Le carte di credito non sono tutte uguali. Alcune costano qualche decina di euro all’anno o sono addirittura gratuite, altre comportano quote elevate. Nel presente articolo parleremo proprio di queste ultime.

Mettiamo a confronto le migliori carte di credito a saldo, per consumatori esigenti.

Carta Caratteristiche Link
Amex
Platino
Canone
720 € / anno
Tipo
A saldo
RAL minimo
45.000 €
Amex
Oro

Canone
168 € / anno
Tipo
A saldo
RAL minimo
25.000 €
Visa
Infinite Top

Canone
400 € / anno
Tipo
A saldo
RAL minimo
Dipende dalla banca
World Elite
MasterCard

Canone
250 € / anno
Tipo
A saldo
RAL minimo
Dipende dalla banca
Diners Club
Classic

Canone
180 € / anno
Tipo
A saldo
RAL minimo
Non comunicato
Diners
Vintage

Canone
240 € / anno
Tipo
A saldo
RAL minimo
Non comunicato
Widiba
Oronero
Canone
Gratuita
Tipo
A saldo
Requisito
50.000 € in Widiba
Carta Caratteristiche Link
Amex
Platino
Canone
720 € / anno
Tipo
A saldo
RAL minimo
45.000 €
Amex
Oro

Canone
168 € / anno
Tipo
A saldo
RAL minimo
25.000 €
Visa
Infinite Top

Canone
400 € / anno
Tipo
A saldo
RAL minimo
Dipende dalla banca
World Elite
MasterCard

Canone
250 € / anno
Tipo
A saldo
RAL minimo
Dipende dalla banca
Diners Club
Classic

Canone
180 € / anno
Tipo
A saldo
RAL minimo
Non comunicato
Diners
Vintage

Canone
240 € / anno
Tipo
A saldo
RAL minimo
Non comunicato
Widiba
Oronero
Canone
50 € / anno
Tipo
A saldo
Requisito
50.000 € in Widiba

Come funzionano le carte di credito a saldo?

In questo confronto esaminiamo esclusivamente carte di credito a saldo (charge cards). A differenza di quelle revolving, comportano la restituzione dell’intero saldo in un’unica soluzione, ossia dopo 10-15 giorni dalla chiusura dell’estratto conto mensile.

Gli importi spesi nel mese corrente dovranno dunque essere restituiti per intero il mese successivo. La restituzione delle somme avviene generalmente tramite addebito diretto bancario (SDD).

Qualora l’addebito non dovesse andare a buon fine per mancanza di fondi sul conto corrente, si applicherà una penale – espressa in valore percentuale e/o assoluto – in funzione del saldo non pagato entro i termini previsti.

Sui ritardi saranno inoltre applicati interessi di mora, le cui soglie massime vengono fissate periodicamente da decreti ministeriali.

Penali e interessi di mora vengono riportati nella documentazione pre-contrattuale della carta.


American Express Platino

Logo American Express
Il nostro voto
  • Nessun limite di spesa

  • 5 carte supplementari incluse

  • Concierge 24/7

  • Priority Pass livello Prestige

  • Bonus viaggi 150 € ogni anno

  • Pacchetto assicurativo

La Carta Platino è la top di gamma di American Express (almeno tra quelle accessibili al pubblico). È la più costosa dei prodotti presenti nel nostro elenco – ma anche quella per cui vale davvero la pena spendere 720 euro all’anno (cioè 60 € al mese).

Il canone è infatti elevato, ma include una serie di servizi che, volendo sottoscrivere separatamente, hanno un valore complessivo perfino superiore alla quota della Amex Platino.

Viene concessa esclusivamente ai soggetti con un reddito annuale lordo (RAL) di almeno 45.000 euro. In assenza di tale requisito, si consiglia di non inoltrare la richiesta: in seguito al rifiuto si dovranno attendere alcuni mesi prima che questo venga “dimenticato” dal sistema.

Immagine: American Express

American Express Carta Platino

La Platino è una carta di credito in metallo.

Nella quota annua sono incluse, dunque completamente gratuite, ben 5 carte supplementari: 1 Platino e 4 Oro.

Il limite di spesa mensile è dinamico e si adatta automaticamente allo spending abituale del titolare. Qualora vi fosse necessità di una spesa visibilmente più elevata rispetto alla propria media, una rapida telefonata al servizio clienti è sufficiente per ottenere l’autorizzazione.

A tal proposito si fa presente che i clienti Platino dispongono di un’assistenza prioritaria e dedicata.

Immagine: Mobile Transaction

Offerte American Express

Le offerte vengono aggiornate con frequenza.

Immagine: Mobile Transaction

Offerte American Express

Appaiono nell’app o sul sito web.

American Express Platino è la compagna di viaggio ideale per chi si muove abitualmente da un paese all’altro. Tra i privilegi inclusi nella quota annua compaiono:

  • Priority Pass con Livello Prestige
  • Fast Track
  • Assicurazione Viaggio Globale
  • Fine Hotels and Resorts
  • Voucher 150 € ogni anno

Il livello Prestige del programma Priority Pass (con un valore di 399 € a persona) si applica sia al titolare della carta Platino principale sia a quello della carta supplementare, e permette di accedere gratuitamente alle VIP lounge negli aeroporti di tutto il mondo. Inoltre, per ogni accesso si può portare con sé un ospite.

Un importante pacchetto di polizze per il viaggio (applicabile anche ai familiari che accompagnano il titolare), Fast Track (corsia preferenziale per i controlli di sicurezza in aeroporto), sconti e privegi negli strutture ricettive del programma Fine Hotels assistono e rendono piacevoli tutte le fasi del viaggio.

Il servizio Concierge è attivo 24 ore su 4, 7 giorni su 7 per fornire assistenza in tutti gli aspetti della vita, in tutto il mondo: dall’organizzazione di viaggi alla prenotazione di ristoranti ed eventi. Impossibile elencare tutti i vantaggi, ma vale davvero la pena esplorarli tutti sul sito ufficiale Amex.

Per richiederla servono un documento d’identità e la tessera sanitaria; inoltre potrebbe essere richiesta prova del reddito dichiarato nell’ultimo anno.


American Express Oro

Logo American Express
Il nostro voto
  • Plafond dinamico

  • Gratuita il primo anno

  • Membership Rewards

  • Eventi 2 x 1

  • Offerte dedicate

  • Bonus viaggi 50 € ogni anno

La Carta Oro è un prodotto molto interessante. Può considerarsi un compromesso tra l’offerta base di American Express e quella top.

Per richiederla è necessario un reddito minimo di 25.000 euro, mentre il suo costo è di 168 € all’anno (14 € al mese): una soluzione accessibile, soprattutto se si approfitta dei vantaggi inclusi.

Come per tutte le altre carte di credito Amex, anche con la Oro potremo beneficiare delle numerose offerte esclusive in costante aggiornamento. Le promozioni non riguardano solo marchi di lusso: Carrefour, MediaWorld, Zalando, Quixa e Yoox – solo per citarne alcuni – sono tra i brand ricorrenti nella sezione dedicata agli sconti.

Immagine: American Express

American Express Carta Oro

Solo i titolari di Carta Oro accedono alle offerte eclusive di mybesticket.it

Il limite di spesa è dinamico, come per la Platino, e permette di far fronte a qualsiasi tipo di spesa, anche per importi piuttosto elevati.

Tra i privilegi inclusi nella quota annuo troviamo:

  • Priority Pass con 2 ingressi gratuiti ogni anno
  • 100 $ di credito per servizi nelle strutture The Hotel Collection
  • Sconto 15-20% noleggio auto Avis
  • Assicurazione Sanitaria Viaggio
  • World Travel Assist

In Italia si può poi usufruire del programma Eventi 2 x 1, grazie al quale è possibile acquistare due biglietti al prezzo di uno presso i brand partner, ma anche gift card con sconto per l’acquisto di carburante e altri beni di consumo. Si può dare un’occhiata alle offerte sul sito mybesticket.it

Protezione antifrode e protezione acquisti – incluse nella quota annua – forniscono una garanzia aggiuntiva sui beni acquistati con Amex (sostituzione, riparazione o rimborso in caso di controversia con il venditore).

La più spendibile tra le soluzioni premium, soprattutto in vista del fatto che può essere provata per un anno gratuitamente (il canone viene addebitato dal secondo anno). Limando i privilegi della top di gamma, American Express riesce ad offrire una “mini Platino” dai costi ragionevoli.


