La nostra valutazione(4/5)
Il POS per esercenti correntisti presso la storica banca italiana
Il lettore di carte funziona insieme ad uno smartphone e può essere utilizzato per accettare pagamenti con carta ovunque.
  • Pro: Varietà di piani tariffari proposti dall’acquirer Nexi.

  • Contro: Continui disservizi dell’applicazione.

  • Scegli se: Hai un conto aziendale con Monte dei Paschi di Siena.


Cos’è e come funziona il POS mobile MPS

Per accettare pagamenti con carta attraverso un lettore di carte di credito è necessario uno smartphone con Bluetooth attiva e connessione dati.

Il terminale POS si collega al telefono via Bluetooth, mentre il collegamento a internet sarà utilizzato dall’applicazione per elaborare il pagamento. Essendo parte fondamentale del servizio, si consiglia di consultare la sezione dedicata all’app presente in questa recensione.

Ricevute digitali saranno inviate al cliente tramite indirizzo e-mail oppure numero di cellulare. Al momento non vi è possibilità di associare una stampante di scontrini, tuttavia si può rilasciare una ricevuta compilata manualmente.

Costi e commissioni sono stabilite da Nexi Business, il servizio di acquiring che l’istituto bancario propone agli esercenti correntisti.

La disdetta dal contratto può avvenire in qualsiasi momento inviando una Raccomandata A/R. Dopo aver comunicato il recesso, l’esercente dovrà effettuare la restituzione del POS mobile, della relativa documentazione e di tutti i materiali ricevuti in fase di adesione all’offerta.


Il terminale

Sarà inviato presso il domicilio del cliente un terminale prodotto da Ingenico, nello specifico il modello iCMP.

Questo tipo di dispositivo è noto come POS mobile o lettore di carte di credito; si distingue dai terminali tradizionali perché necessita di uno smartphone o di un tablet per poter funzionare.

Dimensioni compatte e peso contenuto (poco più di 110 grammi), il design un po’ datato non rispecchia un’anima software sempre curata.

Purtroppo, affinché possa processare correttamente i pagamenti con carta, deve essere assistito da un’applicazione di terze parti (sviluppata da Nexi) non sempre prestante.

Può accettare carte con chip, banda magnetica e contactless. Le operazioni effettuate in modalità contactless non richiedono il PIN del cliente per importi fino a 25 euro.

MPS fornisce il POS mobile iCMP di Ingenico

È abilitato anche per le transazioni con Apple Pay e Google Pay, ossia i sistemi che consentono ai clienti di pagare con il proprio smartphone in sostituzione della tradizionale carta.

La casa produttrice segnala una durata media di 72 ore e 50 transazioni.

Costi e commissioni

Le tariffe sono dettate dall’acquirer Nexi, benché dedicate specificamente agli esercenti MPS.

In tabella riportiamo costi e commissioni massime applicate al contratto base, da negoziare in occasione del colloquio in banca in base alle entrate dell’attività.

Costo (max.)
Canone mensile€ 35
InstallazioneGratuita
Estratto conto cartaceo (opzionale)€ 1.15

L’installazione è gratuita perché non è richiesto l’intervento di un tecnico. L’esercente riceve il terminale a domicilio e provvederà egli stesso a configurarlo.

CircuitoCommissione (max.)
PagoBancomat3.50 %
Visa, VPay (debit, prepagate)8.05 %
MasterCard, Maestro (debit, prepagate)8.00 %
Visa (credit)8.15 %
MasterCard (credit)8.40 %
JCB8.70 %
UnionPay8.95 %

Si ribadisce che tali commissioni devono essere negoziate in fase di colloquio in filiale. I valori massimi non vengono mai applicati.

Le tariffe reali saranno stabilite in base al transato mensile o annuo dell’impresa; solitamente si attestano tra lo 0.70% (per elevati volumi di entrate) e il 2.00% (per piccole attività con ricavi bassi).

Nexi mette poi a disposizione piani tariffari “tutto incluso” con canone mensile. Potrebbero risultare convenienti per le piccole imprese che lavorano soprattutto con contanti.


L’applicazione

Si è detto in precedenza che, affinché il POS mobile MPS possa funzionare, è necessario installare sul proprio smartphone o tablet l’app Nexi Business. Si può scaricare gratuitamente su dispositivi Android e iOS-Apple. Purtroppo a rappresentare il punto debole della soluzione in esame è proprio l’appplicazione.

È sufficiente scorrere tra le recensioni su Google Play e App Store per constatare un malcontento generale da parte degli utenti, molti dei quali impossibilitati a ricevere pagamenti con carta.

Stando alle segnalazioni, l’app Nexi Business presenta attualmente – ormai da diversi mesi – seri problemi di connettività che impediscono il collegamento tra smartphone e terminale.

Da una situazione simile deriva l’incapacità del lettore di carte di elaborare il pagamento se non dopo vari tentativi.

Il lettore di carte funziona grazie all’app Nexi Business

Nel momento in cui si scrive questa recensione, non risultano aggiornamenti dell’app da quasi un anno e le opinioni negative abbondano.

In condizioni di normale funzionamento, per ricevere il pagamento l’esercente dovrà digitare l’importo all’interno dell’applicazione, confermare e procedere all’inserimento della carta nel POS.

Mentre è possibile verificare le statistiche di vendita, non sono presenti altre funzionalità che pur tornerebbero utili, ad esempio il catalogo dei prodotti per la selezione rapida e il calcolo automatico del totale.


La nostra opinione

Monte dei Paschi di Siena è un marchio storico che negli ultimi tempi non gode di un’ottima reputazione. Nonostante ciò, sono ancora tanti i clienti che decidono di affidarsi ai suoi servizi bancari.

Esercenti, liberi professionisti, imprenditori e lavoratori autonomi possono usufruire di una gamma di terminali POS da scegliere in base alle diverse esigenze. Il lettore di carte per smartphone qui recensito è destinato soprattutto a chi incassa prevalentemente in contanti, dunque ha un transato basso di transazioni digitali.

Il giudizio sulle tariffe non può essere costruito sui valori massimi riportati all’interno dei fogli informativi. I clienti interessati dovranno necessariamente fissare un appuntamento in filiale per capire le commissioni reali che la banca propone. In linea di massima, più alto sarà il transato mensile più convenienti saranno le tariffe.

Benché alcuni piani tariffari siano interessanti, le carenze tecniche rendono questo servizio sconsigliabile

Il piano Start di Nexi, del quale MPS è intermediario, prevede condizioni economiche molto convenienti per le attività con incassi inferiori a € 1.000 mensili, tuttavia si consiglia di fare attenzione all’aspetto pratico dell’offerta.

Un’applicazione all’apparenza moderna, alla prova dei fatti risulta poco curata e aggiornata di rado. Dal momento che i sistemi operativi di smartphone e tablet vengono costantemente rinnovati, la carenza di manutenzione è causa di evidenti problemi riportati dagli utenti e fino ad oggi non risolti.

Inutile proporre un buon piano tariffario se non si dà la possibilità di poterne usufruire con gli appositi strumenti.

Rating Value: 4 Review Author:Review Date: