Il nostro voto(3.7/5)
myPOS Go è pensato per piccoli negozi e lavoratori autonomi.
Costa poco e non implica costi fissi. La spesa mensile dipende dal volume di pagamenti ricevuti con il POS: meno si usa, meno si paga.
  • Pro: Accrediti immediati su conto esercente. Senza canone mensile né contratto vincolante. Pratico e facile da usare. Funziona in tutta Europa.

  • Contro: Design mediocre. Commissione sul trasferimento dei fondi su conto corrente.

  • Scegli se: Hai una piccola attività che non richiede l’uso frequente del terminale.


Offerta speciale per i lettori di Mobile Transaction

Gli esercenti possono scegliere il POS più adatto alle esigenze della propria attività tra terminali portali tradizionali o smart.

L’acquisto del dispositivo elimina l’incombenza del canone mensile.

Le spese di spedizione ammontano a 10 euro.

MobileTransaction è una risorsa indipendente che ha conquistato in un anno la fiducia di oltre un milione di piccole attività.

Consentiamo ai fornitori di servizi di offrire sconti per i nostri lettori. Gli sconti non influenzano i nostri contenuti editoriali. I giudizi si basano sui prezzi di listino.

Acquista con lo sconto

Go è un POS 3G dal design compatto, pratico e poco impegnativo.

Nella presente recensione elenchiamo le caratteristiche principali dell’offerta: costi e commissioni, funzionamento e servizi aggiuntivi. Infine esponiamo le nostre opinioni e una valutazione complessiva.

Come funziona myPOS Go?

myPOS è un’azienda controllata e regolamentata dalle autorità finanziarie del Regno Unito. I suoi servizi sono disponibili in tutta Europa, Italia inclusa.

Per iniziare occorre registrarsi sul portale myPOS compilando l’apposito modulo con tutti i dati richiesti. Le verifiche sull’idoneità e identità dei clienti sono rigide, si consiglia dunque di controllare le informazioni inserite per evitare errori e prolungare inutilmente i tempi di iscrizione.

Foto: myPOS

POS portatile modello Go

Il POS è portatile, in grado di elaborare pagamenti ovunque.

Una volta ricevuta la conferma di registrazione si può procedere all’acquisto del dispositivo scelto. myPOS offre una vasta gamma di terminali; il modello Go è quello più economico.

Il POS 3G viene spedito all’indirizzo indicato in fase di registrazione e, una volta arrivato, inseriremo il codice di attivazione riportato nell’area personale del sito mypos.it. Possiamo approfittarne per attivare anche la carta aziendale inclusa nella confezione.

Come accettare un pagamento

Quando il dispositivo è acceso, pigiamo un qualsiasi numero per accedere alla schermata pagamenti. Inseriamo l’importo e confermiamo con il tasto verde, quindi avviciniamo la carta contactless del cliente oppure inseriamola per leggere il chip.

La transazione viene elaborata in pochi istanti; l’esito appare sul display del terminale.

Foto: myPOS

Piattaforma online myPOS

Dal conto esercente si trasferiscono gli incassi con bonifico e si accede alle funzioni aggiuntive.

Go non è dotato di stampante, bensì trasmette ricevute digitali.

Dopo l’elaborazione del pagamento, l’esercente può inviare la ricevuta via SMS oppure tramite e-mail. Il messaggio di testo è ovviamente la scelta più rapida, perché basterà digitale il numero di cellulare del cliente sulla tastiera numerica del POS.

Il POS funziona autonomamente grazie ad una scheda dati integrata. Può essere utilizzato anche in mobilità, ad esempio per consegne a domicilio e attività ambulanti.

Accrediti istantanei sul conto esercente

Una carta di debito aziendale è inclusa nel conto.

Quando accettiamo un pagamento con il terminale myPOS le somme finiscono istantaneamente sul cosiddetto conto esercente (merchant account), al quale si accede dall’area clienti del portale web.

L’azienda non effettua trasferimenti sul conto corrente dell’esercente o professionista; saremo noi stessi a scegliere se e quando trasferire gli incassi su un qualsiasi conto corrente di qualsiasi banca, tramite bonifico.

Possiamo usare i fondi presenti sul conto esercente anche attraverso la carta di debito aziendale Visa fornita insieme al dispositivo: può essere utilizzata come qualsiasi bancomat per pagare in negozio, online oppure per prelevare.

Se le premesse sembrano ottime, occorre precisare che – fatta eccezione per i pagamenti effettuati con carta aziendale – tutte le altre operazioni sul conto esercente comportano una commissione. Di seguito approfondiamo i costi del servizio.

Costi e commissioni

Il prezzo del terminale è di 29 € (IVA escl.), molto economico se messo a confronto con la concorrenza.

Non vi sono costi di installazione né canone periodico.

Costo
Attivazione GRATIS
Canone GRATIS
Spedizione POS 10,00 €
Costo
Attivazione GRATIS
Canone GRATIS
Spedizione POS 10,00 €

La spesa mensile dipende dal volume di incassi.

Si applica una commissione per ogni transazione elaborata dal dispositivo:

Circuito Costo
Visa, MasterCard, Maestro, VPay 1,55 %
Carte internazionali 2,85 %
Circuito Costo
Visa, MasterCard, Maestro, VPay 1,55 %
Carte internazionali 2,85 %

Le principali carte utilizzate in Europa (Visa, VPay, MasterCard, Maestro) prevedono una tariffa dell’1,55% sull’importo incassato. Quelle emesse all’estero e quelle premium trattengono una commissione più elevata.

Questa politica tariffaria – che potremmo definire “a consumo” – favorisce le attività che non accettano molti pagamenti con carta. Meno si usa il POS, più bassa è la spesa in commissioni.

Ulteriori spese sono tuttavia applicate alle operazioni effettuate dal conto esercente. È proprio a queste che bisogna prestare maggiore attenzione:

Operazione Commissione
Bonifico SEPA 3,00 €
Addebito diretto 0,50 €
Chiusura conto 15,00 €
Operazione Commissione
Bonifico SEPA 3,00 €
Addebito diretto 0,50 €
Chiusura conto 15,00 €

Come abbiamo spiegato in precedenza, le somme incassate si trovano sul merchant account di myPOS e possono essere trasferite tramite bonifico; ogni bonifico costa 3 euro.

Per quanto si possa risparmiare con l’assenza del canone mensile, un onere ben più insidioso è nascosto dietro l’angolo, e l’unico modo per evitare la suddetta spesa – o quantomeno renderla meno amara – è quella di effettuare meno trasferimenti possibili (si pensi che un bonifico a settimana aggiunge una spesa mensile di 12 euro).

Caratteristiche del dispositivo

Go è un dispositivo leggero e compatto, perfetto sia per l’uso in negozio che in mobilità:

Caratteristiche
myPOS Go
Dimensioni 136 x 66 x 20,4 mm
Peso 170 g
Connettività GPRS, 3G, WiFi, Bluetooth
Traffico dati Illimitato con carta SIM myPOS (pre-installata)
Display Non tattile, a colori, 240 x 320
Accessori inclusi Cavo micro USB e adattatore
Batteria Li-ion, 1500 mAh
Tecnologia EMV (chip), NFC (contactless), magnetico
Ricevute E-mail o SMS
Caratteristiche
myPOS Go
Dimensioni 136 x 66 x 20,4 mm
Peso 170 g
Connectività GPRS, 3G, Wifi, Bluetooth
Traffico dati Illimitato con scheda SIM myPOS (pre-installata)
Display Non tattile, a colori, 240 x 320
Accessori inclusi Cavo micro USB e adattatore
Batteria Li-ion, 1500 mAh
Tecnologia EMV (chip), NFC (contactless), magnetico
Ricevute E-mail o SMS

Per elaborare le transazioni si serve di una SIM dati multioperatore con traffico illimitato incluso, dunque non ha alcun bisogno di appoggio esterno. In caso di necessità può tuttavia connettersi ad una rete WiFi o via Bluetooth.

Carte accettate

Samsung Pay

Legge carte contactless, con chip e banda magnetica dei circuiti Visa, Visa Electron, VPay, Mastercard, Maestro, American Express, JCB e Union Pay.

Supporta anche i pagamenti con smartphone (NFC) tramite Apple Pay, Google Pay e Samsung Pay.

Le funzioni aggiuntive

Nonostante l’aspetto scarno di questo POS portatile, incluse nel servizio vi sono alcune funzionalità interessanti:

  • Top-Up – Direttamente dal terminale è possibile effettuare ricariche del credito telefonico per i propri clienti. Sul dispositivo si seleziona dal menu la funzione, si sceglie l’operatore (TIM, Vodafone, Wind-Tre, Poste Mobile), si inserisce importo della ricarica e numero di cellulare. Per ogni ricarica l’esercente riceve una piccola ricompensa.
  • Gift Card – Questa funzione permette di generare una carta regalo da usare nello stesso negozio. Può essere usata come uno strumento promozionale per offrire buoni sconto ai clienti, oppure per consentire agli stessi clienti di acquistare credito da regalare agli amici.
  • Link di pagamento – È un metodo in rapida diffusione e consente all’esercente di ricevere pagamenti a distanza. Si digita l’importo e si invia una richiesta tramite SMS, e-mail, Whatsapp, Messenger e altre app di messaggistica. È pensato principalmente per consentire ai clienti di pagare con carta per la consegna a domicilio.
  • Preautorizzazione – Spesso utilizzata da alberghi, bed and breakfast, pensioni e ristoranti per garantire le prenotazioni. Si immettono i dati della carta di credito del cliente e si ottiene l’autorizzazione a prelevare una somma prestabilita nel caso in cui il cliente venga meno ai suoi impegni.
  • Profilo per dipendenti – I membri dello staff addetti alla cassa possono disporre di un profilo personale sul POS. Il titolare può verificare le performance di ogni dipendente in base alle transazioni elaborate da ogni profilo.
  • Tipping – Semplicemente, le mance. Attivando questa funzione, in fase di pagamento compare una schermata apposita in cui il cliente può digitare qualsiasi importo da lasciare sotto forma di mancia.

Grazie a queste funzioni si offre innanzitutto un metodo di pagamento elettronico anche per gli ordini telefonici e a distanza, servizio da non sottovalutare in vista di un eventuale ritorno dell’emergenza Covid-19 che ha colpito tutto il mondo.

Ricariche telefoniche e gift card sono strumenti utili alla fidelizzazione della clientela, mentre i servizi di preautorizzazione e mancia risultano indispensabili nel settore hospitality e food & beverage.

myPOS Go vs SumUp 3G

myPOS Go
SumUp 3G
Prezzo
29 € + IVA 99 € + IVA
Canone
GRATIS GRATIS
Transazioni
Carte UE
1,75 %
Carte extra-UE
2,85 %
1,95 %
(tutte le carte)
Accredito su conto corrente
3,00 € (bonifico) GRATIS
Tempi di accredito
Conto esercente
istantaneo
Conto corrente
1-2 lavorativi
Conto corrente
2-3 giorni lavorativi
SumUp Card
1 giorno
Stampante ricevute
Non disponibile Opzionale
Link di pagamento
Non disponibile
Prelievi con carta
Importo ≤ € 300
2,00 €
Importo > € 300
4,00 €
GRATIS
Rimborso
0,49 € Entro 3 giorni
GRATIS
Dopo 3 giorni
1,95 %
Contestazione di addebito
24,99 € 10,00 €
Dopo 3 giorni
1,95 %
Circuiti accettati
Diners ClubDiscover
myPOS Go
SumUp 3G
Prezzo
29 € + IVA 59 € + IVA
Canone
GRATIS GRATIS
Transazioni
Carte UE
1,75 %
Carte extra-UE
2,85 %
1,95 %
(tutte le carte)
Accredito su conto corrente
3,00 € (bonifico) GRATIS
Tempi di accredito
Conto esercente
istantaneo
Conto corrente
1-2 lavorativi
Conto corrente
2-3 giorni lavorativi
SumUp Card
1 giorno
Stampante ricevute
Non disponibile Opzionale
Link di pagamento
Non disponibile
Prelievi con carta
Importo ≤ € 300
2,00 €
Importo > € 300
4,00 €
GRATIS
Rimborso
0,49 € Entro 3 giorni
GRATIS
Dopo 3 giorni
1,95 %
Contestazione di addebito
24,99 € 10,00 €
Dopo 3 giorni
1,95 %
Circuiti accettati
Diners ClubDiscover

SumUp 3G è un POS portatile ugualmente compatto e leggero.

Esegue fino a 50 transazioni consecutive con una sola carica: come myPOS Go, privilegia la praticità fisica a discapito della batteria. Chi cerca una soluzione a lunga durata, senza canone e con commissione fissa può dare un’occhiata a POS mobile SumUp Air.

Sono le condizioni economiche a far emergere le principali differenze tra i due prodotti.

Se a prima vista la tariffa proposta da myPOS appare più conveniente (appena di qualche decimo), dall’altro SumUp eccelle in trasparenza: accrediti su qualsiasi conto corrente completamente gratuiti, carta prepagata a costo zero per accrediti in un solo giorno lavorativo, prelievi senza commissioni.

A conti fatti, riteniamo che SumUp 3G sia a confronto la soluzione più economica, pur mancando dei servizi aggiuntivi che invece fornisce myPOS.

La nostra opinione

myPOS Go è forse il POS portatile 3G e WiFi più economico per l’acquisto ma, come abbiamo più volte ripetuto nel corso della recensione, è soprattutto ai costi di mantenimento che occorre prestare attenzione.

La formula senza canone, con commissione sulle singole transazioni lo rende indicato alle attività commerciali e professionali che ancora oggi usano molto i contanti, ma che tuttavia devono attenersi alle vigenti norme sui pagamenti elettronici. In altre parole, conviene se si usa poco – ed è gratuito se non si usa affatto, non essendoci vincoli contrattuali.

È l’unico POS con accrediti istantanei, ma alcuni costi secondari ne compromettono la convenienza.

Il più grande inconveniente di questa soluzione è la tariffa sui bonifici, ossia sull’unico modo di trasferire le somme incassate dal conto esercente al conto corrente personale o professionale.

Ogni operazione costa 3 euro, davvero troppo. Un piano tariffario più trasparente è offerto da SumUp.

Nonostante tutto, è l’unico servizio a rendere disponibili gli incassi in modo istantaneo nonché a permettere l’uso del terminale in tutta Europa.

Potrebbe inoltre essere un’ottima soluzione per implementare i pagamenti a distanza nel proprio negozio, per i quali myPOS applica una tariffa conveniente.

Name of Reviewed Item: myPOS Go IT Rating Value: 3.5 Review Author:Review Date: