarsi più interessanti i piani Standard e You. Il primo è gratuito ed offre le funzioni basilari di un conto corrente (la carta fisica è però opzionale), il secondo si distingue per l’assenza di commissioni sui prelievi all’estero nonché per la polizza assicurativa di viaggio.

Il saldo può essere suddiviso in “Spazi”.

L’app è efficiente e intuitiva.

L’applicazione consente di creare Spazi (sotto-conti) per risparmiare anche in modo automatico. È inoltre possibile effettuare pagamenti PagoPA, MAV, bollo auto e ricariche telefoniche.

Il conto può essere ricaricato con due modalità:

  • Bonifico bancario
  • Contanti

La ricarica in contanti, come per Hype, si serve del servizio ViaCash disponibile attualmente presso i supermercati delle catene Carrefour, Pam e Penny Market. Per aggiungere fondi è sufficiente mostrare in cassa il codice a barre presente in app e consegnare la somma da ricaricare.

Caratteristiche principale è l’assenza di maggiorazione sul tasso di cambio. Quando si viaggia in paesi con moneta diversa dall’euro, non viene applicata alcuna commissione sull’uso di moneta diversa dall’EUR; inoltre il circuito MasterCard rende la carta N26 pienamente operativa in tutto il mondo.

Tinaba – conto corrente con prepagata

Logo Tinaba
Il nostro voto

  • Senza canone
  • Conto corrente + prepagata
  • Pagamenti QR
  • Salvadanaio remunerato
  • Investimenti gestiti

Tinaba unisce in un’unica soluzione il conto corrente di Banca Profilo e una carta prepagata del circuito MasterCard, con emittente Nexi.

Sono due i motivi principali per cui questo prodotto riscontra successo:

  • applicazione moderna ed intuitiva;
  • investimenti smart da impostare in pochi passaggi.

Oltre alle classiche operazioni eseguibili da app (bonifico, bollettini, ricariche, ecc.), è possibile creare casse condivise con altri utenti Tinaba per la raccolta di fondi destinati ad obiettivi comuni (es. vacanza di gruppo, colletta) e scambiarsi in modo istantaneo e gratuito somme di denaro.

La prepagata associata al conto corrente offre 24 prelievi gratuiti in un anno presso qualsiasi sportello automatico (ATM). Dal 25esimo prelievo effettuato nell’anno solare viene invece applicata la tariffa di 2 euro.

Immagine: Mobile Transaction

Tra le funzioni: Casse condivise, scambi istantenei tra utenti (P2P), ricariche telefoniche.

Immagine: Mobile Transaction

Gli investimenti vengono gestiti da Banca Profilo in base alla classe di rischio scelta dall’utente.

Oltre al classico pagamento con carta o con smartphone (quest’ultimo tramite Apple Pay e Google Pay), l’app Tinaba supporta i pagamenti con codice QR (che lo mette in concorrenza diretta con servizi come Satispay).

Le funzioni che riguardano il risparmio sono tra le più richieste, del resto rappresentano il segno distintivo del brand. È possibile mettere da parte delle somme di denaro nei salvadanai digitali e ottenere un piccolo interesse dopo un periodo prestabilito, o in alternativa puntare su un vero e proprio investimento in prodotti finanziari, tra cui fondi comuni, ETF, ETN e ETC.

L’utente non dovrà fare altro che scegliere la classe di rischio più adatta alla sua situazione, e Tinaba – attraverso il team di consulenti finanziari di Banca Profilo – gestisce costantemente in base all’andamento del mercato. L’investitore può controllare in ogni momento la performance dei suoi titoli.

L’importo minimo richiesto da investire è di 2.000 euro; in seguito potrà essere incrementato con qualsiasi somma.

Trattandosi di un conto corrente e di una prepagata (cioè di due servizi diversi) il processo di registrazione richiede qualche passaggio aggiuntivo. È necessario tenere a portata di mano documento d’identità e tessera sanitaria, cellulare e indirizzo e-mail (per conferma e ricezione codice).

Hype – la carta prepagata più popolare

Logo Hype
Il nostro voto
(4.3/5)
  • IBAN e bonifici gratuiti

  • Bollettini, MAV, RAV

  • Prelievi gratuiti

  • Risparmio automatico

Lanciata qualche anno fa come ricaricabile moderna e innovativa, si è poi trasformata in un conto digitale con carta, sconti e offerte, servizi di pagamento.

È possibile scegliere tra due piani di abbonamento:

Hype Start è una prepagata gratuita, senza canone, ma presenta molti limiti operativi che la rendono adatta soprattutto ai giovani e ai minorenni (disponibile da 12 anni in su).

Può essere usata per acquisti in negozio e online, ma ha un limite di ricarica annuo di 2.500 euro. Un’ulteriore mancanza da segnalare è l’addebito diretto (SDD), disponibile nel piano Next.

Hype Next comporta un canone 2,90 € al mese (34,80 euro all’anno) ma in compenso offre una soluzione simile ad un conto corrente bancario.

Il plafond di ricarica è illimitato, quindi è possibile accreditare lo stipendio ma anche domiciliare utenze e qualsiasi altro tipo di servizio richieda l’addebito SDD sul conto, ad esempio Amazon Prime, Netflix, Spotify, ecc.

Nel canone annuo di Next è inclusa una polizza assicurativa su acquisti online e furti di contante prelevato dalla stessa carta. Si aggiunge la possibilità di richiedere un prestito istantaneo fino a 2.000 euro, di acquistare e vendere Bitcoin.

Immagine: Mobile Transaction

Sicurezza della Carta Hype

Hype si può mettere in pausa e riattivare.

Immagine: Mobile Transaction

Schermata pagamenti dell'app Hype

Operazioni eseguibili da app.

Diverse le modalità di ricarica della carta Hype:

  • Con contanti presso tabaccherie e supermercati
  • Con bonifico bancario
  • Con carta di credito, di debito o prepagata
  • Con Bancomat presso ATM

Nelle tabaccherie convenzionate con SisalPay / Banca 5 si ricarica in contanti ma viene addebitata una commissione di 2,50 € (Hype Start) o 2,00 € con (Hype Next). È possibile ricaricare in contanti anche alle casse dei supermercati Carrefour, Pam e Penny Market.

Direttamente da app Hype si può ricaricare utilizzando un’altra carta di pagamento (di credito, di debito o prepagata) purché sia abilitata al 3D Secure. In questo caso la commissione è pari a 90 cent con Start, mentre è gratuita con il piano Next.

Gli altri metodi di ricarica (bonifico, ATM) non prevedono commissioni.

In entrambi i casi gli utenti hanno a disposizione un IBAN per inviare e ricevere bonifici bancari, anche in modalità istantanea. Le carte possono essere registrate su Apple Pay e Google Pay per pagare in negozio con il proprio smartphone, senza utilizzare la carta fisica.

Tra le funzioni e caratteristiche più interessanti da segnalare compaiono:

  • Pagamento di bollettini
  • Salvadanaio digitale con risparmio automatico
  • Scambio istantaneo gratuito
  • Prelievi gratuiti in zona euro
  • Ricariche telefoniche
  • Programma cashback

Il programma cashback consiste nel rimborso di una percentuale sulle spese effettuate tramite i link presenti nella sezione Offerte dell’applicazione. Inoltre, Hype consente di registrarsi al Cashback di Stato senza SPID, direttamente da app e in pochi clic.

Hype Start Hype Next

Bunq Travel Card – conversione gratuita

Logo bunq
Il nostro voto

(4/5)

  • Senza canone
  • Carta di credito prepagata
  • Tasso di cambio non maggiorato
  • Spedizione carta a pagamento

La Travel Card di bunq è una carta di credito ricaricabile. Pur essendo rilevata dai POS come carta di credito, funziona in realtà come prepagata e necessita di fondi presenti sul conto per l’esecuzione delle transazioni.

Grazie a questa “trucco”, Travel Card può essere usata anche per noleggiare auto e in hotel all’estero, dove solitamente si accettano solo carte credit in garanzia del soggiorno o prenotazione.

Carta bunq

Travel Card di bunq è riconosciuta come carta di credito ma funziona come una ricaricabile.

Fatta eccezione per il costo di spedizione (9,99 € una tantum) che potrebbe scoraggiare gli interessati, questa ricaricabile è praticamente gratuita: nessun canone mensile, tre modalità di ricarica senza commissioni (bonifico, iDeal, Sofort). Ricaricare da altra carta (anche tramite Apple Pay) costa invece 0,5% dell’importo.

Come per Hype e N26, è possibile versare contanti presso i supermercati Carrefour, Penny Market e Pam.

Dispone di IBAN (olandese) con bonifici europei gratuiti in entrata e in uscita. Non comportano spese i prelievi di cash in tutto il mondo (fino a 10 al mese, poi costano un euro).

Nell’app bunq troviamo funzioni come lo scambio di denaro tra bunqers e la condivisione delle spese. Il limite da segnalare è l’assenza di operazioni come la ricarica telefonica, il pagamento di bollettini e altre modalità legate alla realtà italiana.

Flowe – la carta eco-friendly

Logo Flowe
Il nostro voto

(3.7/5)

  • Piano senza canone disponibile
  • Salvadanai digitali
  • Saldo max. “Fan” 10.000 euro

  • Carta fisica a pagamento

Flowe fa dell’ambientalismo il suo marchio di fabbrica, piantando un albero per ogni carta richiesta. Un obiettivo lodevole che però si scontra con il desiderio materiale degli utenti, cioè quello di ottenere una carta fisica. Quest’ultima è opzionale e la sua emissione costa ben 15 euro.

