Le carte prepagate sono ormai paragonabili a conti online, poiché attraverso app e collaborazioni sono in grado di fornire i servizi più disparati.

Come scegliere nell’abbondanza di offerte disponibili in Italia? La scelta giusta è quella compiuta in base ad esigenze specifiche, anche se alcune – perché economiche o particolarmente utili – sono oggettivamente migliori di altre.

In questo articolo scopriamo quali sono le migliori prepagate, mettendo a confronto costi e commissioni, caratteristiche e funzioni, vantaggi e svantaggi:

Prepagata Costi Link
HypeHype(4.5/5) Canone
Gratis
(o 2,90 € / mese)
Ricarica
0 – 2,50 €
Perfetta per uso quotidiano
RevolutRevolut(4.3/5) Canone
Gratis
(o 7,99 € al mese)
Ricarica
Gratis
Ideale per viaggiare
TinabaTinaba(4.2/5) Canone
Gratis
Ricarica
Gratis
Investimenti con Banca Profilo
Enel X PayEnel X Pay(4/5) Canone
1 € / mese
Ricarica
Gratis
Conveniente sui bollettini
YapYap(3.6/5) Canone
Gratis
Prelievi
1 €
Ideale per minorenni
PostePayPostePay(3.5/5) Canone
0 – 12 € / anno
Ricarica
0 – 2,50 €
Si attiva all’ufficio postale
MooneyMooney(3.5/5) Canone
8 € / anno
Ricarica
1,50 €
Si attiva in tabaccheria
Prepagata Costi Link
HypeHype(4.5/5) Canone
Gratis
(o 2,90 € / mese)
Ricarica
0 – 2,50 €
Perfetta per uso quotidiano
RevolutRevolut(4.3/5) Canone
Gratis
(o 7,99 € al mese)
Ricarica
Gratis
Ideale per viaggiare
TinabaTinaba(4.2/5) Canone
Gratis
Ricarica
Gratis
Investimenti con Banca Profilo
Enel X PayEnel X Pay(4/5) Canone
1 € / mese
Ricarica
Gratis
Conveniente sui bollettini
YapYap(3.6/5) Canone
Gratis
Prelievi
1 €
Ideale per minorenni
PostePayPostePay(3.5/5) Canone
0 – 12 € / anno
Ricarica
0 – 2,50 €
Si attiva all’ufficio postale
MooneyMooney(3.5/5) Canone
8 € / anno
Ricarica
1,50 €
Si attiva in tabaccheria

Hype – la prepagata più popolare

Hype
Il nostro voto
(4.5/5)
  • Ottimo piano senza canone

  • IBAN italiano

  • Prelievi e bonifici gratuiti

  • Investimenti e prestiti

  • Salvadanaio e conto deposito

  • Sconsigliata fuori Zona Euro

Bonus di Benvenuto

Inserisci il codice SUPER in fase di registrazione per ottenere 5 o 10 euro di bonus, rispettivamente con Conto Hype e Hype Next.

Il bonus di benvenuto sarà accreditato entro 7 giorni dalla prima ricarica di almeno un euro.

Conto Hype è gratuito ma può essere ricaricato per un massimo di 15.000 euro all’anno. Si tratta di una somma importante che permette di usarla in modo frequente, ma per la rimozione di qualsiasi limite di ricarica si può optare per il piano Hype Next, che tuttavia ha un canone di 2,90 euro al mese.

Di recente anche agli utenti del piano base è stata concessa la possibilità di accredito stipendio e di addebito diretto. Quest’ultima funzione – anche nota come SDD – consente di domiciliare utenze e abbonamenti (inclusi i servizi streaming come Netflix, Prime Video, Dazn, Spotify, ecc.)

Ogni mese è possibile prelevare gratuitamente fino a 250 euro, mentre i bonifici europei sono sempre gratuiti – così come le ricariche telefoniche, il trasferimento istantaneo di denaro ad un altro utente Hype (P2P), la divisione di una spesa con altri utenti Hype e i box di risparmio.