Visa Infinite Top

Logo Visa
Il nostro voto
  • Limite spesa stabilito dalla banca

  • Concierge 24/7

  • Luxury Hotel Collection

  • Pacchetto assicurativo

Visa fa affidamento agli istituti bancari per l’emissione delle sue carte. La Infinite Top viene proposta ai clienti più esigenti delle banche ma, a seconda dell’istituto in cui si è correntisti, potrebbero presentarsi condizioni e requisiti differenti.

La sottoscrizione di una carta di credito esclusiva con una banca deve essere valutata attentamente.

La caratteristica di questi prodotti è infatti l’accumulo di punti e privilegi da poter utilizzare per ottenere ulteriori vantaggi – i quali andranno persi nel momento in cui si chiude il rapporto con la banca. Per evitare tale evenienza si può puntare a carte emesse direttamente dal circuito di pagamento, ad esempio le American Express o le Diners.

Pagamento con carta di credito

La Infinite Top è la carta più esclusiva della gamma Visa.

I titolari di Visa Infinite Top dispongono di coperture assicurative fornite da Inter Partner Assistance S.A. Pur essendo un pacchetto completo, i massimali coperti risultano visibilmente inferiori a quelli delle polizze comprese con la Amex Platino, ma del resto in linea con la quota annua della carta.

Il Concierge è disponibile a tutte le ore del giorno e della notte, durante tutto l’anno, per soddisfare qualsiasi tipo di richiesta: dall’organizzazione di un viaggio alla prenotazione degli ingressi ad eventi esclusivi. Il servizio è gestito dal brand John Paul, specializzato in programmi loyalty.

Tutti i possessori di questa carta esclusiva avranno accesso alle strutture convenzionate con la Visa Luxury Hotels Collection. Un’ottima selezione di hotel di alto livello, che però potrebbe interessare solo determinate fasce di reddito. Al confronto, nella Hotel Collection di American Express troviamo un assortimento più ampio, all’interno del quale è possibile beneficiare degli ottimi programmi fedeltà (es. Hilton, Marriott) e del credito per servizi accessori.

Anche il Priority Pass per l’accesso alle lounge VIP in aeroporto è limitato rispetto alla concorrente: sono previsti 10 ingressi annui per il solo titolare, dopo i quali costeranno 22 euro ad ingresso.

Costa meno, ma non può reggere il confronto con la Carta Platino di Amex.


World Elite MasterCard

Logo MasterCard
Il nostro voto
  • Limite spesa stabilito dalla banca

  • Concierge 24/7

  • Cashback 1%

  • Pacchetto assicurativo

Anche le MasterCard – inclusa la World Elite – vengono emesse dalle banche partner e non direttamente dall’istituto finanziario che ne gestisce le transazioni. Come già accennato nella sezione dedicata alle Visa, da tale caratteristica scaturiscono alcuni pro o contro a seconda della situazione personale:

  • Quote, limiti e requisiti sono stabiliti dalla banca
  • Se si cambia banca, la carta non sarà più utilizzabile

Le World Elite MasterCard possono dunque avere condizioni diverse a seconda della banca che la emette. Non è necessariamente un punto a sfavore, ma potrebbe capitare – ad esempio – di non potervi accedere presso un determinato istituto a causa di requisiti più restrittivi, oppure di pagarla di più rispetto alla media.

Il problema reale sta tuttavia nel fatto che, essendo emessa dalla banca, nel momento in cui dovessimo chiudere il conto saremo costretti a lasciare anche la carta – insieme agli eventuali punti e privilegi accumulati.

Pagamento su POS con World Elite MasterCard

Le World Elite MasterCard si richiedono in banca.

In Italia BNL la propone con una quota annua di 250 €. Il plafond minimo mensile è di 20.000 euro e può arrivare ad un massimo di 300.000 euro. I limiti saranno fissati in base alla situazione finanziaria del correntista nonché alle sue abitudini di spesa.

Tra le voci di spesa colgono la nostra attenzione le commissioni applicate alle notifiche via SMS (16 cent per ogni messaggio): trattandosi di un servizio base di sicurezza per una carta di credito esclusiva, appare quantomeno discutibile la scelta di aggiungere costi extra.

