La nostra valutazione(3.5/5)
L’offerta POS mobile Wind prevede l’uso a condizioni esclusive del POS Mobo BNL

L’operatore telefonico Wind-Tre stringe un’alleanza con BNL Banca Nazionale del Lavoro per offrire ai propri clienti condizioni economiche esclusive nella sottoscrizione del servizio POS mobile Mobo.

Dedicato alla piccole e medie imprese, il POS Mobo BNL Wind tenta di conquistare nuovi clienti con una proposta che solleva quasi totalmente dal canone mensile.

La convenienza non è tuttavia il solo aspetto da considerare per un servizio a forte impronta tecnologica.

Cos’è e come funziona

Il POS Mobo BNL – che nell’offerta in esame si presenta in compagnia dei servizi Wind – è un terminale mobile per accettare pagamenti con carta. Questa tipologia di dispositivo è in grado di funzionare ovunque grazie all’uso di uno smartphone.

Chi vuole usufruire di un POS mobile deve disporre di uno smartphone Android o iOS-Apple.

Sul telefono si installa un’apposita applicazione, dalla quale gestiremo il nostro terminale portatile. Quest’ultimo si associa via Bluetooth con lo smartphone, che attraverso una connessione internet elaborerà i dati del pagamento in pochi secondi.

Lo scontrino sarà digitale, da inviare via SMS o e-mail al cliente. I dati per l’invio della ricevuta potranno essere inseriti nell’app dopo la ricezione del pagamento.

Se si dispone di un conto BNL Business gli accrediti del transato si verificano in un giorno lavorativo; sui conti correnti di altre banche avvengono invece in due giorni lavorativi.

Il terminale

Wind e BNL si affidano al marchio Ingenico per offrire ai propri clienti un POS mobile compatto e aggiornato ai più recenti standard di sicurezza e di pagamento.

Il modello iCMP di Ingenico può leggere carte con chip, banda magnetica e ricevere pagamenti contactless, i quali avvengono avvicinando la carta al display del lettore e digitando il codice segreto solo per importi superiori a 25 euro.

La batteria consente di eseguire una media di 50 transazioni alternate a stand-by in 72 ore (uso medio regolare), 160 transazioni consecutive o rimanere in stand-by per 6 giorni circa.

Si ricarica con cavo microUSB, ossia il classico cavo utilizzato anche per caricare la batteria degli smartphone.

iCMP di Ingenico è un POS mobile leggero e compatto. Funziona con uno smartphone

I circuiti accettati dal servizio acquiring di Banca Nazionale del Lavoro sono Visa, VPay, MasterCard, Maestro e PagoBancomat – dunque carte di credito, carte di debito, carte prepagate e bancomat che riportano uno dei suddetti loghi.

Non è invece possibile ricevere pagamenti con American Express, JCB e UnionPay, per le quali l’utente dovrà eventualmente sottoscrivere un accordo diretto.

Costi e tariffe

I clienti Wind usufruiscono del servizio POS mobile Mobo a prezzi esclusivi. Chi dispone di una sim Wind ricaricabile o un abbonamento può ricevere il terminale senza fili con un anticipo di € 39,90 una tantum, seguito da 30 rate mensili dell’importo di € 1,00.

Condizioni ancor più convenienti per i clienti dell’operatore che scelgono il piano Wind Magnum Pro e che potranno così eliminare la rata mensile.

Oltre l’anticipo e la rete mensile è prevista la commissione per transazione. Da ogni pagamento ricevuto tramite il POS Mobo sarà dunque sottratta una piccola percentuale, in questo caso pari all’1.50% dell’importo totale ricevuto.

Si tratta di una tariffa molto vantaggiosa in ambito di POS mobile, tuttavia occorre esaminare attentamente le condizioni economiche riportate nel foglio informativo di BNL Positivity, ossia la società acquirer che gestisce i pagamenti digitali di Mobo.

Tra le condizioni da non sottovalutare c’è la commissione minima mensile, pari a € 100, applicata nel caso in cui le commissioni maturate a fine mese risultino inferiori a tale soglia.

Opzionale e a pagamento è il servizio report, ossia di rendicontazione mensile.

Gli esercenti, artigiani o professionisti che necessitano di un POS a basso costo per un uso occasionale, oppure con la sola intenzione di adeguarsi alla normativa sul POS obbligatorio, dovrebbero invece considerare altre soluzioni, come SumUp e iZettle.

L’app Mobo BNL

Mobo BNL è un’app gratuita disponibile su Google Play per dispositivi Android (es. Samsung, Huawei, LG, Xiaomi, ecc.) e su App Store per dispositivi iOS del marchio Apple, cioè iPhone e iPad.

L’applicazione è indispensabile per il funzionamento del POS Mobo BNL.

Una volta installata sul telefono sarà necessario effettuare il login con i dati forniti in fase di sottoscrizione del servizio.

È possibile formulare l’importo in due modalità:

  • digitare l’importo totale sulla tastiera
  • selezionare i prodotti dal catalogo

La funzione Catalogo rende rapido e automatico il calcolo del totale

La selezione dei singoli prodotti o servizi da un catalogo preventivamente impostato consente il calcolo automatico del totale dovuto dal cliente, mentre l’inserimento manuale dovrà avvenire a importo totale già calcolato.

Dalla stessa app il titolare potrà applicare sconti sui prezzi e gestire l’accesso al servizio POS dei propri dipendenti grazie alla funzione multi-account.

Le recensioni degli utenti mostrano poco entusiasmo, mentre continuano le segnalazioni di disservizi nell’uso del POS Mobo.


La nostra opinione

Spicca nell’offerta POS Mobile Wind BNL un’interessante commissione per transazione, pari all’1.50% degli importi ricevuti. Ciò che non viene comunicato a caratteri cubitali è invece la commissione minima mensile, applicata qualora il transato elettronico produca commissioni pari o inferiori a € 100 al mese.

Condizioni economiche valide per chi usa in modo frequente il terminale POS, meno vantaggiose per i piccoli commercianti che vogliono solo adempiere agli obblighi di legge – non prevedendo di ricevere molti pagamenti con carta.

Oltre alla proposta tariffaria, inoltre, occorre valutare attentamente l’efficienza del servizio.

Nonostante il servizio Mobo BNL si serva di un ottimo terminale mobile, l’applicazione sviluppata dallo stesso istituto bancario sembra non riuscire a sfruttarne le potenzialità. Non è un caso, dunque, che tra i servizi di pagamento mobile disponibili sul mercato Mobo risulti essere tra i meno popolari.

Chi desidera utilizzare il POS senza fili in modo frequente dovrebbe consultare – prima di aderire a questo servizio – le offerte di altri istituti bancari.
Se invece la prospettiva è quella di un uso occasionale o moderato, si consiglia invece di dare un’occhiata a società indipendenti dalle banche, tra cui le già citate SumUp e iZettle.

Potrebbe interessarti: SumUp e iZettle, i migliori POS per smartphone senza canone

Name of Reviewed Item: POS mobile Wind BNL Rating Value: 3.5 Review Author:Review Date: