Entrambe senza canone, le soluzioni di myPOS e Revolut Business per ricevere pagamenti con carta in presenza e a distanza sono in realtà molto diverse tra loro.

Consigliamo vivamente di non scegliere in modo istintivo l’offerta con la spesa iniziale più bassa, in quanto la reale convenienza del servizio è data dai costi ricorrenti e non da quelli una tantum.

Per capire qual è il miglior POS tra le due opzioni, abbiamo messo alla prova i due dispositivi e analizzato le loro tariffe.

Di seguito una tabella di riepilogo delle loro caratteristiche principali. Seguendo nella lettura troverete la parte più interessante, cioè l’analisi delle commissioni e le previsioni di spesa.

myPOS Revolut Business
Offerta Senza canone, con acquisto del terminale
Tipo di terminale POS portatile
(autonomo)
POS mobile
(richiede smartphone)
Prezzo di acquisto da 39 € a 249 € 49 €
Canone Assente
Commissioni
da 1,20 a 2,85 %
+ 0,05 €
da 0,8 a 2,6 %
+ 0,02 €
Accredito incassi Istantaneo su conto myPOS In un 1 giorno lavorativo su conto Revolut Business
Servizi inclusi
  • Conto e carta business
  • Pagamenti a distanza
  • Negozio online
  • Ricarica telefonica
  • Conto e carta business multivaluta
  • Pagamenti a distanza
  • Gestione spese aziendali
  • Carte per dipendenti
Carte accettate VisaV PayMastercardMaestroAmerican ExpressUnion PayJCB VisaV PayMastercardMaestro
myPOS Revolut Business
Offerta Senza canone, con acquisto del terminale
Tipo di terminale POS portatile
(autonomo)
POS mobile
(richiede smartphone)
Prezzo di acquisto da 39 € a 249 € 49 €
Canone Assente
Commissioni
da 1,20 a 2,85 %
+ 0,05 €
da 0,8 a 2,6 %
+ 0,02 €
Accredito incassi Istantaneo su conto myPOS In un 1 giorno lavorativo su conto Revolut Business
Servizi inclusi
  • Conto e carta business
  • Pagamenti a distanza
  • Negozio online
  • Ricarica telefonica
  • Conto e carta business multivaluta
  • Pagamenti a distanza
  • Gestione spese aziendali
  • Carte per dipendenti
Carte accettate VisaV PayMastercardMaestroAmerican ExpressUnion PayJCB VisaV PayMastercardMaestro

Nei paragrafi a seguire scopriamo in dettaglio costi e commissioni, differenze tra i terminali, funzioni incluse, vantaggi e svantaggi delle due soluzioni.

Nella sezione dedicata alle tariffe troverete una previsione delle spese mensili a seconda del volume di pagamenti ricevuti.

Costi e commissioni a confronto

Mettiamo le parole da parte e passiamo subito ai fatti, o meglio alle condizioni economiche previste da myPOS e Revolut Business.

Dopo il confronto in tabella, proponiamo alcune osservazioni e commenti per spiegare meglio in che modo vengono applicate le tariffe sulle transazioni:

myPOS Revolut
Prezzo terminale
  • Go: 39 €
  • Pro: 249 €
  • Go Combo: 189 €
Reader:
49 €
Spedizione Gratuita 5 €
Commissioni
  • 1,20 % + 0,05 € su carte europee per privati
  • 2,45 % + 0,05 € su American Express
  • 2,55 % + 0,05 € su carte premium e commerciali
  • 2,85 % + 0,05 € su carte non europee
  • 0,8 % + 0,02 € su carte europee per privati
  • 2,6 % + 0,02 € su carte non europee e/o commerciali
Canone mensile Assente
Accrediti Gratuiti
Bonifico per trasferire su c/c 3 € per ogni bonifico 5 gratis ogni mese, poi 20 cent
Commissione di inattività 15 € dopo 10 mesi di inattività Assente
Richiedi su
myPOS Revolut
Prezzo POS
  • Go: 39 €
  • Pro: 249 €
  • Go Combo: 189 €
Reader:
49 €
Spedizione Gratuita 5 €
Commissioni
  • 1,20 % + 0,05 € su carte europee per privati
  • 2,45 % + 0,05 € su American Express
  • 2,55 % + 0,05 € su carte premium e commerciali
  • 2,85 % + 0,05 € su carte non europee
  • 0,8 % + 0,02 € su carte europee per privati
  • 2,6 % + 0,02 € su carte non europee e/o commerciali
Canone mensile Assente
Accrediti Gratuiti
Bonifico per trasferire su c/c 3 € per ogni bonifico 5 gratis ogni mese, poi 20 cent
Commissione di inattività 15 € dopo 10 mesi di inattività Assente
Richiedi su

Con myPOS l’utente può scegliere fra tre dispositivi. Optando per il modello Go, quello più basilare, la spesa iniziale è inferiore a quella prevista da Revolut. Il concorrente propone infatti un solo dispositivo (Reader) e in aggiunta fa pagare le spese di spedizione, seppur basse.

