Qual è la migliore prepagata? Costi e funzionalità delle due carte a confronto.

Revolut e Hype sono le due carte del momento. Economiche e facili da ottenere, offrono ai loro titolari servizi aggiuntivi che le rendono simili ad un conto corrente.

Quanli sono costi e commissioni? Cosa offrono le versioni gratuite e quelle con canone? Qual è la più conveniente all’estero?

In questo articolo un confronto delle principali caratteristiche per rispondere alle domande più frequenti dei lettori.

Qual è la migliore prepagata? Costi e funzionalità delle due carte a confronto.

Revolut e Hype sono le due carte del momento. Economiche e facili da ottenere, offrono ai loro titolari servizi aggiuntivi che le rendono simili ad un conto corrente.

Quanli sono costi e commissioni? Cosa offrono le versioni gratuite e quelle con canone? Qual è la più conveniente all’estero?

In questo articolo un confronto delle principali caratteristiche per rispondere alle domande più frequenti dei lettori.

Tabella comparativa costi e servizi

Logo Hype
Link
Richiedi
Richiedi
Attivazione
GratuitoGratuito
Modalità di attivazione
OnlineOnline
Limite di ricarica
annuo
Illimitato*
(vedi Ricarica)
Start
€ 2.500
Plus
€ 50.000
IBAN
Conto multivaluta
Apple Pay
Google Pay
Programma cashbackSolo con
Revolut Metal
Maggiorazione
su tasso di cambio
0,5 – 2,00 %
nel fine settimana
3%
Circuito
Richiedi
Richiedi
Costo di attivazione
GratuitoGratuito
Modalità di attivazione
OnlineOnline
Canone mensile
Standard
Gratuito
Premium
€ 7,99
Start
Gratuito
Plus
€ 1
Limite di ricarica annuo
Illimitato*
(vedi Ricarica)
Start
€ 2.500
Plus
€ 50.000
IBAN
Conto multivaluta
Apple Pay e Google Pay
Programma cashback
In fase di test
Maggiorazione su tasso di cambio
0,5 – 2,00 %
nel fine settimana
3%
Circuito

Le caratteristiche principali

Mentre condividono un’attitudine moderna e innovativa, nel confronto tra Revolut e Hype emergono alcune differenze significative che rendono più facile la scelta tra i due prodotti.

Origine – Hype è un servizio italiano fornito dal Gruppo Banca Sella, il primo che si è distinto nel panorama delle prepagate nostrano per innovazione. Revolut è una carta britannica, dunque, superata la giacenza media annua di € 5.000 sarà necessario comunicare l’esistenza del conto nel modulo di dichiarazione dei redditi.

Bonifici e IBAN – Entrambi i servizi forniscono il codice IBAN per trasferimenti bancari, tuttavia solo quello di Hype è italiano (IT). Con Revolut si ha un codice europeo rilasciato nel Regno Unito (GB). Con la prepagata di Banca Sella sono disponibili sono i bonifici SEPA.

Piano gratuito – Un conto senza canone è disponibile sia con Hype che con Revolut. Il piano gratuito della carta prepagata italiana, denominato Start, prevede limiti restrittivi di ricarica annua (max. € 2.500) e non consente addebiti diretti, mentre la concorrente britannica gratuita (Standard) si mostra più permissiva, pur avendo limiti per il prelievo di contante.

Revolut emette carte Visa e MasterCard, tuttavia l’utente non può scegliere

La carta Hype è contactless e compatibile con Apple Pay e Android NFC

Hype offre servizi tipicamente italiana, come il pagamento dei bollettini

Ricarica telefonica e bollettini – Trattandosi di operazioni nazionali, ricarica del credito telefonico e pagamento di bollette e bollettini sono disponibili solo sulla ricaricabile italiana, direttamente da app.

Gestione da app – Entrambe le carte vengono gestite completamente da smartphone, con ottime applicazioni compatibili con iOS-Apple e Android. Movimenti, sicurezza e risparmio sono tra le funzioni disponibili.

Apple Pay e Google Pay – Sia Hype che Revolut supportano i sistemi iOS e Android che consetono ai possessori delle carte di pagare in negozio e online con lo smartphone.

Circuito – La prepagata italiana si serve del circuito MasterCard. Il concorrente britannico emette carte Visa e MasterCard ma non si ha la possibilità di scegliere.

Revolut Premium vs Hype Plus

Revolut Premium e Hype Plus sono piani a pagamento, cioè con canone mensile. Rispetto alle loro versioni gratuite offrono un numero maggiore di servizi e limiti più elevati. Non casualmente vengono definite soluzioni light banking.

Revolut Standard non include l’assicurazione, ma si può acquistare all’occorrenza

Per una maggiore sicurezza, Hype può essere messa in pausa quando non si usa

Hype Plus estende innanzitutto i fastidiosi limiti del piano Start, portando a € 50.000 il limiti annuo di ricarica (plafond). Più alto anche il limite per i prelievi giornalieri, che passa da 250 a 1.000 euro.

Scegliendo questo piano sono altresì permessi gli addebiti diretti (su Revolut presenti anche nella versione base) e a breve il Credit Boost, ossia l’accesso istantaneo ad un mini-prestito. Di recente è stato introdotta la possibilità di sottoscrivere un’assicurazione per il proprio smartphone.

Per approfondire: Recensione Hype – È davvero la migliore prepagata italiana?

Revolut Premium include un pacchetto assicurativo per il viaggio, con copertura medica internazionale e rimborso sugli eventuali ritardi o cancellazioni dei voli. A questo si aggiunge un wallet di criptovalute e la possibilità di acquistare direttamente dall’applicazione l’accesso alle sale VIP negli aeroporti.

Il limite sul prelievo gratuito di contanti sale a € 400 mensili, mentre con la carta Standard si ferma a € 200 al mese. I titolari di carta Premium dispongono inoltre di un’assistenza clienti più rapida  e di carte virtuali usa e getta.

Costi e commissioni

Nella seguente tabella un riepilogo dei costi e delle commissioni che applicano i due servizi.

Revolut
Hype
La carta Hype è contactless e compatibile con Apple Pay
AttivazioneGratuitaGratuita
Spedizione cartaStandard
€ 6
Premium
Gratuita
Gratuita
Canone mensileStandard
Gratuito
Premium
€ 7,99
Start
Gratuito
Plus
€ 1
PrelievoGratuito fino a € 200 al mese (Standard) o € 400 al mese (Premium)Gratuito
RicaricaGratuitaGratuita
Bonifico SEPAGratuitoGratuito
Bollettini, MAV e RAV
Non disponibili€ 1,00 – 1,99
Ricarica telefonicaNon disponibileGratuita
Trasferimenti tra utenti (P2P)
GratuitiGratuiti
Link
Attiva
Attiva

RevolutHype
La carta Hype è contactless e compatibile con Apple Pay
Attivazione
GratuitaGratuita
Spedizione carta
Standard
€ 6
Premium
Gratuita
Gratuita
Canone mensile
Standard
Gratuito
Premium
€ 7,99
Start
Gratuito
Plus
€ 1
Prelievo
Gratuito fino a € 200 al mese (Standard) o € 400 al mese (Premium)Gratuito
Ricarica
GratuitaGratuita
Bonifico SEPA
GratuitoGratuito
Bollettini, MAV, RAV
Non disponibili€ 1,00 – 1,99
Ricarica telefonica
Non disponibileGratuita
Link
Attiva
Attiva

Con Revolut, superato il limite dei prelievi gratuiti si applica una commissione pari al 2 % dell’importo.

Registrazione e ricarica delle carte

Entrambe le carte possono essere richieste esclusivamente online con una rapida procedura di registrazione. Oltre alla richiesta dei dati anagrafici sarà necessario fotografare i propri documenti e scattare un selfie per la verifica dell’identità.

Confermata l’apertura dell’account si avrà subito a disposizione una carta virtuale da usare online oppure per i pagamenti tramite Apple e Google Pay. La richiesta della carta fisica avviene all’interno della stessa applicazione con un clic. Stando alle segnalazioni degli utenti, Revolut sembra essere più rapida nella spedizione.

Revolut si può ricaricare con bonifico, altra carta o Apple Pay

Hype si può ricaricare anche in contanti, oltre che con carta e bonifico

Sia Revolut che Hype accettano ricariche attraverso bonifico e carta di pagamento. Solo Hype può essere ricaricata in contanti, presso le filiali Banca Sella (gratuito) oppure alle casse dei supermercati Pam Panorama (con commissione).

Nessuna delle due carte accetta ricariche con American Express.

Per quanto riguarda i limiti di ricarica annui, Revolut consente pone il limite a € 30.000 ma consente di superarlo con la giustificazione delle entrate; la versione gratuita di Hype può contenere fino a € 2.500 all’anno, mentre quella con canone arriva a 50.000 euro.

Uso all’estero

Visa e MasterCard sono circuiti internazionali e, in quanto tali, sia la prepagata britannica che quella italiana possono essere utilizzate in tutto il mondo per prelievi e pagamenti in negozio. Si segnala però una differenza che, in viaggio, rende Revolut nettamente migliore della concorrente, cioè i costi.

Revolut è senza ombra di dubbio più economica perché non ha maggiorazione sul tasso di cambio stabilito dal circuito. Al contrario, al tasso di cambio di MasterCard Hype trattiene il 3 % dell’importo convertito. Tra le più alte commissioni sulla conversione di valuta.

Nel fine settimana, la ricaricabile inglese applica tuttavia una maggiorazione dallo 0,5 al 2,00 % a seconda della valuta convertita. Rimane in ogni caso più economica della concorrente italiana.

In quanto ai prelievi in moneta estera, con Revolut si conferma il limite dei 200 euro gratuiti al mese per la Standard e 400 euro per la Premium, dopo i quali si applica una tariffa del 2 %. Hype non comporta commissioni sul prelievo, rimane però la commissione elevata sul tasso di cambio.

La nostra opinione

Dopo aver visto le principali differenze tra le due carte, si ritiene – come anticipato – che la scelta sia abbastanza facile.

Se cerchi una carta prepagata per uso quotidiano in Italia e nei paesi Euro, Hype è migliore perché consente prelievi illimitati gratuiti, il pagamento dei bollettini e la ricarica del credito telefonico. Queste ultime operazioni non sono disponibili con la concorrente proveniente dal Regno Unito.

Molto interessante è poi il programma cashback della carta di Banca Sella, grazie al quale si può risparmiare sugli acquisti online servendosi dell’apposita sezione presente nell’app.

Le due prepagate sono un’accoppiata vincence, più che concorrenti.

Anche Revolut sta sperimentando un programma simile, denominato Perks, ma anche in questo caso l’origine italiana di Hype riesce porta i suoi vantaggi, con un’ampia scelta di marchi convenzionati.

Revolut prevale invece in ambito di viaggi e conversione di valuta. Solo nel week-end (a chiusura dei mercati finanziari) viene applicata una maggiorazione sulla conversione, ragionevole e decisamente migliore rispetto al salatissimo 3 % di Hype.

In conclusione si può dedurre che le due prepagate sono, più che concorrente, un’accoppiata vincente – soprattutto nella soluzione Hype Plus (con canone di 1 euro al mese) e Revolut Standard (gratuita).

RevolutHype
Adatta in viaggio per la conversione di valutaAdatta per uso quotidiano in Italia e in Europa
Richiedi
Richiedi