Il nostro voto(3.6/5)
SisalPay si trasforma in Mooney e presenta la sua nuova prepagata.
Mooney
Caratteristiche

Istituto:
SisalPay S.p.a.

Tipo:
Carta prepagata

Canone:
8 € all’anno

Circuito:
Visa Prepaid

IBAN:
Sì (italiano)

Bonifici:
SEPA

P2P:
Non disponibile

SDD:
Non disponibile

3D Secure:
Abilitato

Apple Pay / Google Pay:
Non abilitati

Caratteristiche
Mooney

Istituto
SisalPay S.p.a.

Tipo
Carta prepagata

Canone
8 € all’anno

Circuito
Visa Prepaid

Bonifici
SEPA

P2P
Non disponibile

SDD
Non disponibile

Apple Pay / Google Pay
Non abilitati

SisalPay offre, in collaborazione con Banca 5, la carta prepagata Mooney da attivare in tabaccheria.
  • Quanto costa?

  • Quali funzioni sono disponibili?

  • Ci sono alternative migliori?

Nella presente recensione esaminiamo costi, commissioni, funzioni dell’app e opinioni sulla ricaricabile da attivare nei punti convenzionati.

Le principali caratteristiche di Carta Mooney

Il marchio Mooney sostituisce la vecchia prepagata SisalPay, la cui distribuzione è stata bruscamente interrotta in seguito al fallimento della società britannica a cui era affidata l’emissione. Oggi le carte vengono emesse in Italia dalla stessa SisalPay, dunque può ritenersi affidabile.

Diamo un’occhiata alle caratteristiche e funzionalità disponibili:

Trasferimenti – Alla carta è associato un IBAN italiano che permette di inviare e ricevere bonifici europei (SEPA); non sono invece abilitati i bonifici esteri (extra SEPA).

Non è prevista la funzionalità P2P, ossia lo scambio istantaneo tra utenti Mooney. Questa carenza può farsi sentire soprattutto tra i giovani avvezzi alle spese in gruppo, alle collette e così via. Ormai è una delle poche prepagate a non prevedere tale possibilità.

Prelievo contanti – Il brand di SisalPay collabora con Banca 5 di Intesa Sanpaolo per offrire ai suoi utenti strumenti di pagamento ma soprattutto una rete di ATM da cui prelevare gratuitamente, come vedremo nella sezione successiva dedicata ai costi.

È possibile prelevare da qualsiasi altro sportello automatico in Italia e all’estero, indipendentemente dall’istituto d’appartenenza, tuttavia le condizioni economiche sono meno favorevoli.

Immagine: Mobile Transaction

App Mooney

Pagina principale app Mooney.

Immagine: Mobile Transaction

Ricarica telefonica app Mooney

Ricarica del credito telefonico.

Pagamenti – Sono il punto di forza di questa soluzione. Tutto avviene tramite app Mooney, versione virtuale dei servizi offerti presso i punti vendita fisici. Fatta eccezione per alcune operazioni, tutto ciò che si può pagare presso i tabaccai convenzionati si potrà pagare anche dall’applicazione.

Sempre dall’app si effettuano ricarica telefoniche Tim, Wind-Tre, Vodafone, ho, Poste, Lyca, Fastweb, Coop Voce, Tiscali, Very. Mancano all’appello Kena e Iliad, tuttavia la carta può essere utilizzata per eseguire l’operazione sui siti degli operatori inserendo numero PAN, data di scadenza e codice di sicurezza.

Non è abilitata agli addebiti diretti (SDD), dunque non può essere usata per pagare servizi come Netflix, Spotify, Amazon Prime.

Un’ulteriore carenza riguarda le transazioni offline, ossia su POS non collegato ad internet. Cosa implica? Non si potranno effettuare acquisti in aereo, in crociera e talvolta in negozio, qualora dovessero sorgere problemi di connessione.

Immagine: Mobile Transaction

Pagamento bollo auto app Mooney

PagoPA, bollo auto e moto si pagano da app.

Immagine: Mobile Transaction

Archivio bollette app Mooney

Le ricevute si archiviano scansionando i codici.

Modalità di ricarica – Si può ricaricare in contanti presso qualsiasi punto vendita convenzionato con SisalPay e Banca 5 (costi indicati nella tabella che segue). Disponendo di IBAN, può essere usato anche il bonifico come metodo di ricarica.

Uso all’estero e online – La carta si serve del circuito Visa, grazie al quale viene accettata in tutto il mondo sia per pagamenti in negozio sia per prelievi di contante su ATM di qualsiasi banca.

La presenza dello standard di sicurezza 3D Secure aggiunge la possibilità di usare la prepagata Mooney anche per gli acquisti online in sicurezza.

Hype vs N26

Costi e commissioni

Riepiloghiamo di seguito le spese per la tenuta e l’uso della prepagata:

Costo
Emissione GRATIS
Canone annuo 8,00 €
Imposta di bollo* 2,00 €
Sostituzione /
riemissione
10,00 €
Ricarica punti
convenzionati
1,50 €
Prelievo contanti
Area Euro
Intesa Sanpaolo
GRATIS
Altre banche
2,00 €
Bonifico SEPA 1,00 €
Bollettini postali 2,00 €
PagoPA 2,00 €
Bollo auto 2,50 €
Ricarica telefonica GRATIS
Tasso di cambio
(maggiorazione)
1,10 %

*Se a fine anno sono presenti più di 77,47 € sul conto, viene addebitata un’imposta di bollo pari a 2 euro.

Costo
Emissione GRATIS
Canone annuo 8,00 €
Imposta di bollo* 2,00 €
Sostituzione /
riemissione
10,00 €
Ricarica punti
convenzionati
1,50 €
Prelievo contanti
Area Euro
Intesa Sanpaolo
GRATIS
Altre banche
2,00 €
Bonifico SEPA 1,00 €
Bollettini postali 2,00 €
PagoPA 2,00 €
Bollo auto 2,50 €
Ricarica telefonica GRATIS
Tasso di cambio
(maggiorazione)
1,10 %

*Se a fine anno sono presenti più di 77,47 € sul conto, viene addebitata un’imposta di bollo pari a 2 euro.

Attivazione ed emissione sono gratuite, ma in caso di sostituzione o riemissione è prevista una tariffa di 10 euro.

Il canone è irrisorio, anche in presenza di imposta di bollo annua: la spesa complessiva supera di poco gli 80 centesimi al mese. Rispetto ad altre soluzioni, la carta Mooney è – per quanto riguarda i costi fissi – molto economica, tuttavia occorre prendere in considerazione anche le commissioni sulle operazioni.

I prelievi di contante sono gratuiti solo se effettuati presso gli ATM del gruppo Intesa Sanpaolo (grazie alla collaborazione con Banca 5), mentre prelevando agli sportelli automatici di altri istituti si applica la tariffa di 2 euro, piuttosto elevata.

Fatta eccezione per la prima ricarica (gratuita), le successive avranno un costo di 1,50 euro nelle tabaccherie convenzionate con SisalPay e Banca5. In alternativa si può effettuare un bonifico bancario verso l’IBAN associato alla carta, così da poter aggiungere fondi senza il pagamento di commissioni.

Confronto migliori carte prepagate

Richiesta e assistenza

L’unico modo per ottenere la carta è la richiesta presso i punti vendita fisici, cioè i tabaccai che espongono il marchio SisalPay o Banca5. Attualmente non è prevista la richiesta online.

È necessario portare con sé un documento d’identità in corso di validità, il codice fiscale e anche lo smartphone, sul quale si riceverà un codice per la conferma della registrazione. L’emissione non ha costi, tuttavia al momento dell’attivazione è obbligatoria una ricarica minima di 10 euro.

La prepagata viene consegnata subito, già attiva e pronta ad essere utilizzata. Ogni utente richiedere una sola carta.

In caso di problemi, dubbi e domande si può innanzitutto consultare la sezione Domande frequenti sul sito del servizio (a dire il vero, risulta poco organizzata e manca perfino la funzione basilare di ricerca).

L’assistenza può essere contattata tramite modulo online (in pratica una mail) oppure chiamando il numero verde. Inviando la mail si dovrà attendere qualche giorno lavorativo per ottenere una risposta.

La nostra opinione

Mooney punta soprattutto sulla diffusione della carta attraverso la rete capillare di punti SisalPay, entrati a far parte della quotidianità degli italiani per molte operazioni di pagamento.

La carta è sì economica (con un canone annuo davvero irrisorio), ma al di là di pagamenti e prelievi offre ben poco. Come si è affermato in precedenza, il suo punto di forza è rappresentato dalle operazioni tramite app, eppure quest’ultima può essere utilizzata da chiunque (non solo dai titolari di prepagata Mooney) associando all’account un’altra carta di pagamento Visa, Visa Electron, MasterCard o Maestro.

Tra gli aspetti negativi troviamo l’assenza di addebito diretto, degli scambi istantanei tra utenti e anche delle transazioni offline, i quali pongono troppi limiti alla soluzione.

Le alternative non mancano, e le abbiamo elencate nel nostro Confronto tra le migliori prepagate in Italia.