Ma, come abbiamo affermato prima, non dovremmo prestare troppa attenzione al prezzo di acquisto del POS. Sono le tariffe sulle transazioni a richiedere un’analisi più attenta al fine di scovare l’offerta più economica.

Non spaventiamoci di fronte alla complessità delle commissioni myPOS, dato che imprenditori e professionisti che operano soprattutto in Italia saranno interessati perlopiù dalla prima tariffa elencata, cioè quella sulle carte personali (non aziendali) emesse in Europa; idem per il Revolut Reader.

C’è poco da dire al riguardo: la commissione di Revolut è più economica.

Si noti come entrambe le tariffe sono formate da una parte in percentuale (il cui importo è dunque flessibile, legato all’importo della transazione) e una parte fissa espressa in €, applicata in egual misura indipendentemente dall’importo della transazione. Dovremo tenere conto di questo aspetto nella stima delle spese mensili, che vediamo di seguito:

Previsioni di spesa

Abbiamo calcolato una spesa mensile approssimativa, per diversi volumi di transato, per entrambe le opzioni.

Precisiamo che, essendovi diverse variabili di cui tener conto (valore medio della transazione, tipo di carta usato dal cliente), la previsione non può essere certa ma solo indicativa.

Per applicare la parte fissa della commissione (quella espressa in €) abbiamo considerato un valore medio delle transazioni pari a 20 euro.

Stima spesa
myPOS
Stima spesa
Revolut
0 €
500 € 7,25 € 4,50 €
1.000 € 14,50 € 9,00 €
2.000 € 29,00 € 18,00 €
3.000 € 43,50 € 27,00 €
4.000 € 58,00 € 36,00 €
5.000 € 72,50 € 45,00 €
Stima spesa
myPOS
Stima spesa
Revolut
0 €
500 € 7,25 € 4,50 €
1.000 € 14,50 € 9,00 €
2.000 € 29,00 € 18,00 €
3.000 € 43,50 € 27,00 €
4.000 € 58,00 € 36,00 €
5.000 € 72,50 € 45,00 €

Nella colonna a sinistra troviamo il transato mensile di riferimento, nelle successive la nostra previsione di spesa.

I dati sono chiari e i commenti superflui. Ci limitiamo a sottolineare ancora una volta che il costo mensile complessivo può variare a seconda di diversi fattori ma, per quante varibili si possano prendere in considerazione, il POS mobile Revolut Reader si conferma la soluzione più conveniente, la più adatta a risparmiare sulle spese.

NB: nella stima di spesa non sono incluse le commissioni per il trasferimento degli incassi sul proprio conto corrente, molto più elevate con myPOS.

Alternative? Dai un’occhiata ai Migliori POS portatili 2024

Differenze tra i terminali myPOS e il Revolut Reader

Per offrire una recensione attendibile abbiamo provato i terminali delle due aziende. Sebbene entrambi efficienti nell’uso e robusti nei materiali, alcune differenze significative devono essere sottolineate.

Tutti i dispositivi di myPOS sono autonomi, vale a dire che – avendo SIM dati integrata – non hanno bisogno di essere collegati a dispositivi esterni per elaborare le transazioni. Questo tipo di terminale viene chiamato POS portatile.

Al contrario, il Revolut Reader non è provvisto di collegamento a internet, dunque dovrà collegarsi via Bluetooth a un telefono Android o Apple per sfruttarne la connessione. Il Reader viene infatti gestito da smartphone con un’apposita app. Questo tipo di terminale viene chiamato POS mobile.

Abbiamo fotografato i dispositivi di entrambi i marchi:

Terminali myPOS Go e Pro

myPOS Go e Pro

Il POS è di forma quadrata ma con angoli smussati

Revolut Reader

Qualche dettaglio in più sui terminali myPOS:

  • Go è leggero e compatto, ideale da usare in mobilità e in negozio. Nella sua versione base può inviare solo ricevute digitali poiché non munito di stampante.
  • Go Combo è formato dal dispositivo Go e dalla sua stampante compatibile. È interessante perché la stampante non è integrata, bensì si aggancia all’occorrenza; l’utente avrà quindi a disposizione entrambe le configurazioni (solo terminale o terminale con stampante).
  • Pro è invece uno terminale smart con stampante integrata. Più ingombrante ma con un ampio touchscreen che consente un uso molto piacevole. È possibile installare nuove app per aggiungere funzioni.

Per quanto riguarda il Revolut Reader, la nostra esperienza è positiva ma va detto che l’app da cui si gestisce il terminale può suscitare inizialmente un po’ di confusione, giacché non è dedicata al lettore di carte bensì al conto Revolut Business (il POS mobile è in realtà un servizio secondario).

Accredito degli incassi: dove e quando

Altra questione cruciale è rappresentata dall’accredito degli incassi.

Partiamo da un aspetto essenziale di entrambe le soluzioni, che richiedono obbligatoriamente l’uso del loro conto. Ciò non vuol dire che i fondi non possano essere trasferiti in qualunque momento sul proprio conto corrente (o su altri) tramite bonifico, ma l’accredito delle transazioni avverrà rispettivamente sui conti inclusi nell’offerta.

Facciamo notare un’ulteriore differenza sostanziale tra le due opzioni:

  • il conto myPOS è limitato nelle funzioni e le commissioni su bonifico e prelievo di contanti sono elevate;
  • il conto Revolut Business offre numerose funzionalità e servizi, con un piano gratuito e ottime commissioni sulle operazioni.

In breve: il conto Revolut Business può essere utilizzato tranquillamente, anzi, le sue funzioni di gestione delle spese aziendali possono rivelarsi molto utili. Il conto myPOS, al contrario, deve essere considerato un conto di passaggio.

Carta myPOS Standard

Carta myPOS

La carta Revolut Business può essere abilitata ai pagamenti in negozio con Apple Pay o Google pay

Carta Revolut Business

Se vogliamo trasferire i fondi dal conto Revolut Business, ogni mese avremo a disposizione cinque bonifici gratuiti con il piano Free (senza canone), mentre i successivi costeranno solo 20 centesimi di euro.

Effettuare la stessa operazione di trasferimento dal conto myPOS costa invece 3 euro. Ogni bonifico costa 3 euro. Crediamo che sia inutile aggiungere commenti.

Consiglio: se scegliamo myPOS è indispensabile pianificare i trasferimenti su conto corrente, facendo in modo da ridurre al minimo il numero di bonifici e di conseguenza le spese mensili.

L’unico modo per usare il saldo dal conto myPOS senza commissioni è l’uso della carta business inclusa. Pagare con carta non avrà alcun costo, mentre prelevare contanti costerà 2 o 4 euro a seconda dell’importo prelevato.

Anche Revolut Business include una carta, virtuale e fisica. Ogni mese sono inclusi dei prelievi gratuiti; inoltre si potranno attivare carte aggiuntive per sé o per i propri dipendenti.

Come richiedere i POS?

In breve: la richiesta avviene online sui siti web ufficiali dei due marchi (vedi link).

La registrazione prevede la compilazione di un modulo online con le solite informazioni: dati anagrafici e di contatto (soci inclusi), dati relativi all’azienda, visura camerale e così via.

Ai professionisti potrebbe essere richiesta copia del certificato di attribuzione della partita IVA.

Per registrarsi su Revolut Business è richiesta anche una presenza online, vale a dire un indirizzo web (sito, pagina social pubblica).

Dopo aver concluso la richiesta di registrazione potrebbero arrivare, nei giorni successivi, richieste di ulteriori documenti. Ad esempio, Revolut Business chiede una bolletta recente come prova del domicilio attuale.

Entrambe le società sono note per i controlli minuziosi che potrebbero allungare i tempi di attivazione e talvolta spazientire l’utente.

myPOS o Revolut Reader? La nostra opinione

Come abbiamo visto dal nostro esame dei costi e dei terminali, entrambi i marchi presentano pro e contro, ma se l’obiettivo è quello di risparmiare, allora il vincitore è senza alcun dubbio il POS Revolut Reader.

Dovremo sopportare il “fastidio” di usare il lettore di carte insieme al telefono, ma in compenso la spesa mensile si ridurrà visibilmente.

Quando conviene myPOS? In due casi: se il terminale serve per ricevere pagamenti con carta fuori in tutti i paesi europei, ad esempio per lavoro frequentiamo fiere, esposizioni e altri eventi internazionali); se l’accredito istantaneo degli incassi è assolutamente necessario per la nostra attività.

Criterio Giudizio
myPOS Revolut
Prodotto Buono Buono
Costi e commissioni Discreto Ottimo
Registrazione Discreto Discreto
Trasparenza Da migliorare Ottimo
Servizi a valore aggiunto Ottimo Ottimo
Assistenza clienti Buono Buono
Voto finale 3,8 su 5 4,1 su 5
Criterio Giudizio
myPOS Revolut
Prodotto Buono Buono
Costi e commissioni Discreto Ottimo
Registrazione Discreto Discreto
Trasparenza Da migliorare Ottimo
Servizi a valore aggiunto Ottimo Ottimo
Assistenza clienti Buono Buono
Voto finale 3,8 su 5 4,1 su 5