I profili di abbonamento sono due:

  • Fan (gratuito);
  • Friend (10,00 € / mese).

Il piano base è senza canone ma implica costi maggiori e alcuni limiti: non possono esserci più di 10.000 euro sul conto (somma comunque ragionevole per una prepagata), la ricarica da altra carta comporta 1 euro di commissione e, infine, si applica maggiorazione del 2% sul tasso di cambio.

Con Friend aumenta il plafond (75.000 euro), la conversione di moneta è gratuita così come le ricariche del conto con carta.

Schermata iniziale app Flowe

Movimenti della carta.

Gruppi di spesa Flowe

Condivisione spese.

L’app Flowe offre funzionalità interessanti e mostra di avere potenziale per un’interessante crescita.

È possibile formare dei gruppi di utenti (anche loro devono essere registrati a Flowe) per gestire con facilità la spese comuni. Grazie ai salvadai digitali si mettono da parte dei risparmi in modo automatico, arrotondando le spese oppure trasferendo periodicamente determinate somme.

Gli utenti possono pagare con smartphone tramite Apple Pay e Google Pay, registrando la carta virtuale inclusa gratuitamente con tutti i piani tariffari.

Le opinioni degli utenti sono generalmente positive, ma alle condizioni attuali il canone per il profilo Friend appare eccessivo per i pochi vantaggi offerti rispetto a quello base.

Yap – per i più giovani

Il nostro voto

(3.5/5)

  • Senza canone
  • Disponibile anche su AppGallery

  • Commissione sui prelievi

  • Carta fisica a pagamento

Yap è la carta prepagata pensata per i giovani (minorenni inclusi) ed emessa da Nexi Payments. Come per Flowe e per il piano base di N26, viene concessa gratuitamente la carta virtuale che può essere usata anche per pagare in negozio tramite Apple Pay e Google Pay.

L’emissione della fisica è soggetta a commissione (9,95 euro una tantum), e in aggiunta viene addebitato 1 euro per ogni prelievo di contanti effettuato.

Divisione spese.

Modulo richiesta carta fisica.

Un lato positivo è la disponibilità dell’applicazione anche in AppGallery per dispositivi Huawei. Insieme ad Hype, Yap è una delle poche carte che ricorda dell’esistenza di questo sistama operativo.

Essendo destinata ai giovani, punta molto sulle funzioni di condivisione. Si possono dividere le spese con gli amici creando gruppi e calcolando automaticamente l’importo dovuto, oppure inviare richieste o somme di denaro ai contatti in rubrica (nonché utenti Yap) in modo istantaneo.

Al di là delle suddette possibilità non vi è molto altro da dire. La sua app è efficiente, moderna e piacevole da usare ma per ora le funzionalità restano limitate. Per un uso più estensivo ci sono soluzioni migliori.

Quali sono le migliori carte prepagate?

Vivid presenta un’offerta non solo innovativa ma anche redditizia. Un’applicazione fresca, moderna e un programma cashback molto redditizio. Il conto multivaluta e gli investimenti in azioni frazionate completano l’opera.

N26 offre un vero conto corrente bancario gratuito, senza un tetto massimo di ricarica. La sua app è efficiente e permette l’invio di bonifici esteri a basso costo, ma per il resto non offre tanto altro. In quanto banca online, non si esclude l’arrivo di nuovi e interessanti servizi – e per il momento rimane uno dei pochi conti bancari a costo zero.

Tinaba unisce conto corrente e prepagata, e inoltre offre un’ottima app per la condivisione delle spese, per risparmio e investimenti. Non permettendo il pagamento di F24 e la domiciliazione di utenze, purtroppo non è ancora in grado di sostiture del tutto un tradizionale conto.

Hype è senza dubbio la prepagata più utile in Italia, con funzioni come la ricarica telefonica in app e pagamento di bollettini. Il suo punto debole è il canone mensile di 2,90 euro per il piano Next (prima noto come Hype Plus). La carta gratuita, Start, è adatta solo ad un target molto giovane.

Travel Card di Bunq è invece la scelta migliore per viaggiare all’estero perché, innanzitutto, nei paesi con moneta diversa dall’Euro non applica maggiorazione al tasso di cambio (come del resto N26) – e in più ha il vantaggio di essere accettata anche negli hotel e autonoleggi che richiedono la carta di credito.

Flowe e Yap devono ancora crescere, e la prima ha ottime possibilità di farlo. Per il momento la diffusione di entrambe è strettamente legata a promozioni e bonus (quando disponibili).

Carta Link
Vivid
(4.5/5)
N26
(4.5/5)
Tinaba
(4.5/5)
Hype
(4.3/5)
Travel Card
(4/5)
Flowe
(3.7/5)
Yap
(3.5/5)