Se siete alla ricerca di un POS per piccole attività – che si tratti di un negozio di prossimità o di uno studio professionale – Revolut e SumUp sono indubbiamente due opzioni da considerare.

Le loro offerte puntano su alcune caratteristiche comuni, ma le differenze sono significative e determinanti nella scelta più adatta.

Abbiamo provato entrambi i terminali per fornire una recensione affidabile. Nel presente articolo mettiamo a confronto costi e commissioni, funzioni e servizi, vantaggi e svantaggi.

Confronto in breve: le caratteristiche di Revolut Reader e SumUp

Prima di approfondire i diversi aspetti delle due offerte, proponiamo di seguito un confronto sintetico delle loro caratteristiche:

POS Revolut Business SumUp
Revolut Reader SumUp Air e Solo
Link
Terminale Reader: per smartphone Air: per smartphone
Solo: autonomo, disponibile anche con stampante
Prezzo 49 € 39 € – 139 €
Canone Senza canone
Commissioni pagamenti in presenza
0,8-2,6% + 0,02€ 1,95 %
Servizi inclusi
  • Conto business multivaluta
  • Pagamenti a distanza
  • Conto business
  • Pagamenti a distanza
  • Negozio online
  • Fatturazione elettronica
Accredito incassi
Su conto Revolut Business in 1 giorno lavorativo Su qualsiasi conto corrente in 1-2 giorni lavorativi, o su conto SumUp in 1 giorno (anche nei weekend)
Carte accettate VisaV PayMastercardMaestro VisaV PayMastercardMaestroAmerican ExpressUnion PayJCBDiners ClubDiscover
POS Revolut Business SumUp
Revolut Reader SumUp Air e Solo
Link
Terminale Reader
(per smartphone)
Air
(per smartphone)
Solo
(autonomo, disponibile anche con stampante)
Prezzo 49 € 39 € – 139 €
Canone Senza canone
Commissioni pagamenti in presenza

0,8-2,6% + 0,02€

1,95 %
Servizi inclusi
  • Conto business multivaluta
  • Pagamenti a distanza
  • Conto business
  • Pagamenti a distanza
  • Negozio online
  • Fatturazione elettronica
Accredito incassi
Su conto Revolut Business in 1 giorno lavorativo Su qualsiasi conto corrente in 1-2 giorni lavorativi, o su conto SumUp in 1 giorno (anche nei weekend)
Carte accettate VisaV PayMastercardMaestro VisaV PayMastercardMaestroAmerican ExpressUnion PayJCBDiners ClubDiscover

Emergono punti in comune fondamentali che riguardano il modello tariffario. In entrambi i casi il terminale deve essere acquistato, dunque è prevista una spesa iniziale, ma in seguito non ci sarà alcun canone da pagare. La spesa mensile è variabile e dipende dal volume di transazioni elaborate.

Includono servizi a valore aggiunto, tra cui pagamenti a distanza e conto business (entrambi), negozio online e fatturazione elettronica (SumUp), multivaluta e conversione in app (Revolut Business).

Differenza significativa si incontra in tema di accredito degli incassi. Nel caso di Revolut Reader i pagamenti vengono accreditati sul conto Revolut Business; l’apertura del conto è infatti il primo passaggio per poter acquistare in seguito il POS mobile.

SumUp permette invece di ricevere gli accrediti su qualsiasi conto corrente in 1-2 giorni lavorativi, oppure in un solo giorno – fine settimana incluso – sul conto SumUp. Anche questo aspetto sarà approfondito più avanti, nelle sezioni a seguire.

Il Reader di Revolut elabora transazioni con carte Visa, VPay, Mastercard e Maestro, mentre il concorrente aggiunge American Express, JCB, UnionPay, Diners e Discorver.

A proposito di carte e commissioni, SumUp applica una tariffa unica, mentre il concorrente distingue tra tipi di carte.

Costi e commissioni

Scopriamo ora in dettaglio costi e commissioni del Revolut Reader e dei diversi modelli di POS SumUp:

Revolut
Revolut Reader
SumUp
SumUp Air e Solo
Link
Prezzo POS Reader: 49 €
  • Air: 39 €
  • Solo: 79 €
  • Solo con stampante: 139 €
Spese di spedizione 5 € Gratis
Canone Assente
Commissione su carte europee 0,8 % + 0,02 € 1,95 %
Commissione su carte extra-SEE e commerciali 2,6 % + 0,02 € 1,95 %
Commissione su pagamenti a distanza
  • Carte europee: 1% + 0,20€
  • Carte extra-SEE e commerciali: 2,8% + 0,20€
2,50 %
Storno Tariffa applicata alla transazione iniziale Gratuiti fino all’accredito dell’incasso, successivamente 1,95 %
Contestazione di addebito (chargeback) 15 € 10 €
Revolut
Revolut Reader
SumUp
SumUp Air e Solo
Link
Prezzo POS Reader: 49 €
  • Air: 39 €
  • Solo: 79 €
  • Solo con stampante: 139 €
Spese di spedizione 5 € Gratis
Canone Assente
Commissione su carte europee 0,8 % + 0,02 € 1,95 %
Commissione su carte extra-SEE e commerciali 2,6 % + 0,02 € 1,95 %
Commissione su pagamenti a distanza
  • Carte europee: 1% + 0,20€
  • Carte extra-SEE e commerciali: 2,8% + 0,20€
2,50 %
Storno Tariffa applicata alla transazione iniziale Gratuiti fino all’accredito dell’incasso, successivamente 1,95 %
Contestazione di addebito (chargeback) 15 € 10 €

Mentre Revolut mette a disposizione unicamente il lettore di carte per smartphone (Reader) al prezzo di 49 €, SumUp permette di scegliere fra tre modelli: Air, Solo e Solo con stampante.

Anche Air è un POS per smartphone, e presenta un prezzo lievemente inferiore a quello del concorrente (39 €). Risparmio a nostro avviso poco significativo: sono le commissioni applicate al transato a fare la differenza sulla spesa complessiva.

La struttura tariffaria di SumUp è estremamente semplice: una sola commissione, l’1,95 %, su tutti i circuiti e tutti i tipi di carta.

Al contrario, Revolut Reader distingue la tariffa sulle carte per privati emesse in Europa (0,8 % + 0,02 €) da quelle emesse fuori e/o per uso commerciale (es. carte aziendali). In quest’ultimo caso la commissione è molto elevata, pari al 2,6 % + 0,02 € della transazione, ma di scarsa rilevanza per le attività che operano in zone poco frequentate da stranieri (es. località turistiche o di affari).

Una notevole differenza si rileva anche in materia di pagamenti online o a distanza. Nonostante le apparenze, SumUp è più economico sulle transazioni di piccolo importo, fino a 10 euro, mentre al di sopra di tale importo diventa più conveniente Revolut.

 La commissione di SumUp è in tutta evidenza più elevata, la sua soluzione rimane tuttavia praticabile per piccole attività con un transato elettronico mensile non superiore a 1.000 euro.

Previsioni di spesa mensile in base al transato

Rimanendo in tema di pagamenti in presenza, tramite POS fisico, proviamo ora a offrire un quadro più chiaro della spesa mensile in base al volume di transazioni elaborato.

Prima di presentare la nostra tabella, un nota importante a seguire.

Mentre con SumUp possiamo calcolare l’importo esatto delle commissioni, con Revolut Reader dobbiamo limitarci a un calcolo approssimativo – seppur verosimile. La spesa complessiva dipende non solo dal volume di transato bensì anche dal numero di transazioni eseguite, poiché nel modello tariffario di Revolut si applica, in aggiunta alla parte percentuale (0,08 %), una tariffa di 0,02 € alle singole transazioni, indipendentemente dal loro importo.

Al fine di ottenere un risultato quanto più attendibile, calcoliamo la parte fissa ipotizzando un importo medio di 20 e 10 euro a transazione:

Transato Revolut SumUp
0 € 0 € 0 €
500 € 4,50 – 5 € 9,75 €
1.000 € 9 – 10 € 19,50 €
1.500 € 13,50 – 15 € 29,25 €
2.000 € 18 – 20 € 39 €
Transato Revolut SumUp
0 € 0 € 0 €
500 € 4,50 – 5 € 9,75 €
1.000 € 9 – 10 € 19,50 €
1.500 € 13,50 – 15 € 29,25 €
2.000 € 18 – 20 € 39 €

*La previsione di spesa con Revolut è indicativa, variabile a seconda del numero di transazioni e del tipo di carta.

Nonostante le variabili a cui si è accennato, il divario tra le due commissioni è ampio: la tariffa del POS Revolut è senza dubbio migliore di quella SumUp. Se l’importo medio delle transazioni è basso, la spesa complessiva del Reader aumenta, seppur in misura trascurabile.

Si è detto in precedenza che SumUp è comunque sostenibile entro un determinato transato mensile. A favorire la sua soluzione è, come stiamo per vedere, un’esperienza d’uso molto più piacevole e fluida.

Differenze POS: per smartphone o autonomo

Da un lato abbiamo due lettori di carte per smartphone (Revolut Reader e SumUp Air), dall’altro un POS portatile autonomo, con o senza stampante (SumUp Solo).

Gli utenti SumUp avranno dunque la possibilità di scegliere tra due tipologie diverse di terminale.

Revolut Reader vs SumUp Air

Revolut Reader e SumUp Air fotografati da Mobile Transaction

Revolut offre un unico dispositivo, Reader

Reader è il POS mobile di Revolut. Questo tipo di terminale – reso popolare in Europa proprio dal concorrente SumUp – funziona solo se collegato via Bluetooth a un telefono, dal quale si gestirà tramite un’apposita applicazione.

Come si può notare dall’immagine che segue, si tratta di un dispositivo molto leggero (circa 110 grammi) e dal design compatto (larghezza e lunghezza non superano gli 8 centimetri).

Lo slot per l'inserimento della carta con chip è posizionato sul lato inferiore del dispositivo

Dal nostro test di Revolut Reader è emerso un dispositivo basilare ma efficiente.

È in grado di elaborare transazioni contactless o con chip grazie allo slot ben visibile posizionato nella parte inferiore del dispositivo. Quando si inserisce la carta, sul display appare automaticamente un tastierino virtuale per consentire al cliente di digitare il codice PIN.

Nel caso dei pagamenti senza contatto basterà avvicinare carta, telefono o smart watch a un qualsiasi punto del dispositivo. Nel nostro test abbiamo rilevato un’estesa copertura dell’antenna contactless, motivo per cui la transazione avviene in modo particolarmente rapido.

Con una carica completa della batteria è possibile eseguire fino a 200 transazioni.

Design ed efficienza sono ottimi, mentre un difetto proviene dall’assenza di un’applicazione dedicata alla funzione POS. Per ricevere pagamenti con Reader si dovrà infatti utilizzare la stessa app destinata al conto business e alle sue numerose funzionalità.

Per elaborare una transazione l’utente deve selezionare nel menù la voce Nuova richiesta, poi cliccare su Lettore carte e infine digitare l’importo; ciò rende la procedura un po’ tediosa, ma del resto basta solo un po’ di familiarità.

POS mobile Revolut Reader
Revolut Reader
SumUp Air
SumUp Air
App dedicata No
Connettività Bluetooth, WiFi, 3G, 4G
Dimensioni 78 x 78 x 22 mm 84 x 84 x 23 mm
Peso 106 g 141 g
Durata batteria
200 transazioni 500 transazioni
Stampante No
Ricevuta Digitale, tramite SMS o e-mail
POS
mobile
Revolut
Reader
Revolut Reader
SumUp
Air
SumUp Air
App dedicata No
Connettività Bluetooth, WiFi, 3G, 4G
Dimensioni 78 x 78 x 22 mm 84 x 84 x 23 mm
Peso 106 g 141 g
Durata batteria 200 transazioni 500 transazioni
Stampante compatibile No
Ricevuta Digitale, tramite SMS o e-mail

Con SumUp si sceglie tra Air e Solo

Per il suo lettore di carte Air, SumUp offre un’app dedicata. Avviata l’applicazione su telefono o tablet, l’esercente potrà subito digitare l’importo e confermare. Più rapida e intuitiva rispetto all’app all-in-one del concorrente.