Immagine: Mobile Transaction

Dall'applicazione si pagano bollettini postali, CBILL, MAV e RAV

Sezione “Pagamenti”.

Immagine: Mobile Transaction

Nell'app Hype è disponibile il conto deposito di Illimity

Apertura conto deposito.

I box di risparmio sono molto utili per mettere da parte del denaro in modo automatico e senza alcun vincolo, attraverso regole impostate dallo stesso utente. Si può anche aprire un conto deposito direttamente dall’app e vincolare una somma (min. 1.000 euro) per almeno 12 mesi, ottenendo un piccolo rendimento al termine del vincolo. Anche questo servizio è completamente gratuito.

Tra le funzioni più utili si segnalano:

  • Pagamento bollettini
  • Salvadanaio e conto deposito
  • Scambio istantaneo tra utenti (P2P)
  • Prelievi gratuiti in Euro
  • Ricariche telefoniche
  • Programma cashback
  • Investimenti (a partire da 1 €)

Si pagano bollettini postali bianchi e premarcati, CBILL, bollo auto e moto, MAV e RAV (tariffe da 1 a 2,15 euro, con un lieve risparmio per gli utenti Next).

È possibile chiedere prestiti fino a 25.000 euro e direttamente da app, oltre che mini-prestiti istantanei. La concessione del credito è naturalmente soggetta ad interessi rateali (comunicati in modo chiaro prima di un eventuale invio della richiesta).

Tra le prepagate presenti nel confronto, è quella che offre più metodi di ricarica: in contanti presso tabaccherie e supermercati, da app Hype con carta di pagamento Visa e Mastercard, con carta Bancomat presso gli ATM e infine con bonifico.

A causa dell’elevata maggiorazione sul tasso di cambio se ne sconsiglia l’uso fuori Europa, o meglio nei paesi con moneta diversa dall’Euro.

Scopri altre funzioni e caratteristiche nella Recensione Hype

Revolut – ideale per viaggiare

Revolut
Il nostro voto
(4.3/5)
  • Piano Standard gratuito

  • Conto multivaluta (EUR e GBP)

  • Conversione valuta gratuita

  • IBAN lituano

Revolut presentava in origine un unico ma grande vantaggio, ossia quello dell’assenza di commissioni sul cambio valuta. Con l’arrivo di un’agguerrita concorrenza ha poi dovuto ampliare la sua gamma di servizi, fino a diventare una conto digitale completo.

Molti servizi utili ma anche qualche difetto, soprattutto per l’utenza italiana. Prima di scoprire l’aspetto negativo, diamo un’occhiata ai piani tariffari:

  • Standard (senza canone)
  • Plus (2,99 € / mese)
  • Premium (7,99 € / mese)
  • Metal (13,99 €/ mese)

Il piano gratuito (Standard) offre conti multidivisa (sterline ed euro) e prelievi gratuiti fino al 200 euro al mese. I piani avanzati aumentano progressivamente i limiti delle operazioni gratuite, aggiungono la possibilità di personalizzare la carta prepagata e applicano tariffe più convenienti sulla conversione di criptovalute. Se interessati, si consiglia di consultare il sito di Revolut per un confronto dettagliato.

Immagine: Mobile Transaction

Sul conto Revolut è possibile aprire diversi sotto-conti

Schermata principale app Revolut.

Immagine: Mobile Transaction

Schermata Hub nell'app Revolut

Alcuni dei servizi disponibili.

Revolut dà la possibilità di investire in azioni, criptovalute e materie prime, offre un programma cashback sugli acquisti online con i brand convenzionati, mette a disposizione una gamma di polizze assicurative per il viaggio (incluse nei piani avanzati e opzionali con il piano gratuito).

Qual è il difetto di cui si parlava? La carta dispone di IBAN lituano, perché è sostanzialmente un conto estero. Lo status di conto estero ha delle implicazioni in Italia: se la giacenza annua media supera 5.000 euro (somma piuttosto facile da raggiungere per chi sfrutta tutto il potenziale della prepagata), l’utente dovrà dichiarare tale dato nel modulo di dichiarazione dei redditi, nel quadro relativo alle attività estere.

L’incombenza non comporta particolari oneri se non il pagamento dell’imposta di bollo (così come avviene per i conti italiani). L’unico fastidio è la necessità di calcolo della giacenza media (dato non fornito da Revolut poiché non necessario in altri contesti europei).

Fatta eccezione per l’aspetto sopraindicato, Revolut è sicuramente un’ottima prepagata. Per evitare gli adempimenti fiscali può essere utilizzata come carta secondaria dedicata al viaggio, poiché fa risparmiare sul cambio valuta.

Vuoi approfondire? Dai un’occhiata alla Recensione Revolut

Tinaba – investimenti con Banca Profilo

Tinaba
Il nostro voto
(4.2/5)
  • Senza canone
  • Conto corrente + prepagata
  • Investimenti con Banca Profilo

  • Prepagata separata da conto

Tinaba unisce in un’unica soluzione il conto corrente di Banca Profilo e una carta prepagata emessa da Nexi.

Non sono previsti costi fissi (nessun canone né sul conto né sulla carta) e permette di aderire in pochi istanti a fondi di investimento gestiti dall’istituto bancario sopraindicato (ma è prevista una somma minima).

Oltre alle classiche operazioni (bonifico, bollettini, ricariche, ecc.) è possibile creare casse condivise con altri utenti Tinaba per la raccolta di fondi destinati ad obiettivi comuni (es. vacanza di gruppo, colletta) oppure per scambiarsi somme di denaro.

La prepagata associata al conto corrente offre 24 prelievi gratuiti in un anno, presso qualsiasi sportello automatico (ATM). Dal 25esimo prelievo effettuato nell’anno solare viene invece applicata la tariffa di 2 euro.

Immagine: Mobile Transaction

Le funzioni dell’app Tinaba.

Immagine: Mobile Transaction

L’importo minimo da investire è 2.000 €.

È possibile mettere da parte delle somme di denaro nei salvadanai digitali, o in alternativa puntare su un vero e proprio investimento in prodotti finanziari, tra cui fondi comuni, ETF, ETN e ETC.

L’utente non dovrà fare altro che scegliere la classe di rischio più adatta alla sua situazione, e Tinaba – attraverso il team di consulenti finanziari di Banca Profilo – gestisce costantemente in base all’andamento del mercato. L’investitore può controllare in ogni momento la performance dei suoi titoli.

L’importo minimo richiesto da investire è di 2.000 euro; in seguito potrà essere incrementato con qualsiasi somma.

Conto corrente e carta prepagata costituiscono servizi separati, con alcune implicazioni. La procedura di registrazione risulta più lunga rispetto ad una classica prepagata poiché sono due i contratti da sottoscrivere.

Un ulteriore difetto sta nel fatto che le somme aggiunte al conto non sono automaticamente disponibili sulla carta; l’utente dovrà dunque ricordarsi di “spostare” l’importo desiderato dal conto alla carta.

Enel X Pay – bollettini economici

Enel X
Il nostro voto
(4/5)
  • Piano Standard e Family

  • Tariffe basse su bollettini

  • Controllo spese figli

  • Pochi metodi di ricarica

Enel X Pay è il nome della prima carta prepagata lanciata dal Gruppo Enel. La ricaricabile è associata ad un conto di pagamento che, tramite app, permette di effettuare operazioni e tenere sotto controllo le uscite (anche quelle dei figli).

Due i piani disponibili:

  • Standard (1 € / mese)
  • Family (1 € / mese per carta)

In sostanza, nel piano Family si aggiunge la possibilità di richiedere carte aggiuntive, mentre il canone rimane invariato (1 euro per ogni carta richiesta). Le carte assegnate ai figli possono essere amministrate dall’app dell’utente principale: trasferire la paghetta, impostare limiti e così via.

Schermata principale dell'app Enel X Pay

Movimenti della carta.

Operazioni disponibili in app

Menu operazioni.

Le tariffe applicate sul pagamento di bollettini e bollo auto sono ottime (appena 50 cent), mentre per le bollette Enel Energia non sono previste commissioni.

Le ricariche si effettuano senza costi tramite bonifico o con un’altra carta di pagamento (Visa o Mastercard). Senza commissioni anche l’invio di bonifici e la ricarica del credito telefonico.

Meno convenienti sono i prelievi di contante: per ogni operazione si addebitano sul conto 50 cent, mentre la maggior parte delle prepagate concorrenti concede prelievi gratuiti.

Ogni anno può essere ricaricata fino a 100.000 euro (è dunque adatta per l’accredito dello stipendio). Con la carta è possibile spendere fino a 3.000 euro (per singola operazione o nel mese), prelevare 400 euro in una sola operazione oppure 2.000 euro in un mese.

Per approfondire consulta la nostra Recensione Enel X Pay

Yap – per i più giovani

Yap
Il nostro voto
(3.6/5)
  • Senza canone
  • Disponibile anche su AppGallery

  • Commissione sui prelievi

  • Carta fisica opzionale

Yap è la carta prepagata pensata per i giovani (minorenni inclusi) ed emessa da Nexi Payments.

Viene concessa gratuitamente la carta virtuale, che può essere usata anche per pagare in negozio tramite Apple Pay e Google Pay.

L’emissione della fisica (necessaria per effettuare prelievi di contante) è soggetta ad una commissione di 9,95 euro una tantum – e in aggiunta viene addebitato 1 euro per ogni prelievo effettuato.

Divisione spese.

Modulo richiesta carta fisica.

Un aspetto positivo è rappresentato disponibilità dell’applicazione anche in AppGallery. Insieme ad Hype, Yap è dunque uno dei pochi servizi a rispondere alle esigenze degli utenti Huawei.

Essendo destinata ai giovani, punta molto sulle funzioni di condivisione. Se gli amici sono anch’essi utenti Yap sarà possibile dividere le spese creando gruppi e calcolando automaticamente l’importo dovuto per le spese collettive, oppure inviare richieste o somme di denaro ai contatti in rubrica in modo istantaneo. Ciò detto, questa funzione si trova anche nella già menzionata concorrente Hype, ad oggi molto più diffusa.

L’app è efficiente e moderna, ma non offre molto altro. Può essere la soluzione ideale per i genitori che intendono gestire e controllare il budget dei figli minori: le carte per minorenni (dai 12 anni in su) sono collegate all’account principale (per l’appunto, a quello del genitore-amministratore).

PostePay – si attiva all’ufficio postale

PostePay
Il nostro voto
(3.5/5)
  • Si attiva alle Poste

  • Commissioni elevate

PostePay è tra tutte la più anziana, ma nel tempo ha mostrato di sapersi innovare (magari non sotto l’aspetto economico). La prepagata più famosa d’Italia si può attivare presso tutti gli uffici postali di Poste Italiane.

Più che la “comodità” di attendere in coda il proprio turno, a mantenerla ancora in vita è l’affidabilità che il marchio – grazie alla sua lunga storia – infonde nei consumatori. Nei fatti, però, occorre dire che tutti prodotti presenti in questa recensione sono da ritenersi sicuri e affidabili.

Le due versioni principali delle carta sono Standard e Evolution. La prima è senza canone ma non ha IBAN, dunque non può inviare né ricevere bonifici; per poterlo fare occorre puntare sulla seconda, con un canone di 12 euro all’anno (cioè un euro al mese, del tutto ragionevole).

Immagine: Poste Italiane

L'app PostePay consente di verificare saldo e movimenti

App PostePay.

Immagine: Poste Italiane

Operazioni disponibili.

La sua app nel tempo si è modernizzata fino a raggiungere un buon grado di efficienza: si eseguono bonifici (solo con Evolution), si pagano bollettini e bollette, si effettuano ricariche telefoniche.

Gli addebiti diretti per la domiciliazione di utenze e abbonamenti sono supportati solo dal piano con canone.

A rendere questo servizio poco conveniente sono le commissioni, applicate sostanzialmente a tutte le operazioni più importanti: prelevare contanti costa da 1 a 5 € (solo con Evolution è gratuito su ATM Postamat), inviare un bonifico costa 1 €, ricaricare costa da 1 a 3 €. Perfino il pagamento dei bollettini postali comporta un 1 € di spesa.

Non è un prodotto consigliato, ma allo stesso tempo è difficile omettere una prepagata così longeva e popolare nell’elenco delle migliori prepagate italiane.

Mooney – si attiva in tabaccheria

Mooney
Il nostro voto
(3.5/5)
  • Si attiva in tabaccheria

  • Commissioni elevate

Mooney è diventata in breve tempo popolare per un solo motivo, ossia perché può essere acquistata nelle tabaccherie convenzionate SisalPay e Banca 5.

Il canone annuo è di 8 euro (equivalente a circa 66 cent al mese), ha IBAN italiano per bonifici SEPA in entrata e in uscita, permette di pagare bollette e bollettini, nonché di ricaricare il credito telefonico dei maggiori operatori mobili.

La sua apparente convenienza non deve ingannare, dato che ognuna delle operazioni appena menzionate comporta commissioni elevate – non presenti nell’offerta delle carte concorrenti.

App Mooney

Schermata principale app Mooney.

Pagamento bollo auto app Mooney

Si pagano tutti i tipi di bollettini.

Passiamo rapidamente in rassegna le tariffe delle operazioni:

  • 1 euro per inviare un bonifico;
  • 2 euro per i bollettini postali e PagoPA;
  • 2,50 euro per il bollo auto;
  • 1,50 euro per la ricarica.

I prelievi sono gratuiti solo presso i bancomat Intesa Sanpaolo, mentre prelevando contanti presso altri sportelli sarà addebitata la commissione di 2 euro. È gratuita solo la ricarica telefonica.

Insomma, non è una prepagata economica come il canone induce a pensare. Come si diceva, l’unica comodità sta nel poterla attivare in qualsiasi momento in tabaccheria: questo aspetto può comunque tornare utile alle persone che non hanno familiarità con le registrazioni online oppure a chi necessità la carta all’istante.

Quale scegliere?

Stiliamo un breve riassunto delle migliori prepagate in base alle diverse esigenze dell’utente.

Chi cerca una carta da utilizzare quotidianamente o comunque per somme importanti durante l’anno, meglio optare per un servizio italiano come Hype, Enel X Pay o Tinaba.

Si ricorda però che il piano gratuito di Hype (Start) è adatto solo ai giovani e può essere ricaricata per un massimo di 2.500 euro all’anno. Per beneficiare dei suoi numerosi servizi si dovrà sottoscrivere il piano Next, con canone mensile di 2,90 euro.

Revolut è da parte sua un’eccellente prepagata, con un’estesa gamma di servizi e la possibilità di sottoscrivere polizze viaggio economiche. Il suo difetto? È un conto estero e, in quanto attività finanziaria, deve essere dichiarata nei propri redditi al superamento di 5.000 euro di giacenza media annua.

Sconsigliate sono invece PostePay e Mooney: troppo costose in un mare di offerte decisamente economiche o addirittura gratuite. Detto ciò, rappresentano la soluzione più adatta alle persone poco ferrate con la tecnologia, soprattutto perché si ha come punto di riferimento l’ufficio postale o la tabaccheria.

Carta Link
Hype
(4.5/5)
Revolut
(4.2/5)
Tinaba
(4.2/5)
Enel X Pay
(4/5)
Yap
(3.6/5)
PostePay
(3.5/5)
Mooney
(3.5/5)