Qual è il miglior conto online in Italia?

Per scegliere la soluzione giusta non dovremmo osservare unicamente il canone, poiché a compensare l’assenza o la convenienza dei costi fissi potrebbero esserci commissioni elevate sulle operazioni.

Prima di iniziare la ricerca, è bene tenere presenti le operazioni che si effettuano con maggiore frequenza.

Ad esempio, se abbiamo l’abitudine o la necessità di effettuare diversi prelievi di basso importo ogni mese è più utile guardare alla commissione sul prelievo che al costo fisso mensile.

Passiamo ora al confronto.

Servendoci di tabelle di riepilogo, partiamo con una panoramica di confronto relativa ai principali aspetti del conto corrente.

Mobile Transaction si serve di criteri prefissati per determinare il giudizio complessivo del prodotto o servizio recensito.

Quali fattori incidono maggiormente sul voto?

Efficienza della piattaforma e costi del servizio sono, al pari, i due elementi che più condizionano la determinazione del voto complessivo. Alla fine di ogni recensione troverete una tabella di riepilogo con il giudizio corrispondente ai singoli aspetti del prodotto.

  • Piattaforma e strumenti funzionano bene?
  • L’esperienza dell’utente è piacevole?
  • Il rapporto qualità-prezzo è giusto?

Risposte favorevoli alle domande sopraelencate sono necessarie affinché il prodotto raggiunga una valutazione sufficiente, indicata con il giudizio “4” o “buono”.

I giudizi sui prodotti, espressi attraverso una valutazione da 1 a 5, possono differire da quelli indicati nelle singole recensioni degli stessi prodotti, in quanto inseriti in un contesto di confronto basato su esigenze e caratteristiche diverse.

Per l’esame dei costi si valutano le spese fisse, ad esempio il canone mensile o annuo, e le spese variabili, come le commissioni sulle singole operazioni.

Nel caso particolare del conto online si prende in considerazione la tipologia di conto.

  • È un conto bancario o un conto di moneta elettronica?

Il tipo di licenza concessa definisce infatti i limiti entro cui l’istituto finanziario può operare. La banca può mettere a disposizione del cliente una serie di strumenti finanziari inaccessibili all’istituto di moneta elettronica, ad esempio prestiti, carte di credito, mutui e così via.

Nondimeno si terrà conto di eventuali partnership dell’istituto di moneta elettronica con affidabili società terze allo scopo di offrire servizi accessori, cosiddetti a valore aggiunto.

Oltre all’esame e all’esperienza diretta di Mobile Transaction con il prodotto, saranno esaminate le opinioni degli utenti e in particolar modo l’esperienza di questi con il servizio di assistenza.

Conto Caratteristiche Link
Mediolanum
  • Clienti fino a 30 anni: senza canone
  • Clienti over 30: 3,75 €/mese
  • Carta di debito inclusa
  • Carta di credito: 12 €/anno
Illimity
  • Piano Classic: 3 €/mese
  • Piano Premium 7 €/mese
  • Carta di debito inclusa
  • Carta di credito 20 €/anno (Classic) o inclusa (Premium)
ING
  • Piano base: senza canone
  • Modulo Zero Vincoli: 2 €/mese
  • Carta di debito: 3 € una tantum
  • Carta di credito: 24 €/anno
Tinaba
  • Piano Start: senza canone
  • Piano Premium: da 3,99 €/mese
  • Carta prepagata virtuale
  • Carta di credito non disponibile
Intesa Sanpaolo
  • XME Conto: 5,50 €/mese
  • Carta di debito inclusa se richiesta online all’apertura
  • Carta di credito: 60 €/anno
Conto Caratteristiche Link
Mediolanum
  • Clienti fino a 30 anni: senza canone
  • Clienti over 30: 3,75 €/mese
  • Carta di debito inclusa
  • Carta di credito: 12 €/anno
Illimity
  • Piano Classic: 3 €/mese
  • Piano Premium 7 €/mese
  • Carta di debito inclusa
  • Carta di credito 20 €/anno (Classic) o inclusa (Premium)
ING
  • Piano base: senza canone
  • Modulo Zero Vincoli: 2 €/mese
  • Carta di debito: 3 € una tantum
  • Carta di credito: 24 €/anno
Tinaba
  • Piano Start: senza canone
  • Piano Premium: da 3,99 €/mese
  • Carta prepagata virtuale
  • Carta di credito non disponibile
Intesa Sanpaolo
  • XME Conto: 5,50 €/mese
  • Carta di debito inclusa se richiesta online all’apertura
  • Carta di credito: 60 €/anno

Qual è il conto più economico? Costi a confronto

Per stabilire quale conto sia più conveniente è necessario verificare le tariffe applicate alle operazioni che si effettuano con frequenza, oltre naturalmente al costo fisso mensile (canone).

