Nonostante una crescente concorrenza, N26 e Hype continuano ad essere in cima all’elenco delle carte prepagate (o conti online) più apprezzati dagli utenti.
  • Quali sono le differenze?

  • Quanto costano?

In questa recensione mettiamo a confronto tariffe, vantaggi e svantaggi, opinioni degli utenti.

Infine diamo qualche consiglio per compiere la scelta giusta tra le due soluzioni.

N26 Hype
Link
Servizio
Conto corrente con carta di debito Conto digitale con carta prepagata
Modalità di attivazione
Solo online Solo online
IBAN
(🇮🇹)

(🇮🇹)
Scambio tra utenti (P2P)
Ricarica cellulare
Pagamento bollettini
F24
Accredito stipendio Hype Next
Addebito diretto (SDD) Hype Next
Versamento contanti
Versamento assegni
Investimenti
Apple Pay / Google Pay
Maggiorazione
tasso di cambio
NO
Circuito Mastercard Mastercard
N26 Hype
N26 Hype
Link
Servizio
Conto corrente con carta di debito Conto digitale con carta prepagata
Modalità di attivazione
Solo online Solo online
IBAN
(🇮🇹)

(🇮🇹)
Scambio tra utenti (P2P)
Ricarica cellulare
Pagamento bollettini
F24
Accredito stipendio Hype Next
Addebito diretto (SDD) Hype Next
Versamento contanti
Versamento assegni
Investimenti
Apple Pay / Google Pay
Maggiorazione
tasso di cambio
NO
Circuito Mastercard Mastercard
N26 Hype

N26 vs Hype: caratteristiche e differenze

Entrambi nativi digitali, i conti N26 e Hype hanno diversi punti in comune ma anche alcune differenze significative. Elenchiamo di seguito le principali caratteristiche che permettono di inquadrare i tratti distintivi, prima di passare a piani e costi.

Conto o carta? – N26 è una banca online di origine tedesca ma con sede italiana. Fornisce un conto corrente bancario con annessa carta di debito. Hype nasce dall’esperienza di Banca Sella ma fornisce un conto di tipo non bancario, con carta prepagata.

Cosa implica? Cambia la tipologia di servizi e di strumenti finanziari che i due istituti possono offrire ai propri clienti, anche se in realtà N26 non approfitta del suo status di banca. Paradossalmente è Hype ad offrire maggiori opportunità in tale ambito (ne parliamo più avanti).

Immagine: N26

Le app di N26 e Hype sono intuitive, curate e facili da usare.

Bonifico – Hype supporta esclusivamente i bonifici SEPA, vale a dire i trasferimenti europei. Non è invece possibile trasferire denaro, sia in entrata che in uscita, fuori Europa.

Al contrario, il conto N26 supporta bonifici europei ed esteri. Questi ultimi si servono del servizio Wise, perfettamente integrato nell’applicazione: l’utente beneficia in tal modo di tariffe molto più convenienti rispetto ai classici trasferimenti bancari.

P2P – Entrambe le app consentono lo scambio istantaneo di somme, ma solo tra utenti dello stesso servizio (tra utenti Hype oppure tra utenti N26). Nessuna delle due soluzioni si serve del sistema Bancomat Pay.

La stessa funzione viene utilizzata per la divisione delle spese: se anticipiamo una spesa di gruppo, entrambe le applicazioni permettono all’utente di selezionare dalla rubrica le persone che devono restituire la loro parte, effettuano il calcolo delle quote ed inviano le richieste di rimborso. Molto utile quando si prenotano biglietti per un gruppo di persone, quando si acquista un regalo con gli amici e così via.

Immagine: Mobile Transaction

Rispettivamente con “Spazi” e “Obiettivi”, N26 e Hype aiutano l’utente a risparmiare.

Carte incluse – Entrambi i servizi forniscono carte del circuito Mastercard che possono essere utilizzate all’estero per pagare in negozio o prelevare contanti agli sportelli ATM.

Il piano base N26 (quello senza canone) include la sola carta virtuale. Per ottenere quella fisica sarà necessario pagare una commissione una tantum (approfondiamo più avanti nella tabella dedicata ai costi).

A proposito dell’uso all’estero, occorre dire che Hype è poco conveniente perché addebita una maggiorazione consistente sul cambio valuta, mentre la concorrente è molto più economica.

Registrando le carte Hype e N26 in Apple Pay o Google Pay si ha la possibilità di pagare con lo smartphone in negozio e online, autorizzando l’operazione tramite riconoscimento facciale, impronta digitale o codice di sicurezza a seconda della tecnologia supportata dal proprio telefono.

Immagine: N26

N26 MoneyBeam

MoneyBeam è la funzione P2P di N26.

Immagine: Hype

Scambi istantanei tra utenti Hype

Anche Hype offre gli scambi istantanei.

Operazioni disponibili – Direttamente dalle app si eseguono ricariche telefoniche, si pagano bollettini ed utenze, MAV, RAV, PagoPA e CBILL. Quest’ultimo tipo di pagamento può essere eseguito inquadrando il codice QR presente sulla bolletta, che dà luogo all’autocompilazione del modulo online.

La pecca di entrambi i servizi riguarda gli F24, il cui pagamento non è supportato. Conto e carta possono comunque essere utilizzati per pagare F24 tramite siti esterni, ad esempio il portale dell’Agenzia delle Entrate (con IBAN) oppure il sito Poste Italiane (immettendo i dati della carta Mastercard).

Hype aggiunge la possibilità di vendere e acquistare Bitcoin (unica criptovaluta disponibile in app).

Costi e commissioni

Sono disponibili diversi piani tariffari, anche senza canone (N26 Standard e Hype Start). Di seguito un elenco di costi e commissioni:

N26 Hype
Richiedi
Canone mensile Standard
Gratis
You
9,90 €
Start
Gratis
Next
2,90 €
Carta fisica Standard
10,00 €
You
Gratis
Gratis
Bonifico europeo Gratis Gratis
Bonifico estero Tariffe Wise Non disponibile
P2P Gratis Gratis
Prelievo contanti (Euro) Standard
3 gratis, poi 2,00 €
You
Gratis
Gratis
Ricarica cellulare
Gratis Gratis
Bollettini 1,80 € Start
1,00 – 2,15 €
Next
1,00 – 1,99 €
Addebito diretto (SDD) Gratis Start
Non disponibile
Next
Gratis
N26 Hype
Richiedi
Canone
mensile
Standard
Gratis
You
9,90 €
Start
Gratis
Next
2,90 €
Carta
fisica
Standard
10,00 €
You
Gratis
Gratis
Bonifico europeo Gratis Gratis
Bonifico estero Tariffe Wise Non disponibile
P2P Gratis Gratis
Prelievo contanti
(Euro)
Standard
3 gratis, poi 2,00 €
You
Gratis
Gratis
Ricarica cellulare
Gratis Gratis
Bollettini 1,80 € Start
1,00 – 2,15 €
Next
1,00 – 1,99 €
Addebito diretto
(SDD)
Gratis Start
Non disponibile
Next
Gratis

N26 Standard e Hype Start non comportano costi fissi, tuttavia il piano gratuito di Hype ha troppi limiti ed è sconsigliato per uso quotidiano, mentre è più adatto ai giovani con poche esigenze di gestione del denaro.

La versione base di Hype non permette neanche di pagare gli abbonamenti in modo automatico, cioè con addebito diretto su conto (SDD).

Per pagare piattaforme streaming e altri tipi di utenze si dovrà passare al piano Next (canone di 2,90 euro al mese), oppure preferire N26 che invece supporta gli SDD a partire dal piano gratuito (Standard).

Uso all’estero

In Zona Euro non viene addebitato alcun costo aggiuntivo, mentre le condizioni economiche cambiano quando usiamo la carta in paesi con moneta diversa dall’euro (oppure online quando si effettua un acquisto su un sito estero che supporta solo la valuta locale).

All’estero N26 Hype
Prelievo contanti in altra valuta Standard
1,7 %
You
Gratis
Start
3 %
Next
1,5 %
Pagamento in altra valuta Gratis Start
3 %
Next
1,5 %
Tasso di cambio Mastercard Mastercard
All’estero N26 Hype
Prelievo contanti in altra valuta Standard
1,7 %
You
Gratis
Start
3 %
Next
1,5 %
Pagamento in altra valuta Gratis Start
3 %
Next
1,5 %
Tasso di cambio Mastercard Mastercard

Dal riepilogo dei costi all’estero è evidente che Hype non sia la soluzione giusta da usare in viaggio, almeno non fuori Europa o nei paesi europei con moneta diversa dall’euro.

N26 concede invece transazioni senza maggiorazione sul tasso di cambio, in tutto il mondo. Quando paghiamo in valuta estera (all’estero oppure online) non viene addebitata alcuna commissione sulla conversione.

Diverse sono le condizioni per il prelievo di contanti: completamente gratuito solo con N26 You (cioè il piano con canone di 9,90 euro mensili), mentre la carta gratuita (Standard) implica una commissione pari all’1,7% dell’importo prelevato.

N26 è la soluzione perfetta per viaggiare.

N26 You vs Hype Next

N26 You Hype Next
Link
Carta aggiuntiva Disponibile Non disponibile
Protezione acquisti online
Assicurazione viaggi
Assicurazione mobilità
Assicurazione sport invernali
Sconti e cashback
N26 You Hype Next
Link
Carta aggiuntiva Disponibile Non disponibile
Protezione acquisti online
Assicurazione viaggi
Assicurazione mobilità
Assicurazione sport invernali
Sconti e cashback

Nella sezione dedicata ai costi delle prepagate abbiamo visto che N26 You – pur costando quasi 10 euro al mese – è complessivamente economica per chi viaggia all’estero anche poche volte l’anno.

You include infatti un pacchetto assicurativo per il viaggio, in copertura di cancellazione o ritardo voli, delle spese mediche di emergenza (anche in caso di contagio da Covid-19) e per l’eventuale smarrimento del bagaglio.

Il canone mensile di N26 You è dunque giustificato dai numerosi servizi inclusi. Stipulare appositamente una polizza viaggio costerebbe circa la stessa somma, ma facendo così verrebbe meno il vantaggio dell’assenza di commissioni sul cambio moneta offerta dalla carta N26.

Nella sezione successiva approfondiamo le assicurazioni presenti sui due prodotti premium.

Assicurazioni

Nessuna delle due offerte senza canone include polizze assicurative, mentre troviamo pacchetti interessanti con la sottoscrizione dei piani a pagamento.

Hype Next include:

  • Protezione acquisti online
  • Protezione furto di contanti

La polizza è gestita da Europ Assistance e prevede i seguenti limiti di rimborso: 200 euro per sinistro in caso di rapina di contanti subita presso lo sportello automatico dove si è effettuato il prelievo con Carta Hype; 2.500 euro per articolo (max. 5.000 euro all’anno) in caso di mancata consegna del bene acquistato online con Carta Hype.

N26 You include:

  • Assicurazione viaggio
  • Protezione veicoli in sharing
  • Assicurazione sport invernali

La proposta di N26 You è gestita da Allianz e dedicata a chi viaggia regolarmente, si serve di trasporto pubblico e veicoli condivisi.

L’assicurazione viaggio include rimborsi per ritardo o annullamento del volo, inconvenienti nella consegna del bagaglio, copertura delle spese mediche.

La polizza è valida solo all’estero (fuori territorio italiano), nel caso in cui la trasferta sia stata pagata con carta N26. I massimali coperti sono di tutto rispetto (es. fino a 10.000 euro per viaggio annullato, fino a 2.000 euro per bagaglio perso o danneggiato).

Risparmio, investimenti e prestiti

All’inizio di questa recensione si è accennato al paradosso che riguarda i due conti: N26 è una banca ma offre pochi servizi, Hype è una prepagata ma mette a disposizione investimenti e prestiti. Ciò è reso possibile dalle collaborazioni con partner esterni.

Nell’app Hype si può aprire un vero e proprio conto deposito con rendimento alla scadenza del vincolo (da 12 a 36 mesi). Con la stessa facilità si può chiedere un prestito personale fino a 20.000 euro e controllare subito la rateizzazione del rimborso. La concessione del prestito è ovviamente soggetta ad approvazione.

Immagine: Mobile Transaction

Nell'app Hype è disponibile il conto deposito di Illimity

Apertura conto deposito con Hype.

Immagine: Mobile Transaction

Nell'applicazione di Hype è possibile chiedere prestiti personali in pochi clic

Richiesta prestito nell’app Hype.

A tal proposito dobbiamo però sottolineare che lo stesso conto deposito è disponibile in modo del tutto gratuito su Illimity che, oltre ad essere un conto corrente bancario a tutti gli effetti, è anche gratuito (a differenza del piano Next di Hype).

In modo analogo, il sistema di investimenti è fornito da AcomeA e Gimme5 all’interno dell’applicazione Hype. Indubbiamente comodo avere diversi servizi a disposizione in un’unica app, tuttavia occorre chiedersi se vale la pena vincolarsi al canone di 2,90 euro al mese per avere in cambio servizi disponibili altrove a condizioni migliori.

N26 non offre alcun tipo di investimento o prestito, ma agevola il risparmio attraverso Spazi, cioè sotto-conti che fanno da salvadanaio digitale (disponibili anche su Hype con il nome Box di risparmio).

Come si ricaricano N26 e Hype?