Dimensioni e peso sono lievemente maggiori rispetto a quelle del Reader di Revolut (84 x 84 x 23 mm e 141 grammi) ma a beneficiarne è la durata della batteria, che promette di eseguire fino a 500 transazioni con una sola carica.

Anche Air elabora transazioni contactless o con inserimento della carta con chip.

I terminali SumUp sono disponibili in tre versioni, ma tutte di colore bianco

In ordine: SumUp Air, Solo e Solo con stampante.

Ulteriore vantaggio di SumUp è la possibilità di acquistare, invece del lettore per smartphone, un POS portatile autonomo.

SumUp Solo è munito di SIM dati multioperatore, dunque non richiede il supporto di un telefono per elaborare transazioni. Basta accendere e in pochi istanti è pronto a ricevere pagamenti.

Le dimensioni non sono dissimili dal lettore Air, tuttavia la batteria ha durata limitata sia rispetto al compagno di gamma, sia rispetto al dispositivo del concorrente: una carica completa permette l’esecuzione di 100 transazioni.

Solo è disponibile anche con stampante. Interessante è il design modulare di questo modello: non un unico corpo bensì due dispositivi separati da unire all’occorrenza, semplicemente poggiando uno sull’altro. Tra tutti, è il più facile da usare.

Conti business inclusi nell’offerta

Il conto aziendale è una parte integrante, anzi obbligatoria, dell’offerta Revolut.

Se interessa il POS sarà dunque necessario, come primo passaggio, aprire un conto Revolut Business. È lì che saranno accreditati gli incassi tramite terminale fisico, gateway e link di pagamento.

È un conto multivaluta che permette di conservare, utilizzare e convertire direttamente in app circa 30 monete, nonché di risparmiare sul cambio grazie a tariffe agevolate. Al conto è associata una carta di debito per pagare in negozio, online ed effettuare prelievi in tutto il mondo.

Può essere aperto da professionisti e da aziende; in entrambi i casi è disponibile un piano senza canone (Free). Per approfondire, consulta la Recensione Revolut Business.

È una soluzione efficiente ed economica, offre numerose funzioni per la gestione del budget e dei profili di accesso per soci e dipendenti, tuttavia presenta qualche svantaggio per gli utenti italiani: non ha IBAN italiano bensì lituano, non permette di pagare F24 né bollettini postali, non dà la possibilità di depositare contanti né di versare assegni.

I conti business di SumUp e Revolut includono carte di debito Mastercard

Le carte di debito incluse nei conti business di SumUp e Revolut.

Completamente diverso è il conto business di SumUp, gratuito ma basilare. È possibile inviare bonifici, effettuare prelievi e pagare con carta SumUp. Le sue funzionalità sono scarne, in compenso si rivela un’ottima soluzione per ricevere gli incassi del POS fin dal giorno successivo, anche durante i fine settimana. L’utente potrà trasferire i fondi su altri conti correnti in qualsiasi momento, tramite bonifico gratuito.

A differenza del concorrente, il conto SumUp non è obbligatorio.

L’utente può comunicare l’IBAN di un conto corrente già esistente e ricevere gli incassi in 1-2 giorni lavorativi. Il conto in questione deve essere naturalmente intestato alla stessa azienda o professionista; i professionisti potranno utilizzare anche un conto corrente di tipo personale, non associato a partita IVA.

Servizi inclusi: pagamenti online e a distanza, fatturazione

Revolut Business e SumUp includono nella loro offerta molteplici servizi a valore aggiunto, utili per proporre ai propri clienti diverse opzioni di pagamento in talune occasioni.

I link di pagamento sono si prestano bene in occasione di ordini ricevuti via telefono o web, per ricevere pagamenti anticipati quando viene richiesta la consegna a domicilio o altro tipo di prenotazione. Permettono all’esercente di inviare una richiesta di pagamento con un apposito link generato dall’app, attraverso il quale il cliente potrà accedere alla pagina di pagamento e inserire i dati della sua carta per saldare il conto.

I destinatari della richiesta di pagamento posso pagare con carta inserendo i dati richiesti

Sia Revolut che SumUp includono la funzione pay-by-link.

Solo SumUp dà la possibilità di creare un negozio online, seppur dall’aspetto e dalle funzioni molto basilari. La nota positiva è che non richiede esperienza e può essere configurato direttamente da app in breve tempo. Non è una soluzione adatta per le attività che eseguono molte vendite online;  può invece essere interessante, ad esempio, per consentire ai clienti del negozio fisico di effettuare ordini online e pagare per la consegna a domicilio.

Revolut non mette a disposizione la funzione di negozio online, tuttavia consente di integrare il suo sistema (gateway di pagamento) in un sito e-commerce di terze parti, potendo sfruttare in questo modo le sue commissioni vantaggiose anche nelle vendite online.

L'interfaccia di SumUp Fatture per la compilazione delle fatture elettroniche è molto intuitiva

Solo il sistema di fatturazione di SumUp è conforme alla normativa italiana.

Entrambe le piattaforme includono la funzione di fatturazione – ma solo con SumUp parliamo di fatturazione elettronica conforme agli standard italiani, vale a dire autorizzata dall’Agenzia delle Entrate e collegata al Sistema di Interscambio della stessa. Nel caso di Revolut è un semplice generatore di fatture digitali, senza valore fiscale.

Il sistema di fatturazione elettronica è completamente gratuito e si attiva in pochi istanti dalla stessa app SumUp o da piattaforma web. Non è previsto un costo per il suo utilizzo, a meno che non si scelga come metodo di pagamento il sistema online di SumUp; in questo caso la transazione sarà soggetta a una commissione del 2,50 %. Riportando in fattura il proprio IBAN o altra modalità di pagamento (es. contanti) non sarà addebitata alcuna commissione.

Si conferma la valutazione fatta in precedenza riguardo applicazioni e piattaforme web: entrambi i servizi sono efficienti ma l’app di SumUp si presenta con un interfaccia più intuitiva e dunque più piacevole da utilizzare.

Come si attiva? Guida alla registrazione

La procedura di registrazione è un ulteriore elemento che differenzia notevolmente Revolut Business e SumUp. Abbiamo effettuato la registrazione su entrambe le piattaforme, riscontrando ancora una volta maggiore rapidità con SumUp.

Consigliamo di tenere a portata di mano e-mail e cellulare, ai quali saranno inviati link e codici per accedere alle fasi successive della registrazione, ossia alla compilazione di un modulo online con dati anagrafici e aziendali.

La procedura di Revolut Business – ossia l’apertura del suo conto online – richiede altresì un selfie per la verifica dell’identità e un indirizzo web che attesti la presenza online dell’attività (sito o pagina social).

Nella nostra esperienza, la registrazione con SumUp è risultata veloce e semplice da portare a termine, mentre il concorrente si è mostrato più rigido in fase di verifica, causando qualche rallentamento: richieste di documentazione aggiuntiva successive alla registrazione hanno allungato i tempi di apertura del conto di alcune settimane.

Quale scegliere? La nostra opinione

Assenza di canone e spesa iniziale per l’acquisto del dispositivo rendono queste due soluzioni simili solo in apparenza, ma tariffe ed esperienza d’uso rivelano differenze significative.

Da una parte c’è il POS Revolut con le sue commissioni vantaggiose e un conto business (obbligatorio) dalle tante funzionalità, dall’altra c’è il POS SumUp con tariffe più elevate ma una semplicità tale da renderlo appetibile alle piccole attività con un fatturato elettronico modesto.

Il principale vantaggio del Reader di Revolut è dunque di natura economica, sbilanciato però da un’esperienza d’uso lievemente tediosa: un’unica app raccoglie le numerose funzioni offerte dal conto business (servizio principale), tra cui quella di incasso tramite terminale fisico (servizio secondario).

Al contrario, la convenienza di SumUp è offerta dalla semplicità dei suoi strumenti e da una registrazione molto più rapida rispetto a quella del concorrente, grazie alla quale è possibile iniziare a ricevere pagamenti con carta in breve tempo.

Incassando tramite POS non più di 1.000 euro al mese, a nostro avviso la soluzione più comoda è proprio quella di SumUp, mentre in presenza di un transato mensile più elevato si può optare per il Revolut Reader.

Vuoi attivare un POS? Procedi su Revolut.com o SumUp.com

Non sei convinto? Consulta il Confronto tra POS portatili