Il POS mobile è un lettore di carte che trasforma lo smartphone in terminale di pagamento.

Si tratta di una soluzione adatta a piccole imprese e professionisti che accettano pochi pagamenti con carta, oppure a chi lavora in mobilità.

In questo articolo esaminiamo i servizi Nexi, SumUp e Zettle, mettendo a confronto costi, funzioni, pro e contro.

Nexi
SumUp
SumUp Air
Zettle

Acquisto o noleggio?
Acquisto Acquisto Acquisto
Canone mensile
Assente Assente Assente
Commissione
Fissa Fissa Flessibile
Carte accettate
PagoVisaV PayMastercardMaestroAmerican ExpressJCBUnion Pay VisaV PayMastercardMaestroAmerican ExpressUnion PayDiners ClubDiscover VisaV PayMastercardMaestroAmerican ExpressUnion PayDiners ClubDiscoverJCB
Connettività
Bluetooth +
3G/4G/WiFi
Bluetooth +
3G/4G/WiFi
Bluetooth +
3G/4G/WiFi
Disponibile per
iOS,
Android,
Huawei
iOS,
Android
iOS,
Android
Ricevute
SMS,
e-mail
SMS,
e-mail
SMS,
e-mail
Compatibilità stampanti
No
Profili per staff
Accrediti
Qualsiasi conto Qualsiasi conto Qualsiasi conto
Uso all’estero
No Su richiesta No
Logo SumUp Logo Zettle by PayPal
Nexi
SumUp
SumUp Air
Zettle

Acquisto o noleggio?
Acquisto Acquisto Acquisto
Canone mensile
Assente Assente Assente
Commissione
Fissa Fissa Flessibile
Carte accettate
PagoVisaV PayMastercardMaestroAmerican ExpressJCBUnion Pay VisaV PayMastercardMaestroAmerican ExpressUnion PayDiners ClubDiscover VisaV PayMastercardMaestroAmerican ExpressUnion PayDiners ClubDiscoverJCB
Connettività
Bluetooth +
3G/4G/WiFi
Bluetooth +
3G/4G/WiFi
Bluetooth +
3G/4G/WiFi
Disponibile per
iOS,
Android,
Huawei
iOS,
Android
iOS,
Android
Ricevute
SMS,
e-mail
SMS,
e-mail
SMS,
e-mail
Compatibilità stampanti
No
Profili per staff
Accrediti
Qualsiasi conto Qualsiasi conto Qualsiasi conto
Uso all’estero
No Su richiesta No
Logo SumUp Logo Zettle by PayPal

Iniziamo con un’analisi dei costi e delle tariffe, poi diamo un’occhiata alla qualità delle applicazioni rispettive applicazioni, aspetto fondamentale del POS mobile.

Qual è il più economico?

Segue un elenco delle principali condizioni economiche delle tre offerte:

Nexi SumUp Zettle
Prezzo del terminale
29 € 19 € 19 €
Canone
Assente Assente Assente
Commissioni
1,89 % 1,95 % 2,75 – 1,00 %
Maggiorazione su
carte extra-EEA
0,05 % Nessuna Nessuna
Pay by link
(pagamenti a distanza)
1,89 % + 0,30 € 2,5 %
POS virtuale
2,90 % + 0,25 €
Negozio online
20 € / mese +
commissione sulle
transazioni
2,50 % sulle
transazioni
Nexi SumUp Zettle
Prezzo del terminale
29 € 19 € 19 €
Canone
Assente Assente Assente
Commissioni
1,89 % 1,95 % 2,75 – 1,00 %
Maggiorazione su
carte extra-EEA
0,05 % Nessuna Nessuna
Pay by link
(pagamenti a distanza)
1,89 % + 0,30 € 2,5 %
POS virtuale
2,90 % + 0,25 €
Negozio online
20 € / mese +
commissione sulle
transazioni
2,50 % sulle
transazioni

La differenza di prezzo tra i POS mobile di Nexi e SumUp (29 euro) e quello di Zettle (19 euro) è perlopiù irrilevante. Trattandosi solo del prezzo iniziale, non avrebbe senso preferire un servizio rispetto ad un altro basandosi sulla spesa iniziale, cioè quella per l’acquisto del dispositivo.

Da considerare con maggiore attenzione sono le tariffe applicate al transato.

La formula proposta da Nexi e SumUp è più semplice, con una commissione fissa. Quella di Nexi è più conveniente (1,89% contro 1,95% del concorrente) ma – come vedremo più avanti – non è da sottovalutare l’aspetto pratico delle due soluzioni.

Zettle punta invece sulla commissione flessibile: si parte da una tariffa piuttosto elevata (2,75%) che si riduce gradualmente man mano che si accettano più pagamenti. Il problema è che per raggiungere una tariffa decente – ad esempio per mettersi in pari con quella di SumUp – sono necessarie diverse migliaia di euro di transato mensile.

Dal punto di vista economico, dunque, il POS Zettle non è adatto alle piccole attività che accettano pochi pagamenti con carta. Inoltre, nel momento in cui si elaborano transazioni per diverse migliaia di euro al mese, ci sono alternative più interessanti, come Axerve senza canone.

Qual è la migliore app?

Quando si tratta di POS mobile, l’applicazione per smartphone non è un accessorio, bensì il cuore del servizio. Il lettore di carte si gestisce tramite app – dallo smartphone associato al dispositivo.

In quanto elemento fondamentale del servizio, è evidente che le sue prestazioni debbano essere almeno decenti. Nonostante le buone condizioni economiche dell’offerta Nexi, purtroppo bisogna fare i conti con la sua app. Nexi Mobile POS è disponibile per dispositivi Android, iOS e Huawei (i concorrenti solo sui primi due), mette a disposizione la funzione di catalogo dei prodotti, i profili aggiuntivi per lo staff ed una grafica piacevole, tuttavia i disservizi sono all’ordine del giorno.

Catalogo prodotti nell'app Nexi Mobile POS

App Mobile POS Nexi.

Catalogo prodotti nell'app SumUp

App SumUp.

Catalogo prodotti nell'app Zettle Go

App Zettle Go.

Tutt’altra storia per SumUp e Zettle, che fanno delle rispettive applicazioni il loro marchio di fabbrica. Curate ed aggiornate regolarmente, offrono agli utenti un servizio efficiente, oltre che un buon livello di assistenza in caso di problemi.

SumUp è la più interessante. Oltre al catalogo dei prodotti (da usare per un rapido calcolo del totale, in alternativa all’immissione manuale), include una serie di funzionalità gratuite che aiutano gli esercenti ad offrire utili servizi aggiuntivi in una piccola attività: pagamenti a distanza tramite link o terminale virtuale, negozio online per ritiro in negozio o consegna a domicilio, buoni regalo – e ancora, fatturazione elettronica e conto aziendale per lavoratori autonomi.

È possibile emettere ricevute cartacee?

Di base, i POS mobile inviano ricevuti digitali tramite SMS oppure e-mail. SumUp e Zettle sono tuttavia compatibili con alcune stampanti Bluetooth della Star Micronics, inoltre SumUp è compatibile con Google Cloud Print e AirPrint di Apple.

Collegare il lettore di carte ad una stampante compatibile è dunque una possibilità, ma certamente non la soluzione ideale. Se quella della ricevuta cartacea è un’esigenza fondamentale, si consiglia di cercare una diversa opzione.

Foto: Emmanuel Charpentier, Mobile Transaction

Lettore SumUp 3G con stampante

SumUp produce anche un modello con stampante modulare, il 3G.

SumUp, ad esempio, oltre al terminale per smartphone propone dei dispositivi completamente autonomi, in grado di elaborare transazioni senza l’aiuto del cellulare e dunque in modo rapido. Tra questi compare 3G + Stampante, da prendere in considerazione.

L’alternativa migliore potrebbe tuttavia essere uno smartPOS. Per capire le differenze e per valutare le offerte si consiglia di dare un’occhiata al nostro confronto tra POS portatili.

Carte accettate: nessuna differenza rilevante

Solo una, l’italiana Nexi, supporta le transazioni con carte PagoBancomat, ossia le più comuni carte di debito emesse dalle banche in Italia. È un problema per SumUp e Zettle? No, perché tutti i Bancomat italiani sono associati ad un circuito internazionale come Mastercard, Maestro o Visa. In altre parole, tutti e tre i servizi possono ricevere pagamenti dalle comuni carte di debito degli istituti bancari italiani.

Maggiori differenze, ma non così importanti, sui cosiddetti circuiti secondari: American Express (Amex), Union Pay (UPI), JCB e Diners Club.

American Express è un caso a sé. Trattandosi di una carta di credito emessa anche in Italia e ormai piuttosto diffusa, è supportata nell’offerta base di tutti e tre i terminali. Idem per UnionPay, il maggiore circuito di pagamento cinese che non può mancare vista l’importante presenza – stabile o in veste di turisti – di cittadini provenienti dal paese asiatico.

Le carte giapponesi JCB, importanti soprattutto nelle zone frequentate dai turisti nonché nelle attività destinate ad un pubblico distinto, vengono accettate solo da Nexi e Zettle. Le carte di credito Diners e le carte di debito Discover – incluse in SumUp e Zettle – sono in genere utilizzate dai cittadini statunitensi (seppur emesse anche in Italia e in alcuni paesi europei): perlopiù necessarie solo nelle aree turistiche.

Zettle vince la sfida, proponendo praticamente tutti i circuiti secondari ma, nel complesso, tutte e tre le soluzioni sono efficaci sia nelle zone periferiche che nelle aree a frequentazione internazionale.

Quale scegliere? La nostra opinione

I lettori di carte di credito per smartphone, noti più semplicemente come POS mobile, sono destinati ad attività commerciali e professionisti con un transato elettronico modesto. È questo il motivo principale che ci spinge a sconsigliare Zettle, la cui commissione diventa conveniente solo se il volume di pagamenti mensile raggiunge diverse migliaia di euro.

Le tariffe di Nexi e SumUp sono invece in linea con le esigenze del target di riferimento: una commissione fissa che, grazie all’assenza di costi fissi, riescono a tenere la spesa complessiva mensile a livelli ragionevoli.

La commissione di Nexi è lievemente più bassa, tuttavia occorre includere in una valutazione complessiva l’efficienza delle applicazioni. Quest’ultimo aspetto premia invece SumUp, più efficiente e con maggiore funzionalità – peraltro molto utili per offrire servizi aggiuntivi ai clienti di un piccolo negozio.

Nel complesso, SumUp risulta al momento l’opzione più praticabile. Se invece c’è possibilità di una spesa iniziale più elevata (intorno ai 200 euro) allo scopo di risparmiare sui costi mensili (solo l’1% di commissione) si consiglia di dare un’occhiata al nostro confronto SumUp vs Axerve.