La nostra valutazione(3.5/5)
È un’alternativa economica per piccole imprese?
myPOS Go è destinato a chi dispone di un budget basso. Esteticamente lascia a desiderare, in compenso è molto pratico. Non ha costi fissi ma commissioni sulle singole transazioni, e funziona in tutta Europa.
  • Pro: Prezzo simile a quello dei terminali per smartphone. Molti circuiti accettati. Nessun canone mensile. Funziona in tutta Europa. Accrediti immediati.

  • Contro: Design mediocre. Commissione sui trasferimenti degli incassi. Non ha il touchscreen.

  • Scegli se: Cerchi un terminale economico e non usi il POS con frequenza. Lavori anche all’estero, in Europa.

myPOS Go
Prezzo€ 29 (IVA escl.)
Offerta
Commissione1,75 %*
Carte accettate
ContactlessContactlessSamsung Pay

*Sui circuiti Visa e MasterCard. Può variare in funzione al tipo d’azienda e area geografica.

myPOS Go
Prezzo€ 29 + IVA
Offerta
Commissione1,75 %*
Carte accettate
ContactlessContactlessSamsung Pay

*Per i circuiti Visa e MasterCard. Può variare in funzione al tipo d’azienda e all’area geografica.

Il terminale Go si aggiunge alla gamma dei dispositivi myPOS, ma va a scontrarsi anche con il più noto SumUp 3G. Nella presente recensione proponiamo un’analisi dei costi e delle funzioni, prima di metterlo a confronto con i suoi concorrenti.

myPOS Go funziona insieme ad un conto e-money

Questo terminale di pagamento 3G si ordina direttamente sul sito di myPOS. Una carta di debito aziendale verrà consegnata insieme al dispositivo e ad un caricabatterie.

Il conto e-money (o conto di moneta elettronica) è incluso nel prezzo. Può essere una soluzione interessante per chi è agli inizi di un’attività e non possiede ancora un conto aziendale.

Nonostante ciò presenta qualche inconveniente: non ha un IBAN italiano; commissioni vengono applicate ad operazioni quali trasferimento degli incassi su altro conto e prelievi con la carta. Abbiamo approfondito tali aspetti nella nostra recensione completa su myPOS.

Costi e commissioni del servizio

Il prezzo per l’acquisto del terminale è decisamente interessante per un POS 3G. Costa solo € 29 (IVA escl.), è quindi più conveniente di myPOS Mini (€ 129) e di SumUp 3G (69 € in promozione).

Il traffico dati in Europa è incluso nell’offerta.

Il traffico dati della SIM è incluso nell’offerta senza canone anche in Europa. Le spese del servizio sono coperte da una commissione applicata per ogni pagamento ricevuto (circa l’1,75% per Visa e MasteCard).

La commissione esatta varia a seconda del tipo di azienda, del transato e dell’area geografica. Generalmente è più alta per le carte di credito estere e aziendali, come American Express.

Tra gli aspetti negativi riportati nella nostra recensione myPOS: le commissioni per il trasferimento degli incassi dal conto e-money verso un altro conto (circa 3 euro ad operazione).

Come funziona

Il dispositivo accetta tutti i tipi di pagamento: carte con chip, con banda magnetica e pagamenti contactless, anche da smartphone.

Dopo l’attivazione con un apposito codice, si connette automaticamente alla rete 3G. Il codice può essere visionato sul sito del servizio.

Il funzionamento è molto semplice: una volta acceso il terminale, basta pigiare un qualsiasi tasto numero per attivare la modalità incasso. Si digita l’importo completo di decimali, quindi si introduce o si avvicina la carta al display.

La ricevuta dell’avvenuta transazione può essere inviata via SMS o e-mail; non è invece possibile stampare una copia cartacea. Dal momento che il display non è touchscreen, i dati necessari (numero di telefono o indirizzo mail) dovranno essere digitati sul tastierino fisico.

Una funzionalità interessate è il pagamento differito. Qualora il cliente non dovesse avere con sé una carta o quest’ultima non dovesse funzionare per motivi tecnici, il commerciante può inviare – tramite SMS o mail – un link per consentirgli di pagare in un secondo momento.

Caratteristiche
myPOS Go
Dimensioni136 x 66 x 20,4 mm
Peso170 g
ConnettivitàGPRS, 3G, WiFi, Bluetooth
Traffico datiIllimitato con carta SIM myPOS (pre-installata)
Display Non tattile, a colori, 240 x 320
Accessori inclusiCavo micro USB e adattatore
BatteriaLi-ion, 1500 mAh
TecnologiaEMV (chip), NFC (contactless), magnetico
RicevuteE-mail o SMS
Caratteristiche
myPOS Go
Dimensioni136 x 66 x 20,4 mm
Peso170 g
ConnectivitàGPRS, 3G, Wifi, Bluetooth
Traffico datiIllimitato con scheda SIM myPOS (pre-installata)
DisplayNon tattile, a colori, 240 x 320
Accessori inclusiCavo micro USB e adattatore
BatteriaLi-ion, 1500 mAh
TecnologiaEMV (chip), NFC (contactless), magnetico
RicevuteE-mail o SMS

myPOS Go vs Mini

myPOS Mini è la versione premium di myPOS Go. Foto: myPOS.

myPOS Mini è un terminale 3G senza stampante, proprio come myPOS Go. Costa 100 euro in più ma il numero di funzionalità è il medesimo. La differenza tra i due è principalmente estetica.

Il modello Mini è rifinito meglio e dispone di tasti tattili. Pesa 5 grammi meno del Go, ma ciò è dovuto soprattutto ad una batteria un po’ meno potente (1300 mAh invece di 1500).

Per finire, myPOS Go sembra un prodotto di serie, meno curato rispetto al resto dei dispositivi myPOS. Con i suoi tasti datati, assomiglia perfino ad una vecchia calcolatrice.

La differenza di prezzo è giustificata? A voi il giudizio.

myPOS Go vs SumUp 3G

Chi vince il confronto tra myPOS Go e SumUp 3G? Iniziamo dai punti forti di myPOS Go:

  • Il prezzo d’acquisto è più economico.
  • È multi-utente. Si può associare un codice ad ogni commesso; in teoria è molto utile, mentre nella pratica tale funzione non sembra essere adatta a questo tipo di dispositivo, destinato principalmente ai piccoli imprenditori al debutto.
  • Accetta le carte di credito cinesi UnionPay e quelle giapponesi JCB. Un aspetto positivo per chi lavora in zone turistiche.
  • I lettori myPOS funzionano in tutta Europa e possono dunque interessare i tassisti transfrontalieri oppure chi va in transferta con la propria attività. Il lettore SumUp 3G può operare solo nel paese in cui è stato acquistato.

La differenza di prezzo tra i due modelli appare in questo caso giustificata, dato che SumUp offre diversi vantaggi:

  • SumUp 3G è dotato di schermo tattile, più pratico nell’inserimento dell’e-mail del cliente per l’invio della ricevuta digitale.
  • È conforme alle norme di sicurezza PCI PTS v 4 (myPOS Go è fermo alla versione 3).
  • La commissione di 1,95% vale per tutti i circuiti e  le carte accettate.
  • SumUp è compatibile con tutti i conti correnti aziendali italiani. Le somme incassate vengono trasferite automaticamente e gratuitamente (la stessa operazione costa 3 euro con myPOS ed è manuale). Si segnala inoltre che alcuni utenti myPOS hanno subìto la sospensione del conto e-money (e dei fondi) senza preavviso.
  • La registrazione su SumUp è veloce e non è richiesta una video-chiamata (come per myPOS).

La nostra opinione – Chi può scegliere myPOS Go?

Prima di tutto, coloro che dispongono di un budget basso per l’acquisto di un terminale ma desiderano comunque un POS 3G. Dunque si parla principalmente di piccoli imprenditori che non hanno ancora un conto aziendale né una carta ad esso associata.

Anche chi lavora in diversi paesi europei può prendere in considerazione l’offerta myPOS, ma non necessariamente questo modello della gamma.

Nel lungo periodo, si consiglia in ogni caso di aprire un conto corrente in un istituto bancario italiano e non fare affidamento esclusivo sul conto e-money di myPOS (che non è un vero e proprio conto bancario).

Name of Reviewed Item: myPOS Go IT Rating Value: 3.5 Review Author:Review Date: