PostePay e Hype sono carte prepagate italiane molto popolari. La prima più tradizionale, l’altra moderna ed economica.

Quali sono le differenze tra Hype e PostePay? Si possono usare all’estero? Qual è la più economica?

In questa recensione mettiamo a confronto Hype vs PostePay, passando in rassegna le più importanti caratteristiche dei servizi: costi e commissioni, funzioni e limiti operativi, opinioni degli utenti, pro e contro.

Uso all’estero, modalità di ricarica e gestione da app saranno altresì esaminati nell’articolo.

Link
BonusUsa il codice GIFT10 o PLUS15 per ottenere – rispettivamente con Hype Start e Hype Plus – 10 e 15 € in regalo.
IstitutoGruppo Banca SellaPoste Italiane
ServizioStart
Carta prepagata
Plus
Conto digitale con prepagata
Standard
Carta prepagata
Evolution
Conto digitale con prepagata
AttivazioneOnlineUfficio postale
IBAN
Solo Evolution
P2P
Ricarica cellulare da app
Domiciliazione utenze e abbonamentiSolo PlusSolo Evolution
Bollettini
F24Con servizi terziDa sito Poste Italiane
Bitcoin
Apple Pay
Google Pay
Solo Evolution
Circuito
Link
Bonus
Usa il codice GIFT10 o PLUS15 per ottenere – rispettivamente con Hype Start e Hype Plus – 10 e 15 € in regalo.
Istituto
Gruppo Banca SellaPoste Italiane
Emissione
GRATISStandard
10 €
Evolution
5 €
Modalità di attivazione
OnlineUfficio postale
Canone annuo
Start
GRATIS
Plus
12 €
Standard
GRATIS
Evolution
12 €
Prelievo
GRATISStandard
da 0 a 5 €
Evolution
da 0 a 5 €
Ricarica
da 0 € all’1,5% dell’importo ricaricatoda 1 a 3 €
Trasferimenti P2P
GRATISGratuito fino a 25 € al giorno
IBAN
Solo Evolution
Bitcoin
Circuito
Contactless
Apple Pay / Google Pay
Apple Pay
Non disponibile
Google Pay
Solo Evolution

Le principali differenze tra Hype e PostePay

Hype è offerta dal Gruppo Sella, un solido istituto italiano che negli ultimi anni si è distinto per innovazione dei suoi servizi. PostePay è la storica prepagata italiana, popolare grazie al marchio Poste Italiane.

Di seguito mostriamo le caratteristiche più importanti delle due carte, sottolineandone le differenze.

Richiesta e emissione – Completamente diverse sono le procedure di richiesta ed emissione delle due carte.

Hype si richiede compilando un modulo online in pochi minuti sul sito ufficiale del servizio, dove sarà richiesto di fotografare documenti ed inviare un selfie di identificazione. Per ottenere la PostePay è necessario recarsi all’ufficio postale, attendere il proprio turno, compilare i moduli e consegnarli all’impiegato insieme a documento di identità, codice fiscale.

La prepagata di Poste Italiane richiede un costo di emissione (che approfondiamo nella sezione successiva di questo articolo) e una prima ricarica obbligatoria. Al contrario, l’attivazione della carta di Banca Sella è completamente gratuita, non implica alcun tipo di commissione iniziale.

Per ovvi motivi la PostePay viene rilasciata al momento, mentre Hype arriva a casa in pochi giorni lavorativi. Nel frattempo viene però attivato il conto digitale con carta virtuale, utilizzabile anche attraverso Apple Pay e Google Pay.

Il conto Hype si attiva online e la carta prepagata viene spedita a casa in pochi giorni.

Bonifico e IBAN – Il codice per inviare e ricevere bonifici europei è disponibile su entrambi i piani della carta Hype, Start e Plus (rispettivamente senza canone e con canone).

La PostePay Standard non è dotata di IBAN e dunque non può né inviare né ricevere bonifici; questa possibilità è invece presente sulla Evolution, ossia la carta-conto con canone.

Entrambe le soluzioni permettono invece di trasferire istantaneamente somme di denaro tra amici e familiari possessori della stessa carta. Questa funzione è disponibile nelle rispettive applicazioni.

Addebito diretto – Questa funzione, anche nota come SDD (SEPA Direct Debit), serve per pagare in modo automatico utenze e abbonamenti, ad esempio Netflix, Amazon Prime, promozioni telefoniche con rinnovo mensile, ecc.

I due piani gratuiti delle prepagate (Hype Start e PostePay Standard) non prevedono tale possibilità, invece disponibile con Hype Plus e PostePay Evolution. Se cercate una soluzione per pagare un abbonamento, sono da escludere le carte gratuite di entrambi i servizi.

Pagamenti dall'app Hype

L’app Hype presenta una grafica intuitiva e moderna, con funzioni in costante aggiornamento.

PostePay ha di recente innovato la sua applicazione per mettersi al passo della concorrenza.

Funzioni dell’app – Nonostante l’app PostePay si sia recentemente innovata, non sussiste paragone con l’app Hype, tra le più pratiche e fluide in circolazione. La prepagata blu mette a disposizione un’ottima app che si arricchisce via via di nuove funzioni.

La sezione Risparmi consente all’utente di mettere da parte del denaro in maniera automatica, autorizzando l’applicazione a bloccare quotidianamente una determinata somma e riversarla in un salvadanaio digitale. Ogni altra funzione è presentata in maniera intuitiva.

La sezione Cashback dà la possibilità di ricevere ricompense in denaro facendo acquisti online attraverso i link mostrati nell’app.

Oltre allo scambio di somme tra hypers, si può dividere in maniera automatica un conto tra amici: l’app calcolerà le quote di ogni membro del gruppo e invierà le richieste.

Entrambe le applicazioni mostrano in tempo reale i movimenti effettuati e li rappresentano attraverso grafici che aiutano a capire le abitudini di spesa.

Costi e commissioni

Come abbiamo anticipato, sia PostePay che Hype propongono una prepagata gratuita (senza canone) e una carta-conto a pagamento (con canone mensile). Di seguito riportiamo le spese fisse e variabili previste dai servizi.

HypePostePay
BonusUsa il codice GIFT10 o PLUS15 per ottenere – rispettivamente con Hype Start e Hype Plus – 10 e 15 € in regalo.
EmissioneGRATISStandard
10 €
Evolution
5 €
Canone mensileStart
GRATIS
Plus
1 €
Standard
GRATIS
Evolution
1 €
Bonifico europeoGRATISStandard
Non disponibile
Evolution
1 €
Trasferimento tra utenti (P2P)GRATISGratis fino a 25 € al giorno
Prelievo contantiGRATISATM Postamat
1 € (Standard) / Gratis (Evolution)
ATM banche
1,75 € (Standard) / 2 € (Evolution)
Ricarica da ATM Postamat o ufficio postaleNon disponibile1 €
Ricarica da ATM QuiMultiBancaGRATISNon disponibile
Ricarica in punti convenzionatiStart
2,50 €
Plus
2 €
2 €
Ricarica tramite bonificoGRATISGRATIS
HypePostePay
HypePostePay
Bonus
Usa il codice GIFT10 o PLUS15 per ottenere – rispettivamente con Hype Start e Hype Plus – 10 e 15 € in regalo.
Emissione
GRATISStandard
10 €
Evolution
5 €
Canone mensile
Start
GRATIS
Plus
1 €
Standard
GRATIS
Evolution
1 €
Bonifico europeo
GRATISStandard
Non disponibile
Evolution
1 €
Trasferimenti P2P
GRATISGratis fino a 25 euro al giorno
Prelievo contanti
GRATISATM Postamat
1 € (Standard) / Gratis (Evolution)
ATM banche
1,75 € (Standard) / 2 € (Evolution)
Ricarica ATM Postamat e ufficio postale
Non disponibile1 €
Ricarica nei punti convenzionati
Start
2,50 €
Plus
2 €
2 €
Ricarica con bonifico
GRATISGRATIS
Logo HypeLogo PostePay

Grazie alla panoramica sui costi variabili, cioè quelli applicati alle singole operazioni, si nota in modo chiaro che – pur avendo lo stesso canone mensile – la PostePay risulta nei fatti più costosa di Hype.

Più avanti approfondiamo in termini pratici le modalità di ricarica dei due conti.

Hype Plus vs PostePay Evolution

Hype Plus e PostePay Evolution, diversamente delle soluzioni precedenti, somigliano molto più ad un conto corrente che ad una carta prepagata. Hanno funzioni e limiti più estesi ma comportano un canone annuo.

Innanzitutto bisogna dire che si può passare da Hype Start a Plus direttamente da app, senza cambiare carta. Al contrario, PostePay Standard e Evolution sono due carte diverse; un eventuale passaggio tra le due opzioni implica un’ulteriore attivazione con relativi costi di emissione.

Sia Plus che Evolution hanno IBAN, consentono pre-autorizzazioni e addebiti diretti. In poche parole, forniscono tutte le funzionalità necessarie per prenotare viaggi e alberghi online, pagare utenze e abbonamenti periodici, accreditare lo stipendio.

Entrambe le versioni di carta Hype sono dotate di IBAN per inviare e ricevere bonifici

PostePay Evolution è la prepagata con IBAN di PosteItaliane

PostePay Standard non ha IBAN, disponibile solo sulla Evolution

La sfida del plafond annuo, vale a dire il limite massimo di ricarica per ogni anno solare, è vinto ancora una volta dalla PostePay, che nella sua versione evoluta può ospitare fino a 100.000 euro.

Hype Plus si ferma a 50.000 euro, limite inferiore ma più che sufficiente per buona parte dell’utenza.

Nella sezione successiva vedremo che la soluzione offerta da Banca Sella risulta a conti fatti più economica della concorrente distribuita da Poste Italiane.

Hype
Plus
PostePay
Evolution
Bonus
Usa il codice GIFT10 o PLUS15 per ottenere – rispettivamente con Hype Start e Hype Plus – 10 e 15 € in regalo.
Link

Come ricaricare?

Presente sul mercato dai primi anni Duemila, PostePay offre una vasta rete di punti di ricarica, a partire dagli uffici postali.

Su sportello automatico postale (ATM Postamat) la commissione dipende dalla carta utilizzata per ricaricare: più bassa con carta BancoPosta, più elevata con Bancomat, Visa, MasterCard e Maestro.

Con PostePay la ricarica in contanti è prevista anche presso i centri Sisal (SisalPay), ampiamente diffusi su tutto il territorio italiano. Anche in questo caso è prevista una commissione di 2 euro per ogni operazione.

Se all’inizio Hype prediligeva i canali elettronici, nel 2020 si mette al passo della concorrente grazie ad una convenzione con i punti SisalPay / Banca 5. Qui è possibile versare contanti con una commissione di 2 € (Plus) o 2,50 € (Start). Ma la ricarica in contanti può avvenire anche presso le casse dei supermercati Pam Panorama e Penny Market, oltre che nelle filiali Banca Sella (in questo caso, senza alcuna spesa).

La prepagata blu può essere inoltre ricaricata con bonifico o da altra carta di pagamento. L’operazione avviene all’interno dell’app ed è istantanea. Costa 90 cent ma con il piano Plus si hanno a disposizione tre ricariche gratuite ogni mese.

Infine, il conto Hype può essere ricaricato anche presso gli ATM QuiMultiBanca, utilizzando una carta Bancomat: operazione istantanea e gratuita.

Plafond e limiti di utilizzo

Trattandosi di carte prepagate, sia Hype che PostePay fissano dei limiti d’utilizzo riguardanti le operazioni di pagamento e prelievo.

Logo HypeLogo PostePay
Limite di ricarica annuo
Start
2.500 €
Plus
50.000 €
Standard
50.000 €
Evolution
100.000 €
Singolo pagamento
Start
999 €
Plus
Saldo presente sul conto
Standard
3.000 €
Evolution
3.500 €
Prelievo
Start
250 €
Plus
500 €
Standard
250 €
Evolution
600 €

I limiti operativi sono nettamente maggiori su entrambe le soluzioni PostePay. La versione gratuita di Hype è molto restrittiva, più indicata ai giovani; per un uso frequente è consigliabile il piano Plus.

Hype o PostePay?

Hype e PostePay rappresentano due generazioni diverse di carte prepagate. Costi e commissioni e modalità di ricarica ono le caratteristiche distintive dei due prodotti, che sembrano volgere lo sguardo in direzione opposta: uno al passato, l’altro al futuro.

PostePay rimane ancorata ad un sistema di tipo tradizionale, legato alle sedi fisiche (e dunque ai tempi di attesa all’ufficio postale), ai contanti e alle commissioni.

PostePay implica numerose commissioni, Hype è più economica e moderna.

La modernità di Hype si nota a prima vista, dalle modalità di richiesta alla predilezione degli strumenti elettronici e virtuali, grazie ai quali è peraltro possibile ridurre i costi e in molti casi eliminarli del tutto.

Messi da parte i costi, possiamo definire entrambi buoni prodotti – pur riconoscendo ad Hype maggiore modernità nelle sue funzioni e un costante impegno nell’aggiornarsi per offrire nuove possibilità ai suoi utenti.

Per viaggiare meglio scegliere una carta MasterCard, dunque Hype o PostePay Evolution; da evitare soprattutto fuori Zona Euro il circuito Visa Electron della PostePay Standard, meno diffuso all’estero.

Le opinioni degli utenti tendono a premiare Hype, ma la PostePay ha dalla sua parte la reperibilità immediata in ufficio postale.

Usa il codice GIFT10 o PLUS15 per ottenere – rispettivamente con Hype Start e Hype Plus – 10 e 15 € in regalo.