In questo articolo mettiamo a confronto i migliori gestionali per ristoranti, bar, pizzerie e altre attività del settore HoReCa.

Prima di scoprire alcune delle opzioni più interessanti disponibili in Italia, lasciamo un breve suggerimento indirizzato a chi, pur avendo esperienza in cucina, ha poca o nessuna familiarità con il lato manageriale della ristorazione.

Quali funzioni deve avere un gestionale per la ristorazione?

Nel settore della ristorazione, la gestione dell’attività è molto diversa da quella di un negozio di vendita al dettaglio. Mentre quest’ultimo acquista un prodotto già pronto alla vendita, il ristoratore acquista invece materie (gli ingredienti) da trasformare nel prodotto finale (i piatti).

Oltre alla gestione dei costi, particolare cura richiede anche il sistema di tavoli, comande e relativi conti. Nel business del Food and Beverage non basta un semplice registratore di cassa, bensì un software che sia in grado di gestire tutti gli aspetti di un’attività complessa.

Chi si appresta ad entrare in questo settore deve essere consapevole che non tutti i gestionali sono uguali, dunque è fondamentale accertarsi che abbiano talune caratteristiche, ad esempio:

  • Inventario e scorte
  • Gestione lotti e scadenze
  • Piano di sala
  • Gestione delle comande
  • Planner di servizio
  • Calcolo del food cost
  • Ordini online e a distanza

Queste sono alcune delle funzionalità basilari in un gestionale per la ristorazione, ma non è detto che tutti i tipi di attività abbiano necessità di tutte le sopraelencate (e ulteriori non elencate) caratteristiche. Ad esempio, una pizzeria che fa solo asporto o consegne a domicilio non utilizzerà il piano di sala, che invece è essenziale per i locali che servono al tavolo.

Prima di scegliere un software, dunque, consigliamo di riflettere sulle funzioni indispensabili per la propria attività. Solo in questo modo sarà possibile compiere la scelta più adatta, con il miglior rapporto qualità-prezzo.

Di seguito una selezione di software gestionali in cloud:

Gestionale Caratteristiche e costi Link
SumUp
  • 65 €/mese
  • Accesso a tutte le funzioni con canone base
  • Buona scelta di integrazioni
Zucchetti
  • Prezzo su richiesta
  • Gestione costi materie prime
  • Self order da tavolo
Food Cost in Cloud
  • Prezzo su richiesta
  • Planning di cucina
  • Calcolo del food cost
NetFood
  • Prezzo su richiesta
  • Menù digitale
  • Timbratura presenze
Cassa in Cloud
  • a partire da 40 €/mese
  • Self order app
  • Prova subito disponibile
Gestionale Caratteristiche
e costi
Link
SumUp
  • 65 €/mese
  • Accesso a tutte le funzioni con canone base
  • Buona scelta di integrazioni
Zucchetti
  • Prezzo su richiesta
  • Gestione costi materie prime
  • Self order da tavolo
Food Cost in Cloud
  • Prezzo su richiesta
  • Planning di cucina
  • Calcolo del food cost
NetFood
  • Prezzo su richiesta
  • Menù digitale
  • Timbratura presenze
Cassa in Cloud
  • a partire da 40 €/mese
  • Self order app
  • Prova subito disponibile

I sistemi di cassa presenti in questa recensione vengono esaminati secondo criteri prefissati.

Importanza fondamentale nella valutazione di un sistema cassa è attribuita alla presenza di funzioni adatte alle piccole attività, nonché di funzioni dedicati a specifici settori del commercio, ad esempio la ristorazione e il retail.

Per riassumere, osserviamo i seguenti aspetti:

  • Gamma e qualità delle funzioni
  • Costi fissi variabili
  • Trasparenza in fase di registrazione, facilità della procedura
  • Servizi a valore aggiunto (es. pagamenti a distanza)
  • Canali di assistenza clienti, efficienza del servizio e recensioni degli utenti

Valutiamo infine la compatibilità con servizi di terze parti, ad esempio integrazioni a sistemi di contabilità, elaborazione di pagamenti, gestione di ordini e vendite a distanza.

SumUp Cassa

Pro

  • Accesso a tutte le funzioni con il canone base
  • Configurazione hardware base include un POS mobile
  • Numerose integrazioni per la gestione di delivery e takeaway

Contro

  • Scarsa compatibilità con hardware di terze parti
  • Funziona solo su iPad di Apple

SumUp Cassa è un soluzione di tipo generalista, ma orientata al settore della ristorazione. La sua applicazione funziona esclusivamente su iPad, dunque su tablet prodotto da Apple.

Il gestionale è stato realizzato partendo dal software di Tiller, società francese acquisita di recente da SumUp, e punta a semplificare il controllo operativo di ristoranti, bar e cafè, pizzerie, hamburgerie, pub e qualsiasi altra attività del settore.

Non mancano statistiche e analisi dei dati, attraverso i quali il ristoratore potrà conoscere in tempo reale i piatti più venduti, i metodi di pagamento più utilizzati, gli aspetti da migliorare.

Immagine: Mobile Transaction

Aggiungere piatti alla comanda è semplice e rapido, con la selezione dal menù pre-registrato

La configurazione base include il POS SumUp Air: un lettore di carte di credito che si collega via Bluetooth a SumUp Cassa, permettendo così la registrazione automatica dei pagamenti con carta. Il piano tariffario del terminale è indicato solo a chi elabora poche transazioni elettroniche: senza canone ma con una commissione dell’1,95 %.

Chi riceve molti pagamenti con carta potrà utilizzare un qualsiasi altro POS, ma in questo caso i pagamenti dovranno essere aggiunti manualmente nel gestionale (non un grande fastidio, richiede solo pochi secondi).

Con SumUp Cassa non è possibile accettare buoni pasto. Resta la possibilità di convenzionarsi con società che emettono ticket restaurant e servirsi degli strumenti da esse forniti (es. app e piattaforme web).

L’assistenza clienti è disponibile tutti i giorni via e-mail o chat.

Immagine: Mobile Transaction

Gli ordini aperti e il tempo di attesa si verificano in tempo reale dalla schermata del piano di sala

Come tutti i gestionali moderni e in cloud, SumUp Cassa prevede un abbonamento mensile. Il prezzo per la configurazione base è di 65 € al mese e include tutte le funzioni, installazione delle componenti hardware, formazione tramite colloquio telefonico. Questo è un aspetto positivo della soluzione SumUp poiché i concorrenti preferiscono configurazioni software di tipo modulare (più funzioni si aggiungono, più si paga).

Alcune funzioni include nel canone:

  • Database clienti
  • Profilo per dipendenti
  • Controllo prestazioni del personale
  • Gestione comande, tavoli e piani di sala
  • Trasmissione ordini in cucina
  • Gestione prenotazioni e consegne

Diverse le integrazioni con servizi di terze parti, tra cui Uber Eats e Deliveroo, Deliverect, Otter, CoverManager, Get Your Bill nonché possibilità di integrazione con API personalizzate.

Per provare l’app si può chiedere una demo sul sito SumUp. Si verrà ricontattati per organizzare una prova con un operatore esperto. La demo sarà eseguita in videochiamata (modalità di prova molto diffusa per i software in cloud).

È una buona soluzione per gestire tutti i tipi di ristorante, ma inutile negare che si sente il peso della scarsa compatibilità con hardware di terze parti.

Leggi di più nella nostra Recensione SumUp Cassa

Zmenu di Zucchetti

Zucchetti

Pro

  • Azienda italiana specializzata in gestionali
  • Opzioni per il self order da tavolo
  • Gestione orari e turni

Contro

  • Per conosce il canone base è necessario contattare l’azienda
  • La grafica dell’app appare datata

Zucchetti è una nota azienda italiana specializzata nella realizzazione e distribuzione di software e hardware per la gestione di esercizi commerciali. Zmenu è il suo gestionale dedicato al settore HoReCa, destinato ad ogni tipo di ristorante, tavola calda, bar, pizzeria, gelateria, ecc.

Si adatta ad attività di qualsiasi dimensione in quanto soluzione modulare. Si parte da una configurazione base e si aggiungono, a seconda delle esigenze, funzioni e materiale hardware.

Immagine: Zucchetti

Il supervisore accede al pannello di controllo per verificare in tempo reale tutte le operazioni

Tra le funzioni disponibili troviamo self order da tavolo tramite palmare o tablet, gestione asporto e consegne a domicilio, aggregatore degli ordini effettuati tramite piattaforme delivery (es. Glovo, Deliveroo, JustEat), prenotazioni online dei tavoli, kiosk per self order.

Non mancano analisi e statistiche sui piatti più venduti e su quelli meno graditi, così come la gestione della parte amministrativa: fatturazione elettronica, contabilità, orari e turni del personale, sconti e programma fedeltà.

Immagine: Zucchetti

La grafica è datata e potrebbe influire sull'esperienza d'uso dell'utente

Ottima la compatibilità dei metodi di pagamento. È possibile collegare i terminali dei marchi più noti, accettare buoni pasto, gestire gli assegni. Zmenu di Zucchetti è indubbiamente uno dei più interessanti registratori di cassa per ristoranti.

Il prezzo è variabile a seconda delle funzionalità scelte. Per conoscere i costi è necessario contattare la società tramite sito web del marchio o rivolgersi a un rivenditore autorizzato.

Una piccola nota negativa riguarda l’interfaccia utente, caratterizzata da una grafica obsoleta e per questo meno piacevole e intuitiva di concorrenti come SumUp.

FoodCost in Cloud

Food Cost in Cloud

Pro

  • Gestione dettagliata dei costi
  • Planner di servizio
  • Break-even point e creazione prezzo dei piatti
  • Tre piani di abbonamento

Contro

  • Prezzo su richiesta

FoodCost in Cloud mette a disposizione una piattaforma la gestione di ogni dettaglio dell’attività, incluso il planning di servizio per un calcolo preciso dei costi legati alla preparazione dei piatti (noti come food cost, da qui il nome del software).

I ristoratori che scelgono questa soluzione non lasciano nulla al caso, si avvalgono di un’applicazione al contempo complessa (per l’estensione delle sue funzioni) e semplice da usare. È ideale per ristoranti che devono gestire non solo la qualità ma anche la quantità di piatti, oltre che un personale numeroso e un flusso di cassa intenso.

Immagine: FoodCost in Cloud

Food Cost in Cloud permette di calcolare il costo degli ingredienti, il prezzo del piatto e il ricavo che genera

Sono disponibili tre piani in abbonamento:

  • Executive (piano base)
  • Restaurant Management (piano intermedio)
  • Restaurant Business (piano avanzato)

Per conoscere canone e gli altri dettagli del software si compila, sul sito web FoodCost in Cloud, un modulo con i propri dati (nome e cognome, indirizzo e-mail, numero di telefono) per essere ricontattati da un consulente e prendere appuntamento per la prova del software. Anche in questo caso la prova si svolge online, guidata da un esperto che ne spiega il funzionamento, risponde alle domande e agli eventuali dubbi del ristoratore.

Immagine: FoodCost in Cloud

Il plan di cucina indica al personale i compiti di produzione da svolgere

Il piano base include tutte le principali funzionalità per la gestione del ristorante, tra cui: calcolo dei costi e break-even point dei piatti, creazione del prezzo di vendita, plan di produzione, gestione lotti e scadenze, inventario (citandone solo alcune).

L’offerta successiva dà accesso a reportistica avanzata, analisi dei costi, gestione del margine, budget operativo. Il piano più avanzato include tutte le funzioni già menzionate e aggiunge – tra le tante opzioni – gestione del personale e dei turni.

Si può intuire che questa soluzione è particolarmente incline alla gestione della parte economica dell’attività di ristorazione, mentre alcune funzioni seppur basilari della gestione operativa (es. personale, API per l’integrazione di software esterni) vengono concesse solo con il piano di abbonamento più avanzato.

NetFood

NetFood

Pro

  • Per desktop, tablet e smartphone
  • Controllo delle ore lavorate
  • Compatibile con Satispay e buoni pasto
  • Monitor cucina

Contro

  • Prezzo su richiesta
  • Il canone aumenta aggiungendo moduli opzionali

NetFood si presenta come un sistema gestionale completo per tutte le attività del settore Food and Beverage. La sua piattaforma può essere utilizzata da computer, tablet e smartphone per tenere sotto controllo tutte le fasi del lavoro in cucina e in sala.