Per quanto riguarda i servizi inclusi nel canone, si ha a disposizione un pacchetto completo di polizze assicurative per il viaggio e il trasporto, il servizio Concierge 24/7 e l’1% di cashback sugli acquisti che va a compensare ogni trimestre il saldo dovuto. Per conoscere i dettagli dell’offerta non c’è altro modo che rivolgersi alla propria banca.


Diners Carta Club

Logo Diners
Il nostro voto
(3.7/5)
  • Nessun limite di spesa

  • Diners VIP Club

  • VIP lounge a pagamento

  • Scarsa diffusione

Con Diners l’aggettivo esclusivo assume sfumature diverse. L’esclusività riguarda più che altro i requisiti d’accesso, mentre vengono meno molti dei vantaggi offerti dalle concorrenti. In altre parole, può essere considerata una carta di credito per ricchi, accessibile a pochi, ma non per questo migliore.

Innanzitutto è indispensabile segnalare la scarsa diffusione di questo circuito, in Italia e all’estero. Fatta eccezione per grandi marchi, negozi in località turistiche e hotel di un certo livello, risulta quasi impossibile usare questa carta di credito per le spese ordinarie. Non aspettatevi di poterla usare al supermercato sotto casa o al negozio di elettronica del quartiere.

La sua quota annua (180 euro) è ragionevole, tuttavia i servizi inclusi non sono all’altezza della sua rivale Amex Oro.

Immagine: Diners Club

Diners Nuova Carta Club

Il circuito Diners è accettato soprattutto dai brand di lusso, meno altrove.

Offre un’assicurazione viaggio completa ma con massimali irrisori rispetto alle concorrenti. Dà diritto all’iscrizione gratuita al programma Priority Pass, ma gli accessi alle sale d’attesa VIP vanno pagati separatamente (22 € ad accesso).

Come American Express, anche Diners ha il suo programma di raccolta punti – denominato Diners VIP Club – che permette di scegliere tra premi e sconti esclusivi. Per contro, come si è appena scritto, accumulare punti potrebbe rivelarsi un’impresa ardua, essendo il circuito poco accettato.

Unico pregio rilevato – se così si può definire – è la maggiorazione ferma all’1,5% sul tasso di cambio, che la rende più economica da usare all’estero rispetto alle carte Amex. È consigliata unicamente a chi frequenta ed intende usarla spesso presso brand di lusso.


Diners Vintage

Logo Diners
Il nostro voto
(3.5/5)
  • Nessun limite di spesa

  • Diners VIP Club

  • Rivista Diners inclusa

  • VIP lounge a pagamento

  • SMS Alert a pagamento

  • Scarsa diffusione

La Diners Vintage si distingue dalle nuova Carta Club soprattutto nell’aspetto: è stata infatti realizzata per celebrare la storia dell’azienda, tra le prime al mondo ad emettere carte di credito. Tolto il design della tessera, bisogna scavare a fondo per trovare i suoi vantaggi – e non è detto che ciò accada.

Costa più della sua compagna di gamma, con un canone annuo di 240 euro, e come lei non ha nessun limite di spesa prefissato. Il plafond viene stabilito in funzione del reddito e delle abitudini di spesa.

Ancora una volta, è la benvenuta nelle attività luxury, ma molto meno accettata per le spese di tutti i giorni.

Immagine: Mobile Transaction

Diners Vintage

Il design della Vintage richiama le prime carte di credito Diners Club.

Le differenze sostanziali con la Club, vista nella sezione precedente, è l’abbonamento gratuito alla rivista Diners Magazine, un bimestrale dedicato ad arte, viaggi e intrattenimento.

A sorpresa, anche gli SMS alert hanno un costo (mentre con la Club sono gratuiti): 13 centesimi per ogni messaggio ricevuto. Questa funzione, denominata Diners Safe, serve ad avvisare in modo istantaneo il titolare della carta di credito delle transazioni eseguite, così che si possa agire prontamente in caso di uso fraudolento.

Qualcuno sarà tentato dal fascino del suo design vintage e dello status quo che comunica il marchio, ma la sostanza è ben altra cosa. Se cerchiamo qualcosa di esclusivo, tra una Diners e una Amex, meglio quest’ultima.