La nostra valutazione(4/5)
Quanto costa e come funziona il POS mobile di Nexi?
Il lettore di carte mobile di Nexi si serve della connessione dati di uno smartphone per accettare pagamenti con carta ovunque (salvo imprevisti).

Cos’è e come funziona il POS mobile Nexi? È un servizio affidabile? Quanto costa?

Nella presente recensione analizzeremo costi e tariffe, illustreremo brevemente il funzionamento del servizio Nexi Business e cercheremo di capire se ci sono concorrenti validi da prendere in considerazione.

Cos’è e come funziona

Il POS mobile Nexi è un lettore di carte di piccole dimensioni, tascabile, che può essere agevolmente trasportato ovunque.

Non funziona autonomamente, bensì si collega ad un comune smartphone con sistema operativo iOS o Android e, attraverso un’applicazione installata sullo stesso telefono, elabora i pagamenti servendosi della sua connessione dati.

Dopo la prima configurazione, per incassare con il terminale Nexi sarà sufficiente avviare l’app Mobile POS, digitare l’importo ed inserire o avvicinare la carta del cliente.

Questo lettore di carte di credito non è dotato di stampante, dunque produce solo ricevute digitali non fiscali. Le ricevute possono essere inviate, a scelta del cliente, via messaggio di testo (SMS) oppure via e-mail.

Conclusa una transazione, l’app chiederà di inserire il numero di cellulare o l’indirizzo mail del cliente, quindi di confermare ed inviare con l’apposito pulsante.

Attualmente non è possibile collegare stampanti Bluetooth al terminale mobile Nexi.

Se cerchi una soluzione mobile con possibilità di stampa dello scontrino cartaceo dovrai optare per un lettore di carte della concorrenza (es. SumUp o iZettle) oppure virare su un POS portatile tradizionale con stampante integrata.

Il terminale

Il terminale POS non è firmato Nexi, bensì Ingenico – tra le principali aziende del settore in Italie e in Europa.

Sottoscrivendo il servizio si riceverà in particolare il modello iCMP, dalle dimensioni compatte, leggero e maneggevole.

Il dispositivo è in grado di accettare pagamenti con tutti i tipi di carte: chip, banda magnetica e contactless.

Inoltre può ricevere pagamenti dai telefoni con tecnologia NFC. In quest’ultimo caso – così come con la carta contactless – sarà sufficiente avvicinare il dispositivo al display del POS mobile.

Il suo peso è di 115 grammi e ha dimensioni pari a 116 x 68 x 14 millimetri.

Questo modello di Ingenico può eseguire 50 transazioni in 72 ore (operatività normale), 160 transazioni continuative oppure rimanere per 6 giorni in stand-by.

iCMP di Ingenico è un lettore di carte portatile per ricevere pagamenti in mobilità

Nexi accetta pagamenti dai seguenti circuiti: Visa, VPay, MasterCard, Maestro, JCB e UnionPay. Il circuito PagoBancomat non è incluso, tuttavia le carte Bancomat possono generalmente servirsi del circuito Maestro.


Configurazione iniziale

La configurazione iniziale è una procedura semplice da eseguire una sola volta.

Dopo aver sottoscritto il servizio POS mobile Nexi riceverai una mail di benvenuto contenente le istruzioni per il passaggio preliminare all’uso del lettore di carte.

Scarica l’app Mobile POS di Nexi su Google Play o App Store. Assicurati che il Bluetooth sia attivo sul telefono.

Accendi il lettore di carte, premi il tasto F e seleziona le opzioni BT Pairing e Pair Device attraverso il tastierino numerico (tasto 1).

Nell’applicazione partirà la procedura guidata: vai su Cerca dispositivi, poi scegli la voce Ingenico.

Sul display di entrambi i dispositivi apparirà un codice di 6 cifre. Controlla che sia identico, quindi conferma nell’app con il tasto Ok, sul lettore con il tasto verde.

Ora dovrai effettuare l’accesso all’interno dell’applicazione utilizzando le credenziali contenute nella mail di benvenuto. Sul terminale POS, invece, tieni premuto il tasto X fino a tornare alla schermata iniziale.

Finita la procedura sarai pronto a ricevere pagamenti con carta tramite POS mobile Nexi. Le volte successive sarà sufficiente accendere il terminale e assicurarsi che il telefono sia connesso in rete e abbia attiva la funzione Bluetooth.

In alternativa si può eseguire l’associazione dei due dispositivi dalle impostazioni del proprio smartphone o tablet.

Costi e tariffe

Le condizioni economiche per usufruire dei servizi di pagamento Nexi implicano costi fissi e commissioni per ogni transazione eseguita tramite il loro terminale.

Il canone mensile per il noleggio del POS mobile Nexi si aggira intorno a € 35, tuttavia questo importo potrebbe variare a seconda della banca intermediaria a cui ci si rivolge per chiedere il servizio.

In alternativa è possibile contattare Nexi per sottoscrivere un accordo diretto.

Commissioni

Nella seguente tabella vengono riportate le commissioni massime, quasi mai applicate.

La loro entità dipende strettamente dal volume di transato mensile, per cui devono essere negoziate nelle filiali bancarie o con direttamente con Nexi.

CartaCommissione (max.)
Visa e VPay
debito / prepagata
8.05%
Visa
carta di credito
8.15%
MasterCard e Maestro
debito / prepagata
8.00%
MasterCard
carta di credito
8.40%
JCB8.70%
UnionPay8.95%

Le commissioni massime saranno rimodulate a seconda degli incassi mensili della propria attività.

A queste si applica una riduzione dello 0.05% per i pagamenti inferiori a 30 euro.

L’app Mobile POS di Nexi

L’applicazione per smartphone del lettore di carte Nexi è una prova dello scarso interesse che le grandi aziende riservano alla tecnologia mobile, per premiare invece i sistemi tradizionali fissi o GPRS.

Nonostante l’interfaccia moderna e intuitiva, Mobile POS di Nexi nasconde dietro la sua maschera numerose problematiche che gli utenti continuano da lungo tempo a segnalare.

Collegamento instabile tra smartphone e terminale risultano nell’impossibilità di accettare i pagamenti se non dopo svariati tentativi.

Un disservizio tale da rendere praticamente nulla l’utilità del dispositivo, per il quale pur si paga un canone mensile.

Spulciando tra le opinioni degli utenti si incontra poi insofferenza circa la compatibilità dell’applicazione con Android 5 e successivi aggiornamenti

Mobile POS di Nexi è indispensabile per il funzionamento del lettore di carte

Si parla dunque del sistema operativo attualmente presente su buona parte dei telefoni non appartenenti al marchio Apple.

D’altra parte ci sono utenti che testimoniano esperienze positive con la medesima app. Per non incorrere negli inconvenienti riportati, il consiglio è di assicurarsi della piena compatibilità tra l’applicazione e il sistema operativo presente sul proprio telefono.

Si ricorda, infatti, che il POS mobile può funzionare solo con il supporto di uno smartphone e dell’apposita app: non è in grado di funzionare autonomamente.


Lo scontrino

La ricevuta prodotta dal servizio Nexi è di tipo digitale e non fiscale.

Il cliente potrà ricevere lo scontrino digitale istantaneamente, comunicando al commerciante il numero di telefono o l’indirizzo mail.

Il titolare dell’attività inserirà uno dei due dati nell’apposita schermata che appare automaticamente dopo l’avvenuto pagamento.

Non avendo valore fiscale, l’esercente dovrà adempiere ai relativi obblighi nelle modalità previste dalla legge, ad esempio emettendo fattura o scegliendo la fatturazione elettronica.

Per approfondire questo tema si consiglia di consultare il proprio commercialista.

Se il cliente desidera comunque ricevere uno scontrino cartaceo, il titolare dell’attività potrà stamparne uno servendosi di un’apposita stampante – non prevista dall’offerta POS mobile Nexi.

Scontrino digitale prodotto dall’app Mobile POS di Nexi

La nostra opinione

Nexi è un marchio importante, generalmente riconosciuto come affidabile. La fiducia degli utenti potrebbe però venir meno con l’uso del suo POS mobile. L’ex CartaSi, infatti, rimane tuttora ancorato ai classici sistemi per ricevere pagamenti con carta.

I continui malfunzionamenti della sua applicazione – seppur presenti, almeno in apparenza, in specifici casi – sarebbero sufficiente a scartare l’offerta Nexi dall’elenco dei servizi da prendere in considerazione.

Chi sceglie questo lettore di carte farebbe bene ad informarsi in modo accurato sulla compatibilità tra app e sistema operativo del proprio telefono.

Sotto l’aspetto di costi e tariffe si può dire che quasi nulla cambi rispetto alla tradizionale versione di terminale POS. Le commissioni devono essere negoziate in banca o con lo stesso acquirer e variano – più che in base alla tecnologia scelta – a seconda del transato elettronico che la propria attività genera ogni mese.

Sono due i motivi che spingono un commerciante o lavoratore autonomo a cercare in modo specifico un POS mobile: l’esigenza di mobilità oppure la necessità di risparmiare. Nel secondo caso, l’offerta Nexi potrebbe non essere la migliore.

Chi ha un’attività che genera pochi pagamenti con carta dovrebbe invece cercare una soluzione senza costi fissi come quella di iZettle e SumUp.

Name of Reviewed Item: POS mobile Nexi IT Rating Value: 4 Review Author:Review Date: