La nostra valutazione(4.5/5)
Finom è un servizio economico (o gratuito) per la fatturazione elettronica
Molto facile da usare, Finom è una web app per la fatturazione elettronica. Non richiede l’installazione di programm sul computer.
  • Pro: Economico. Si usa online senza installazioni. Promemoria automatici ai clienti. Piano gratuito per freelance poco esigenti.

  • Contro: Il piano gratuito permette di inviare poche fatture mensili. Compatibililità con servizi cloud limitata.

  • Scegli se: Cerchi una soluzione pratica e veloce per la fatturazione elettronica.

Finom è un pratico servizio di fatturazione elettronica online, facile da usare quanto un’app.

Per il regime forfettario è previsto un piano gratuito, mentre professionisti e aziende possono sottoscrivere opzioni a basso costo, molto convenienti rispetto alla concorrenza.

È un servizio affidabile? Come funziona? Ci sono opinioni negative? Nella presente recensione ripercorriamo costi, funzionamento e feedback degli utenti.

Cos’è e come funziona la fatturazione elettronica di Finom

Finom è un servizio di fatturazione elettronica conforme alla normativa vigente. Comunica in modo automatico con l’Agenzia delle Entrate, come richiesto dalla legge. Di seguito elenchiamo le sue caratteristiche principali.

Per aziende e professionisti – La sua offerta è rivolta sia ad imprese che a lavoratori autonomi; propone un’ottima soluzione gratuita ideale per le Partite IVA in regime forfettario. Approfondiamo più avanti le differenze tra i diversi piani disponibili.

Compilazione fatture – Emettere una fattura elettronica è molto semplice. Si accede all’area personale, si clicca su Crea fattura e si procede con la compilazione di modelli già impostati ma personalizzabili.

Se il destinatario della fattura è un’azienda, iniziando a digitare il nome nel campo Ragione sociale si potrà selezionare la sua denominazione dalla lista che appare, fornita direttamente dalla Camera di Commercio. Questa funzionalità è molto utile per evitare errori, oltre che per velocizzare la procedura.

Invio fattura elettronica – Il servizio mette a disposizione diverse modalità di invio delle fatture, ossia i canali di comunicazione più diffusi sia in ambito personale che professionale: e-mail, Whatsapp, Telegram e Facebook Messanger.

Per inviare il documento occorre cliccare sull’icona relativa al canale preferito e dunque immettere i dati necessari (indirizzo e-mail, numero di telefono o nome utente a seconda della modalità scelta).

Come funziona Finom

La compilazione della fattura è rapida e agevolata dai dati della Camera del Commercio.

Invio della fattura con Finom

Oltre all’e-mail, la fattura si può inviare tramite Whatsapp, Telegram e Facebook Messanger.

Promemoria ai clienti – Uno dei principali problemi di imprenditori e professionisti è il ritardo nei pagamenti, soprattutto nel caso in cui il numero dei clienti è elevato. Per sollecitare (o semplicemente per ricordare) l’incombenza, Finom permette di impostare l’invio di promemoria automatici ai propri clienti.

Si tratta di messaggi informali tramite e-mail, inviati dalla piattaforma e non direttamente dall’utente. In questo modo, oltre a non doversi preoccupare di controllare e ricontrollare i pagamenti, l’utente è sollevato dal peso psicologico delle richieste continue.

Paga Subito – A breve sarà disponibile una nuova funzione per consentire ai clienti di pagare subito e in modo rapido. Una volta lanciata (sarà disponibile solo sui piani a pagamento), questa funzionalità consente al destinatario della fattura di cliccare su un apposito tasto ed accedere al suo servizio bancario per saldare in maniera veloce.

Archiviazione – Sarà presto compatibile con alcuni popolari servizi di archiviazione digitale per ottimizzare ulteriormente l’organizzazione dell’utente. Si potranno associare a Finom, per l’upload rapido dei documenti, i popolari Dropbox, Google Drive e OneDrive. Questa funzione è tuttavia disponibile con un solo piano di abbonamento.

I piani per professionisti e aziende

I piani di abbonamento disponibili sono tre, di cui uno gratuito. Di seguito mettiamo a confronto le funzioni incluse per ogni piano (Solo, Standard, Premium).

Solo Standard Premium
Periodo di prova
Numero utenti massimi
1 Illimitato Illimitato
Numero fatture mensili
3 Illimitato Illimitato
Nota di credito
Promemoria automatici
ai clienti
Funzione “Paga Subito”
Fatture multivaluta
Compatibilità cloud
Solo Standard Premium
Solo Standard
Periodo di prova
Numero utenti massimi
1 Illimitato
Numero fatture mensili
3 Illimitato
Nota di credito
Promemoria automatici
ai clienti
Funzione “Paga Subito”
Fatture multivaluta
Compatibilità cloud
Solo Standard

Solo è il piano dedicato ai lavoratori autonomi, anche detti freelance, con pochi clienti; è infatti previsto un limite di tre fatture al mese. È ideale per i cosiddetti lavori parasubordinati, ossia per chi ha una Partita IVA ma di fatto lavora alle dipendenze di una azienda.

Standard è destinato a imprese, lavoratori autonomi e liberi professionisti che inviano più di tre fatture al mese. Una differenza sostanziale rispetto al piano precedente è il numero di utenti che possono accedere all’account (illimitati). Questa possibilità è utile per gestire l’accesso di contabili e commercialisti.

Premium dispone di tutte le caratteristiche viste in precedenza e in più aggiunge la funzione Multi Valuta (per fatturare in una moneta diversa dall’euro) e la sincronizzazione con Google Drive, OneDrive e Dropbox.

Costi e commissioni

I piani di abbonamento prevedono unicamente il canone mensile:

  • Solo: GRATIS
  • Standard: 4,99 € al mese
  • Premium: 9,99 € al mese

Il canone include i servizi visti nella sezione precedente e non sono previste commissioni aggiuntive. Ciò vuol dire che, scegliendo il piano gratuito (Solo) non sarà possibile produrre più di tre fatture elettroniche mensili, neanche dietro pagamento di una commissione.

Finom promuove le iscrizioni con un programma cashback, ossia di ricompense. Le prime venti fatture elettroniche (inviate o accettate) vengono premiate con un credito corrispondente ad un euro.

I crediti accumulati possono compensare il costo dell’abbonamento oppure essere trasferiti sul proprio conto corrente.

La nostra opinione

Facilità e rapidità sono le parole-chiave da associare alla fatturazione elettronica Finom. Tutto si svolge online fin dalla registrazione, non è necessario scaricare sul computer software pesanti e complicati: si effettua il login e si gestiscono le fatture senza complicazioni.

Grazie alla piattaforma web, il servizio è accessibile da qualsiasi dispositivo e in qualunque momento; è sufficiente essere connessi ad internet e, naturalmente, ricordare i propri dati di accesso.

Comunica direttamente con l’Agenzia delle Entrate ed è quindi conforme alla legge.

Finom è una delle soluzioni più semplici ed economiche per la fatturazione elettronica.

Compilazione e invio delle fatture (tramite diversi canali) sono rese facili dalla grafica pulita e intuitiva.

Ottima la funzionalità dei promemoria automatici, che solleva l’utente dalle operazioni di sollecito ma soprattutto dal fastidio di dover effettuare richieste ripetute.

Il piano di abbonamento gratuito (Solo) è perfetto per le Partite IVA in regime dei minimi, altresì detto regime forfettario, che per la prima volta hanno la possibilità di passare alla fatturazione elettronica a costo zero. Il numero delle fatture mensili incluse è però limitato a tre.

Il piano con canone mensile da 4,99 € (Standard) apre le porte a fatture elettroniche illimitate con possibilità di accesso da parte di più utenti. Infine, l’opzione da 9,99 € mensili (Premium) è pensata per le aziende più grandi, soprattutto se lavorano in valuta estera o fanno uso di servizi cloud.

Al momento non sono presenti in rete molte opinioni degli utenti, essendo un servizio relativamente nuovo. I pochi riscontri sono comunque positivi.