Le operazioni più frequenti sono generalmente il prelievo contanti, il bonifico europeo (SEPA) e l’addebito diretto (SDD), quest’ultimo impiegato per la domiciliazione delle utenze.

Nella seguente tabella proponiamo una panoramica di confronto dei sopraindicati costi:

Conto
online
Canone
mensile
Prelievo
contante
Bonifico
SEPA
SDD
Mediolanum 0 – 3,75 € Gratis Gratis Gratis
Illimity 3 – 7 € Classic:
3 gratis/mese se ≥100€,
successivi o <100€: 1,50 €
Premium:
gratis se ≥100€,
1,50 € se <100€
Gratis Gratis
ING 0 – 2 € Piano base:
0,95 €/operazione
Modulo Zero Vincoli:
gratis
Importo ≤50.000:
gratis
Importo >50.000:
5 €
Gratis
Tinaba 0 – 3,99 € Start:
12 gratis /anno
Premium: gratis
La carta fisica è opzionale
Gratis Gratis
Intesa 2,50 – 5,50 € Gratuito presso ATM ISP,
2 € presso altre banche
1,00 € 0,90 €

I conti correnti senza canone sono dunque i seguenti:

  • Mediolanum (solo per gli under 30)
  • ING (piano base)
  • Tinaba (piano base)

Per capire la reale convenienza del conto occorre però valutare i costi nel suo insieme, cioè canone + commissione sulle operazioni (almeno su quelle ricorrenti).

Bonifico e domiciliazione utenze sono gratuiti con tutti i conti qui elencati, ad eccezione del conto XME di Intesa Sanpaolo.

Prelievi contante

Sui prelievi vengono adottati diversi modelli tariffari, ma un dato è certo: con SelfyConto di Mediolanum il prelievo è sempre gratuito.

Se si effettuano prelievi di contante con frequenza, il conto Mediolanum è la migliore opzione anche nel caso degli over 30, nonostante la presenza del canone mensile (compensa l’assenza di commissioni sul prelievo).

ING fa pagare 95 centesimi per ogni operazione, indipendetemente dall’importo prelevato. Per evitare questa spesa si può sottoscrivere il Modulo Zero Vincoli al costo di 2 € mensili (conviene se si eseguono almeno tre prelievi ogni mese).

Per il suo piano Classic Illimity stabilisce due condizioni: si può ritirare cash senza commissioni per 3 volte al mese se l’importo è uguale o superiore a 100 euro. Dalla quarta operazione e su tutti i prelievi di importo inferiore a 100 euro si applica la commissione di 1,50 €. Con Illimity Premium conta solo l’importo prelevato.

Conto XME di Intesa Sanpaolo permette invece prelevare senza commissioni presso gli sportelli automatici del gruppo, mentre ritirare contanti su ATM di altri istituti bancari costerà ben 2 euro.

Infine Tinaba, il cui piano senza canone concede 12 prelievi gratuiti ogni anno.

Carta di credito, prestiti, investimenti

Carte di credito, prestiti e finanziamenti, investimenti, sconfinamento sul conto e via di seguito sono servizi che implicano rischi finanziari, sia per la banca sia per il correntista.

Tali servizi, infatti, possono essere offerti solo dagli istituti con un determinato tipo di licenza finanziaria. Non tutti i conti presenti nel confronto dispongono di questo privilegio:

Conto
deposito
Carta di
credito
Prestiti Investimenti
Mediolanum
Illimity
ING
Tinaba
Intesa
Conto
deposito
Carta di
credito
Prestiti Invest.
Mediolanum
Illimity
ING
Tinaba
Intesa

Avendo licenza bancaria, tutte le soluzioni del nostro confronto hanno la possibilità di offrire prestiti e finanziamenti. Nonostante ciò, Tinaba preferisce puntare su conto deposito e investimenti.

Mediolanum, Illimity, ING e Intesa Sanpaolo offrono anche servizi di credito (prestiti, mutui e carte di credito).

Quando si parla di finanziamenti occorre tener presente che la concessione del servizio è a discrezione della banca, la quale condurrà verifiche sul rischio di insolvenza del cliente.

Deposito contanti e incasso assegni

Con tutte le soluzioni del nostro confronto si preleva denaro cash presso qualsiasi sportello bancomat, mentre non tutti gli istituti consentono di depositare contanti e veersare assegni:

Deposito
contanti
Incasso
assegni
Mediolanum
Illimity
ING
Tinaba
Intesa
Deposito
contanti
Incasso
assegni
Mediolanum
Illimity
ING
Tinaba
Intesa

Intesa Sanpaolo dispone di una estesa rete di sportelli automatici sull’intero territorio italiano. Basterà recarsi presso un ATM del gruppo, inserire il bancomat e selezionare l’operazione di interesse per aggiungere denaro contante al proprio conto corrente. Allo stesso modo sarà possibile depositare assegni.

Mediolum permette di eseguire queste operazioni grazie alla convenzione con altri gruppi bancari, tra cui il già citato Intesa Sanpaolo e gli uffici postali di Poste Italiane. La procedura è la medesima.

Al contrario, non sarà possibile versare contanti con illimity, ING e Tinaba se non tramite bonifico per cassa.

Cosa significa? L’utente dovrà recarsi con i contanti presso un punto convenzionato con Mooney (es. tabaccheria) o nella filiale di qualsiasi banca e fornire tutte le informazioni necessarie all’esecuzione del bonifico. Meno comodo e anche più costoso: il bonifico per cassa implica solitamente una commissione di 3-5 euro.

Ultima nota sulla modalità di incasso assegni di ING. Si dovrà inviare per posta – e non intendiamo posta elettronica, bensì quella tradizionale – l’assegno insieme alla distinta di versamento disponibile sul sito della banca. Inutile dire che i tempi di accredito sono più lunghi rispetto alle modalità digitali.

SelfyConto di Mediolanum

Mediolanum
Voto
(4.2/5)

SelfyConto è il conto digitale di Banca Mediolanum.

Per gli utenti fino a 30 anni di età è gratuito (senza canone), mentre per gli over 30 si applica un costo di 45 € l’anno (equivalenti a 3,75 euro al mese). Il primo anno è gratuito anche per gli over 30.

Consigliamo questo conto online a coloro che effettuano abitualmente prelievi di contante, poiché sono sempre senza commissioni.

Essendo un istituto bancario solido e affidabile, in caso di necessità il correntista potrà avvalersi di finanziamenti, mutui, strumenti di risparmio e investimenti del proprio capitale.

Schermata principale app Mediolanum

App Mediolanum, schermata principale.

Menu operazioni app Mediolanum

Menu per navigare tra le funzioni.

Inclusa vi è una carta di debito Mastercard, da usare per pagamenti in negozio, prelievi e acquisti online. È accettata in tutto il mondo, quindi si può tranquillamente usare anche in viaggio.

Interessante anche la carta di credito, da richiedere direttamente da app o piattaforma web. È economica e permette al titolare di scegliere se pagare in un’unica rata oppure rateizzare le spese da 240 euro fino a 2.400 euro.

L’app Mediolanum è stata recentemente rinnovata per offrire agli utenti una grafica intuitiva e moderna

Il conto si apre online e non implica appuntamenti in filiale. Per la verifica dell’identità si può scegliere tra bonifico (da effettuare con un altro conto intestato alla stessa persona), videochiamata o SPID.

Sei interessato? Scopri di più nella Recensione Conto Mediolanum

Illimity

Illimity
Voto
(4/5)

Illimity è la prima banca italiana nativa digitale.

Dall’assenza di filiali fisiche e sportelli automatici scaturisce qualche carenza: non è possibile incassare assegni, mentre il versamento di contanti richiede il bonifico per cassa presso i punti convenzionati (es. tabaccherie).

Con il piano Classic (3 €/mese) si ottengono:

  • Carta di debito internazionale
  • 3 prelievi gratuiti ogni mese (importo ≥ 100 €)
  • Open banking (aggregazione conti di altre banche)
  • Conto deposito

Ai servizi appena elencati, il piano Premium (7 €/mese) aggiunge:

  • Prelievi sempre gratuiti (importo ≥ 100 €)
  • Carta di credito gratuita
  • Bonifico istantaneo senza commissioni
  • Imposta di bollo pagata da Illimity
  • Assistenza prioritaria

Gratuiti con entrambi i piani sono i bonifici europei (SEPA), le domiciliazioni di utenze e gli addebiti diretti (SDD), MAV e F24, e le ricariche telefoniche.

In basso, un pulsante permette di accedere rapidamente alle operazioni principali di pagamento

Tutte le operazioni possono essere eseguite dall’app Illimity oppure tramite piattaforma web da computer. Utilizzando l’applicazione è possibile sfruttare l’uso della fotocamera per la compilazione automatica dei bollettini.

L’app è disponibile, oltre che per dispositivi Android e iOS-Apple, anche per telefoni Huawei.

Per vincoli di durata maggiore si può invece optare per il classico conto deposito. Illimity propone tassi molto vantaggiosi, grazie ai quali ha conquistato buona parte della sua utenza.

Chi è interessato ad investire in prodotti finanziari più rischiosi può avvalersi della consulenza messa a disposizione dalla banca tramite diversi canali di comunicazione.