Oltre alle tipiche funzioni dei software per la ristorazione, è possibile tracciare in modo automatizzato il lavoro dello staff. Ogni dipendente avrà un PIN personale per timbrare inizio e fine del turno. Una soluzione ideale per chi si serve di molteplici collaboratori per i diversi turni della giornata e della settimana.

Immagine: NetFood

La grafica di NetFood è un po' datata ma abbastanza intuitiva

Una varietà forme di pagamento sono compatibili con la piattaforma, tra cui terminali, Satispay (per i pagamenti con codice QR) e ticket restaurant.

Molto comoda è la funzione per dividere il conto in parti uguali o alla romana, utile soprattutto per la gestione del conto ai tavoli con molteplici posti.

Grazie ad applicazioni dedicate (Kitchen, Order, Live) nel momento in cui il cameriere invia una comanda dal proprio dispositivo, l’ordine sarà comunicato istantaneamente a tutti i reparti coinvolti, dunque alla cassa e alla cucina.

Immagine: NetFood

Dall'app NetFood Kitchen si controllano in tempo reale le comande dalla cucina

Si tratta di una soluzione modulare, dunque l’esercente potrà costruire la propria soluzione in base alle esigenze della sua attività.

Tra i moduli opzionali compaiono le prenotazioni online tramite sito web dedicato, con sincronizzazione automatica e in tempo reale nel software gestionale. Disponibile anche il modulo per la gestione del delivery e del takeaway, nel quale è incluso un menù digitale che permette ai clienti di ordinare rapidamente, riducendo i tempi di interazione con il personale.

Non è reso noto il prezzo della configurazione base, per cui è necessario anche in questo caso mettersi in contatto con la società per ottenere un preventivo.

Cassa in Cloud per ristoranti

Cassa in Cloud

Pro

  • Canone base economico
  • Si prova in autonomia sul proprio tablet
  • Monitor cucina

Contro

  • Grafica intuitiva ma migliorabile

Cassa in Cloud è una soluzione realizzata da TeamSystem per ogni tipo di attività. La versione base è pensata per il settore retail, ma con l’aggiunta di moduli dedicati si adatta perfettamente alla ristorazione.

Come SumUp, Cassa in Cloud rende noto il canone dell’abbonamento base: 40 euro al mese. È tuttavia da considerare un prezzo di partenza, giacché aumenta di pari passo alle funzioni scelte.

Immagine: Mobile Transaction

Cassa in Cloud presenta una grafica minimalista che rende l'uso intuitivo

Segnaliamo che alla demo è possibile accedere senza appuntamento, videochiamata o colloquio telefonico. Sul sito del brand è sufficiente cliccare sugli appositi pulsanti, registrarsi e seguire le istruzioni per scaricare una versione di prova.

L’accesso in autonomia alla demo è apprezzato dagli utenti, tuttavia occorre dire che tale modalità rischia di essere un’arma a doppio taglio. Gestionali e registratori telematici sono infatti applicazioni complesse, non tanto nell’uso ma nella configurazione iniziale. Motivo per cui i concorrenti di Cassa in Cloud prediligono il test tramite videocall con l’assistenza di un esperto.

Immagine: TeamSystem

Cassa in Cloud si usa da tablet e da smartphone

Per quanto riguarda le funzioni, Cassa in Cloud by Cassanova è all’altezza dei suoi concorrenti. Registratore telematico e fatturazione elettronica, varietà di metodi di pagamento e divisione del conto, listino prodotti, inventario e magazzino, gestione delle comande, programma fedeltà.

È previsto anche un monitor cucina per la trasmissione in tempo reale delle comande prese dai camerieri, soluzioni per il self order (anche a distanza), integrazioni hardware (barcode scanner, bilancia) e software (gestione delivery, menù digitale, contabilità).

Questa soluzione rappresenta un buon compromesso qualità-prezzo per le piccole attività che vogliono partire da un software gestionale più economico.

Riepilogo

Gestionale Link
SumUp Cassa
Zmenu di Zucchetti
FoodCost in Cloud
NetFood
Cassa in Cloud by Cassanova
Gestionale Link
SumUp Cassa
Zmenu di Zucchetti
FoodCost in Cloud
NetFood
Cassa in Cloud by Cassanova