Di seguito un riepilogo di tutti i metodi di ricarica disponibili:

N26 Hype
Bonifico Gratis Gratis
Carta Visa o Mastercard 3% 90 cent con Start, gratis con Next
Carta Bancomat Non disponibile Gratis
Contanti 1,5% 2,50 € con Start, 2 € con Next
N26 Hype
Bonifico Gratis Gratis
Carta Visa o Mastercard 3% 90 cent con Start, gratis con Next
Carta Bancomat Non disponibile Gratis
Contanti 1,5% 2,50 € con Start, 2 € con Next

Unico metodo di ricarica gratuito per entrambe le carte è il bonifico, che tuttavia richiede uno o due giorni lavorativi per giungere a destinazione.

Hype aggiunge tra i metodi gratuiti anche la ricarica con Bancomat, presso gli sportelli automatici del circuito QuiMultiBanca. Si inserisce la carta Bancomat e si seleziona la voce Ricarica carta prepagata, poi si inserisce il numero PAN a 16 cifre riportato sul fronte della carta Hype.

La ricarica con altra carta di pagamento – di credito, di debito o prepagata dei circuiti Mastercard o Visa – implica una commissione fin troppo elevata con N26, da evitare. Hype è più economica grazie ad una tariffa fissa per ogni operazione: 90 cent ma solo con il piano base, mentre con Next è gratuita.

Infine la ricarica con contanti, la più cara. In entrambi i casi si ricarica alle casse dei supermercati Carrefour, Pam e Penny Market mostrando il codice QR reperibile in app. Per quanto riguarda i costi, Hype rende la ricarica in contanti più conveniente su importi più elevati, poiché la commissione è fissa (2,50 o 2 euro a seconda del piano). Tariffe ragionevoli per N26 se la ricarica non supera 130 euro.

Limiti di utilizzo

Nella tabella comparativa riportiamo i limiti operativi dei due servizi.

N26 Hype
Limite ricarica annuo Illimitato Start
2.500 €
Next
Illimitato
Limite prelievo singolo
€ 2.500 Start
250 €
Next
1.000 €
Limite pagamento 5.000 € Start
999€
Next
Illimitato
N26 Hype
Limite ricarica annuo Illimitato Start
2.500 €
Next
Illimitato
Limite prelievo singolo
€ 2.500 Start
250 €
Next
1.000 €
Limite pagamento 5.000 € Start
999€
Next
Illimitato

La prepagata gratuita Hype Start non offre molte possibilità a causa di un limite di ricarica troppo restrittivo, di appena 2.500 euro all’anno. Per usarla liberamente e sbloccare anche l’addebito diretto è necessario scegliere il piano Next con canone.

Nessun commento particolare su N26, che essendo una banca lascia moltà libertà anche nelle operazioni singole di pagamento e di prelievo.

Come aprire un conto?

La registrazione prevede in entrambi i casi una procedura completamente digitale della durata di circa 10 minuti. Non è necessario firmare documenti cartacei né recarsi in filiali fisiche per la verifità dell’identità.

Hype è disponibile anche per minorenni, da 12 anni di età, ma solo in versione Start. Essendo un conto corrente bancario, N26 è invece disponibile solo a partire da 18 anni.

La procedura di registrazione è simile: richiede circa 10 minuti, foto dei documenti e un selfie

Occorre tenere a portata di mano un documento d’identità (carta d’identità, patente o passaporto) e il proprio cellulare, il cui numero sarà associato al conto.

Per la verifica dell’identità è necessario scattare foto ai documenti e un selfie (autoscatto) di riconoscimento, procedura ormai standard per quasi tutti i conti bancari o di pagamento.

L’attivazione del conto dovrebbe essere abbastanza rapida, ma nei periodi con un elevato numero di richieste potrebbe trascorrere qualche giorno lavorativo. La carta viene spedita automaticamente se inclusa nel piano scelto (con N26 Standard è necessario richiederla perché opzionale).

La nostra opinione

Entrambe le app presentano opinioni positive da parte degli utenti: il loro uso risulta fluido e intuitivo.

Hype offre più servizi, ma tutto dipende dal piano tariffario scelto. Per poter utilizzare tutte le funzioni occorre infatti passare al piano Next con canone di 2,90 euro al mese.

N26 offre un servizio più basilare ma efficiente e soprattutto con un ottimo conto gratuito. Il piano Standard, senza canone, non ha limiti di ricarica e permette gli addebiti diretti per il pagamento delle utenze, incluse piattaforme streaming come Netflix, Dazn, ecc.

Il piano You di N26 è in apparenza costoso, ma conveniente per chi viaggia regolarmente o anche con frequenza in paesi non euro. Hype, al contrario, è sconsigliata da usare all’estero.