Leggi di più sul conto senza spese nella nostra Recensione Illimity

Conto Corrente Arancio di ING

ING
Voto
(3.7/5)

ING è tra le prime banche online sbarcate in Italia. Oggi è anche una delle poche ad offrire un conto corrente senza canone, denominato Conto Corrente Arancio.

App e piattaforma web serviranno a gestire il conto, eseguire operazioni e richiedere servizi come conto deposito, carta di credito, prestiti e mutuiti, investimenti.

Il piano base comporta una commissione sui prelievi indipendentemente dall’importo. Uno svantaggio rispetto ai concorrenti, tuttavia sottoscrivendo il Modulo Zero Vincoli (2 €/mese) i prelievi saranno sempre gratuiti.

Immagine: ING

App ING

Accreditando stipendio o pensione il Modulo Zero Vincoli è gratuito. A queste condizioni, Conto Corrente Arancio diventa il conto corrente più economico.

Presenta però alcuni difetti, come spesso segnalano gli utenti. A quanto pare l’assistenza clienti lascia a desiderare,sia per i tempi di attesa sia in quanto a efficienza nella risoluzione dei problemi.

Interessante è l’offerta di una carta di credito economica, con canone di 2 euro mensili. Si potrà chiedere sia in fase di registrazione che in un secondo momento, nell’area personale dell’app o della piattaforma web.

Leggi di più nella nostra Recensione Conto ING

Tinaba

Tinaba
Voto
(3.7/5)

Tinaba è un prodotto particolare in quanto propone una combinazione di diversi servizi: conto corrente di Banca Profilo, carta prepagata di Nexi, investimenti gestiti accessibili rapidamente dall’app.

Pur se integrati in un’unica applicazione, l’insieme di servizi separati può risultare a nostro avviso tedioso: i fondi presenti sul conto non sono automaticamente disponibili sulla carta. L’utente dovrà ricaricare all’occorrenza la carta prepagata.

Il trasferimento in questione è rapido e avviene nella stessa app Tinaba, tuttavia è una procedura che si distacca dall’esperienza d’uso seamless ormai alla base di qualsiasi servizio finanziario.

Pagina principale dell'app Tinaba

Investimenti nell’app Tinaba.

Operazioni eseguibili dall'app Tinaba: bonifico, ricarica telefonica, scambio denaro, bollo auto, bollettini, addebiti diretti

Mutui disponibili con Banca Profilo.

La peculiarità del conto Tinaba è rappresentata dagli investimenti sottoscrivibili in modo rapido all’interno della stessa applicazione, digitando l’importo e scegliendo il livello di rischio desiderato: in base a quest’ultimo, il portafoglio dei titoli – gestito da Banca Profilo – comprenderà percentuali variabili di fondi comuni di investimento, ETF, ETC e ETN.

Inizialmente sarà necessario investire almeno 2.000 euro, in seguito si potrà incrementare il portafoglio titoli con qualsiasi somma – oppure disinvestire in qualsiasi momento.

Tinaba non ha una vera e propria piattaforma web, per cui le operazioni come pagamento bollettini e ricariche telefoniche si eseguono solo da applicazione mobile. Solo il bonifico può essere eseguito sia da app che da web.

Si segnala la mancata possibilità di pagare F24. Per questa ed altre ragioni sopraelencate non consigliamo Tinaba come conto corrente principale: meglio utilizzarlo come conto secondario per investimenti e risparmi.

Scopri i dettagli dell’offerta nella Recensione Tinaba

Intesa Sanpaolo

Intesa Sanpaolo
Voto
(3.6/5)

Chi preferisce una banca tradizionale con una vasta rete di sedi fisiche (seppur in constante diminuzione), Intesa Sanpaolo è una delle scelte più popolari degli italiani.

Precisiamo che, tra tutti i conti visti fin qui, è l’opzione più costosa. Nonostante ciò in molti preferiscono affidarsi a uno dei più grandi gruppi bancari italiani.

Il canone è elevato: in promozione ammonta a 5 €/mese anziché 8,50 euro, mentre la carta di debito (sempre in promozione) costerà 50 centesimi anziché 1,50 euro mensili.

Raccomandiamo, nel momento della sottoscrizione, di verificare che i costi promozionali siano ancora in corso.

Pagina principale dell'app Intesa Sanpaolo

Per il resto presenta tutti i vantaggi (e svantaggi) delle banche tradizionali:

  • deposito contante e versamento assegni
  • libretto assegni
  • diverse opzioni di carte debit e credit
  • prestiti e mutui
  • investimenti

Non abbiamo rinvenuto un’offerta particolarmente allettante per quanto riguarda il conto deposito. Non è incluso nel pacchetto ed è quindi previsto un canone aggiuntivo per la sua attivazione.

Avvisiamo infine che l’applicazione e la piattaforma web sono poco intuive e utilizzarle non è sicuramente un’esperienza piacevole.