Cosa sceglieresti: un negozio online con pochi visitatori o una pagina Instagram con accesso ad una platea di potenziali clienti composta da milioni e milioni di persone, in Italia e all’estero? Oggi le piccole attività prendono in considerazione entrambe le opzioni, per una serie di buoni motivi.

Ma cosa implica la gestione di una pagina aziendale su Instagram? Cosa possiamo farci, e ne vale davvero la pena? Iniziamo a parlare degli obiettivi e degli usi di Instagram for Business.

Cosa può fare una piccola impresa su Instagram?

Lo scopo di Instagram for Business è promuovere le attività commerciali, ma anche quello di vendere online. La piattaforma aiuta a trovare nuovi clienti e a creare una community fidelizzata di follower.

Negli anni recenti è stato perfino aumentato la spazio a disposizione dei post pubblicizzati (promoted posts); inoltre è stata aggiunta la possibilità di navigare nei negozi virtuali senza lasciare l’app Instagram. In altre parole,  l’applicazione si è trasformata in un marketplace dove gli esercenti espongono i loro prodotti in un contesto social.

Dove gli account personali pubblicano foto, video e Storie (brevi video disponibili per 24 ore), le attività commerciali possono collegare questi contenuti ad una pagina che consente agli utenti di acquistare l’articolo notato in un post.

Ma c’è ancora altro. Elenchiamo di seguito le funzioni degli account Instagram per aziende:

  • Creare una pagina per attività commerciali con informazioni importanti tra cui indirizzo del punto vendita e indirizzo web del negozio online

  • Vendere articoli attraverso la sezione Shopping, le Storie, i post e la pagina

  • Acquistare spazi pubblicitari indirizzati solo ad un determinato target di utenti

  • Promuovere un business con normali Storie, Reels e post

  • Accesso a Instagram Insights per tenere sotto controllo statistiche, numero di follower e altri importanti dati

  • Canali di comunicazione diretta attraverso commenti, messaggi diretti (DM o Direct Messages) e pulsanti di contatto

  • Lavorare con influencer per promuovere i prodotti

  • Controllo dell’età per le attività che offrono prodotti con restrizioni di vendita

Negli Stati Uniti è disponibile anche la funzione Checkout on Instagram per effettuare il pagamento all’interno della stessa app, tuttavia al momento non ci sono notizie su un eventuale lancio in Europa. In Italia, l’utente viene reindirizzato verso una piattaforma esterna scelta dall’esercente.

Quali differenze con l’account personale? Quest’ultimo non offre strumenti per vendere online né funzionalità relative al marketing; inoltre ha meno opzioni di personalizzazione.

Esiste poi il cosiddetto creator account, che può essere considerato una via di mezzo tra il profilo personale e quello per imprese. Secondo quanto riporta Instagram, è maggioremente adatto a personaggi pubblici, produttori di contenuti, artisti e influencer.

Instagram è un'ottima piattaforma per coinvolgere potenziali clienti

Rispetto a Facebook, su Instagram gli utenti tendono ad interagire di più con i post sponsorizzati.

Come si apre una pagina business su Instagram?

Innanzitutto occorre dire Instagram for Business è gratuito, o meglio non vi sono commissioni di apertura né abbonamenti da pagare. In realtà non bisogna neanche provare di essere un’impresa o un professionista, quindi è molto facile inziare.

Anche se è possibile creare un account da browser web, è consigliato partire già dall’applicazione per smartphone, disponibile su telefoni con sistema Android o su iPhone. La versione web ha infatti funzioni limitate.

Se intendi vendere su Instagram e proporre pubblicità attraverso storie e post, dovrai creare anche un account Facebook per inserzioni pubblicitarie. Ciò è dovuto al fatto che Instagram è di proprietà di Facebook – oggi rinominato Meta – e ne condivide alcune funzionalità commerciali.

Per aprire una pagina Instagram Business bastano pochi e rapidi passaggi:

  1. Creare un account personale su Instagram. Si consiglia di utilizzare un indirizzo e-mail che possa essere condiviso con altre persone, nel caso in cui si abbiano soci o si necessiti dell’aiuto di un cosiddetto Social Media Manager (SMM).
  2. Accedi alle impostazioni del profilo e clicca sull’icona del menu, Impostazioni, Account e poi su Passa all’account professionale. In questo modo si ha la possibilità di cambiare il tipo di account (da Personale a Business o Creator).
  3. Collega l’account con la pagina Facebook Business, se ne hai una. Ciò ti permetterà di pubblicare ads (pubblicità) ma anche di avere un negozio su Instagram.
  4. Aggiungi le informazioni relative al tuo business, inclusi categoria, indirizzo e modalità di contatto. Appariranno sulla tua pagina.
  5. Clicca su “Fatto” quando finisci di compilare.

Quando passi da un account personale a uno business, perdi la possibilità di rendere il profilo privato. Inoltre, potrai condividere i post di Instagram sulla Pagina Facebook associata.

Preferisci un sito? Consulta la nostra guida su Come aprire un negozio online

Dovresti usarlo? Cose da prendere in considerazione

Con quasi 30 milioni di utenti attivi in Italia e un miliardo nel mondo, Instagram è una delle più grandi piattaforme social. È anche quella che riesce a generare il più alto livello di engagement, cioè coinvolgimento degli utenti mostrato in modo attivo, attraverso like e commenti a post, Storie e Reels: 17 volte più di Facebook.

Usare Instagram è una buona scelta per le aziende?

Secondo lo stesso social, il 70% dei consumatori consulta Instagram in previsione di un acquisto, e le Storie più visualizzate vengono pubblicate da account Business. Oltre 130 milioni di utenti clicca ogni mese su post commerciali che offrono la possibilità di acquistare un prodotto.

Dobbiamo però sottolineare che Instagram viene utilizzato principalmente dalle giovani generazioni: il 62% degli utenti è incluso nella fascia d’età 18-34 anni. Se la tua attività punta alla Generazione Z e Y, Instagram è decisamente una buona idea.

Ma ci sono anche alcune considerazioni di carattere pratico da non tralasciare.

Ti preoccupano i costi? Ricordiamo che non ci sono spese, dunque non si rischiano perdite finanziarie.

Si applicano delle tariffe esclusivamente quando e se si decide di lanciare una pubblicità, tuttavia la piattaforma chiede di impostare un budget totale, oltre il quale le campagne pubblicitarie saranno automaticamente sospese per non sforare la spesa impostata dall’utente. Il costo medio per ogni clic verso un indirizzo web è di 50-95 centesimi di dollaro (varia a seconda del tipo di annuncio pubblicitario e del contesto).

Hai tempo? Per ottenere buoni risultati dovrai dedicare del tempo ad Instagram quotidianamente, per interagire con la community e rispondere alle persone che contattano tramite messaggi privato alla ricerca di informazioni. Idealmente, si prepara un programma di pubblicazione dei post e delle storie. La preparazione di questi ultimi (foto, video, contenuti di testo) richiedono a loro volta del tempo.

Vendi prodotti fisici? In questo caso, le funzioni offerte da Instagram sono eccellenti. Quando un utente clicca sulla scheda Shopping nell’applicazione, potrà visualizzare i negozi dei profili seguiti, aggiungere prodotti alla lista dei desideri, navigare tra collezioni e categorie. Se infine decide di acquistare, clicca sul pulsante e viene reindirizzato su una specifica pagina del tuo sito web, dove potrà effettuare il pagamento.

Immagine: Mobile Transaction UK

Instagram Business permette di ricercare prodotti

Ricerca negozi.

Immagine: MT UK

Pagina negozio.

Immagine: MT UK

La pagina prodotto di Instagram Business è basilare, con foto, breve descrizione e pulsante di acquisto

Pagina prodotto.

Affinché tutto ciò funzioni, dovrai avere un negozio online da integrare ad Instagram.

C’è anche la funzione Esplora per accedere ad una scheda di post e video pubblicati da influencer, selezionati da Instagram in base alle preferenze dell’utente (l’algoritmo calcola automaticamente gli interessi dell’utente al fine di mostrare contenuti che possono interessare). Gli ads (annunci pubblicitari) che promuovi compaiono nel feed principale dell’utente, cioè nella schermata mostrata all’apertura dell’app. Se usi questi strumenti nel modo giusto, c’è tanto da guadagnare.

Sai scattare foto adatte? Instagram mette le immagini al centro della sua piattaforma, va da sé che fotografie mediocri non aiutano a creare engagement, soprattutto quando si tratta di un’attività commerciale. È essenziale affinare le tecnica fotografica – ma non temere: non serve una fotocamera professionale, del resto l’app è pensata per condividere foto scattate dal telefono.

Hai un negozio fisico? Potrebbe essere utile anche Whatsapp Business

Facile da usare? Chiunque può aprire un account Instagram Business da un comune smartphone con sistema iOS o Android ma, per gestire con facilità, è necessaria un po’ di dimestichezza nell’uso delle applicazioni in generale; in altre parole ci vuole un po’ di “cultura digitale”. Se non ti senti a tuo agio, forse occorre un po’ di pratica, magari con un account personale, prima di passare alla pagina business da dedicare alla propria attività.

La parte più “difficile” è la creazione della Pagina Facebook che permette l’attivazione di annunci pubblicitari su Instagram. Per maggiore comodità, questo passaggio è meglio compierlo da un computer.

Ne hai davvero bisogno? Essere presente online è oggi molto importante per un’attività commerciale, non solo per trovare nuovi clienti ma soprattutto per fidelizzare quelli presenti. Se sei alla ricerca di un prodotto o di un’informazione, il primo passo è ormai la ricerca online. Se i tuoi attuali clienti sanno dove trovarti sul web, è probabile che vengano direttamente da te, virtualmente, anziché affidarsi all’algoritmo di un social network o di un motore di ricerca. Si dice che se non esisti su internet, le persone non sapranno della tua esistenza.

Ciò non vuol dire che devi essere ovunque. I profili Google My Business o Facebook Business sono ottimi per rendere pubblici l’indirizzo e gli orari di apertura della tua attività. Mentre Facebook si concentra sul lato social (oltre ad offrire spazi pubblicitari), Instagram è molto più semplice perchè basato soprattutto sulla pubblicazione di immagini e brevi video, i quali rendono la comunicazione del messaggio promozionale più immediata e influente.

Hai un negozio fisico? Ecco qualche consiglio per promuoverlo online