Conto XME di Intesa Sanpaolo e Conto Easy di Crédit Agricole sono le soluzioni più note dei due brand.

Qual è il conto più economico?
Quale funziona meglio?

In questo articolo mettiamo a confronto i due conti correnti tradizionali con funzioni online, passando in rassegna costi e commissioni, pro e contro delle diverse opzioni.

XME Conto Conto Easy
Link
Servizio Conto corrente Conto corrente
Modalità di attivazione Online o in filiale Online o in filiale
Carta di debito inclusa
PagoBancomat
Maestro
PagoBancomat
Maestro o MasterCard
Conto deposito Opzionale Opzionale
Carta di credito Opzionale Opzionale
Prestiti e mutui
Investimenti
P2P Bancomat Pay Bancomat Pay
Ricariche telefoniche
Bollettini, utenze, F24
Apple Pay
Google Pay
XME Conto Conto Easy
Servizio
Conto corrente Conto corrente
Modalità di apertura
Online o filiale Online o filiale
Carta di debito
PagoBancomat
Maestro
PagoBancomat
Maestro o MasterCard
Conto deposito
Opzionale Opzionale
Carta di credito
Opzionale Opzionale
Prestiti e mutui
Investimenti
P2P
Bancomat Pay Bancomat Pay
Ricariche telefoniche
Bollettini, utenze, F24
Apple Pay /
Google Pay

Le differenze tra XME di Intesa Sanpaolo e Easy di Crédit Agricole

Di seguito illustriamo le principali differenze tra le due soluzioni bancarie, quindi passiamo all’analisi dei costi.

Apertura del conto – Nonostante siano conti correnti “tradizionali” – vale a dire non nativi digitali – in entrambi i casi è possibile (anzi, preferibile) l’apertura online. La procedura è simile: si immettono i dati anagrafici e si caricano le foto del documento d’identità e della tessera sanitaria.

Cambia invece la modalità di identificazione. Nel caso di Intesa Sanpaolo è richiesta la registrazione di un breve video, durante il quale ci si identitifica con nome e cognome e si esprime la volontà di sottoscrivere il servizio. Con Crédit Agricole basta scattare un selfie con il proprio documento d’identità.

I vari passaggi sono accompagnati da istruzioni chiare, grazie alle quali la registrazione risulta semplice e rapida (richiede non più di 10 minuti). Conclusa l’intera procedura (che termina con la firma elettronica del contratto, grazie ai codici ricevuti via SMS), sarà necessario attendere qualche giorno per la conferma di apertura del conto.

Immagine: Mobile Transaction

App Intesa Sanpaolo.

Immagine: Crédit Agricole

App Crédit Agricole.

Carte incluse – L’offerta base del Conto XME di Intesa include una Bancocard Classic, cioè una carta di debito con circuito PagoBancomat e Maestro. Questa carta non è accettate ovunque all’estero, inoltre non è abilitata agli acquisti online. Queste funzioni sono presenti sulla XME Card Plus, opzionale e con canone mensile aggiuntivo.

Con il Conto Easy di Crédit Agricole si può scegliere, invece, tra la carta Easy Cash e la Easy Plus. La prima ha qualche limite (come la Bancocard di Intesa Sanpaolo), mentre la seconda può essere utilizzata in tutto il mondo ed è inoltre abilitata alle transazioni online. Si consiglia dunque di scegliere Easy Plus (completamente gratuita se il conto viene aperto online).

Risparmio, investimenti – Trattandosi di grandi gruppi bancari, entrambi mettono a disposizione i più svariati strumenti finanziari per investire i risparmi. È proprio qui che emerge la natura “tradizionale” dei due conti, in quanto vengono privilegiate – per questo tipo di operazioni – le consulenze presso le filiali fisiche, per le quali sarà necessario prendere appuntamento.

Si può poi usufruire di prodotti di risparmio meno impegnativi, con un rendimento minimo ma sicuro. Si tratta dei conti deposito e dei libretti di risparmio. Al contrario dei precedenti, questi possono essere aperti e gestiti completamente online.

Immagine: Mobile Transaction

Menu app Intesa Sanpaolo.

Immagine: Crédit Agricole

Bonifico da app Crédit Agricole.

Versamento contanti e assegni – Come si diceva, XME e Easy sono virtuali quanto basta, ma ancora legati alle filiali fisiche che permettono l’esecuzione di operazioni “tradizionali” come il versamento di contanti nonché il deposito degli assegni.

In realtà, come del resto per ogni altra banca al giorno d’oggi, tali operazioni si svolgono non più allo sportello con un impiegato in carne ed ossa, bensì allo sportello evoluto – cioè all’ATM, dove si effettuano anche i prelievi. Per farlo, basta inserire il proprio bancomat, selezionare il tipo di operazione e seguire le istruzioni che appaiono sullo schermo (vale a dire inserimento dell’assegno o dei contanti negli appositi “cassetti”).

Ancora oggi è possibile richiedere le suddette operazioni presso uno sportello fisico con addetto, tuttavia saranno addebitati costi aggiuntivi: non ne vale la pena.

Costi e commissioni

Sono tante le variabili da prendere in considerazione, con entrambe le offerte, per valutare quale sia quella più economica.

Di seguito riportiamo alcuni delle principali voci di spesa, poi proponiamo qualche osservazione:

  XME Conto Conto Easy
Link
Apertura GRATIS GRATIS
Canone annuo 72,00 €
(6,00 € al mese)
GRATIS
se aperto online
Home banking
(servizi via internet)
O-Key Smart
GRATIS
O-Key SMS
10,00 € / anno
GRATIS
Carta di debito
(Bancomat)
GRATIS GRATIS
Prelievo contanti ATM Intesa
GRATIS
ATM altre banche
2,00 €
ATM Crédit
GRATIS
ATM altre banche
24 gratis all’anno,
poi 2,10 €
Versamento contanti GRATIS 2,00 €
Bonifico SEPA 1,00 € GRATIS
se aperto online
Carta di debito
MasterCard
1,50 € al mese GRATIS
se aperto online
Carta di
credito Classic
Rilascio
60,00 €
Canone annuo
60,00 €
Canone annuo
50,00 €
Salvadanaio /
Deposito
0,50 € / mese
(6,00 € / anno)
2,58 €
(emissione certificato)
Domiciliazioni bancarie
0,80 € GRATIS
se aperto online
Bollettini postali
Premarcati
1,00 €
Bianchi
2,00 €
2,00 €
F24 / MAV
GRATIS GRATIS
RAV
0,50 € 0,77 €
Ricarica telefonica GRATIS GRATIS
 

Canone annuo
72,00 €
(6,00 € al mese)
GRATIS
se aperto online
Home banking
(servizi via internet)
O-Key Smart
GRATIS
O-Key SMS
10,00 € / anno
GRATIS
Carta di debito
(Bancomat)
GRATIS GRATIS
Prelievo contanti
ATM Intesa
GRATIS
ATM altre banche
2,00 €
ATM Crédit
GRATIS
ATM altre banche
24 gratis all’anno,
poi 2,10 €
Versamento contanti
GRATIS 2,00 €
Bonifico SEPA
1,00 € GRATIS
se aperto online
Carta di debito
MasterCard
1,50 € al mese GRATIS
se aperto online
Carta di credito
Classic
Rilascio
60,00 €
Canone annuo
60,00 €
Canone annuo
50,00 €
Salvadanaio
/ Deposito
0,50 € / mese
(6,00 € / anno)
2,58 €
(emissione certificato)
Domiciliazioni bancarie
0,80 € GRATIS
se aperto online
Bollettini postali
Premarcati
1,00 €
Bianchi
2,00 €
2,00 €
MAV / F24
GRATIS GRATIS
RAV
0,50 € 0,77 €
Ricarica telefonica
GRATIS GRATIS

XME di Intesa Sanpaolo comporta un canone annuo di 72 euro, tuttavia alcuni sconti sono previsti in base all’età e per chi accredita stipendio o pensione. A conti fatti, il costo complessivo può essere ragionevole per gli under 35, sempre che non richiedano servizi aggiuntivi (ad esempio il conto deposito XME Salvadanaio o la carta di debito da usare online e all’estero, XME Card Plus) – i quali caricano di nuove spese.

A tal proposito occorre dire che la carta XME Card Plus si rivela essenziale, dato che il Bancomat incluso non può essere utilizzato utilizzato su internet e, inoltre, potrebbe non essere accettato all’estero. Allo stesso modo, chi vuole mettere soldi da parte in un conto deposito avrà un ulteriore canone mensile da pagare.

Non sei convinto? Dai un’occhiata alla nostra Top 5 dei Conti Online

Crédit Agricole è senza canone se si apre online, via sito web, mentre ha un costo di 32,00 euro annui qualora aperto in una filiale. Oltre al canone, aprendo il conto online sarà rimossa anche la commissione sui bonifici – che diventano gratuiti – e la carta internazionale e per acquisti su internet viene concessa gratuitamente, senza quota di rilascio né canone.

Il Conto Easy di Crédit Agricole è economico se aperto online, mentre si mostra abbastanza dispendioso con l’apertura in filiale. Nel complesso – considerando l’assenza di canone – rimane più conveniente rispetto a quello di Intesa Sanpaolo.

Gestione del conto

La consultazione del saldo e dei movimenti e l’esecuzione di tutte le principali operazioni si svolgono online, tramite piattaforma web oppure direttamente da app, sul proprio smartphone. Quest’ultimo è in ogni caso necessario, dato che assume il ruolo di chiave d’accesso.

Per entrare nel conto si dovrà infatti confermare tramite password monouso (SMS) oppure con impronta digitale o riconoscimento facciale (notifica app). Con Intesa Sanpaolo, l’uso della password via SMS (chiamata O-Key SMS) ha un costo aggiuntivo di 10,00 € all’anno.

L’applicazione per smartphone è disponibile in entrambi i casi su Google Play (Android) e App Store (iOS), mentre vengono trascurati i dispositivi Huawei con HarmonyOS.

Foto: Mobile Transaction

Menu operazioni app Intesa.

Immagine: Crédit Agricole

Ricerca operazione nell’app Widiba.

Gli strumenti offerti da Intesa Sanpaolo, sia da desktop che da mobile, si mostrano più efficienti e moderni. Crédit Agricole soffre ancora oggi di una grafica datata e, in generale, di un design che influisce sulla facilità d’uso – meno intuitiva rispetto al concorrente.

È sufficiente un rapido sguardo alle recensioni degli utenti sulle applicazioni per cogliere un’evidente differenza tra le due proposte: da un lato le opinioni negative dei clienti Crédit Agricole, i quali lamentano mancanza di intuitività e qualche disservizio, dall’altro una buona valutazione media degli utenti Intesa Sanpaolo.

Ricordiamo tuttavia che, in mancanza di familiarità con le app per smartphone, si può sempre usufruire del portale web.

Quale scegliere? La nostra opinione

Sono due gli aspetti sostanziali da prendere in considerazione: la facilità d’uso e di gestione del conto e, naturalmente, le condizioni economiche.

Partendo da queste ultime, occorre dire – che fino ai 35 anni di età – Conto XME presenta costi ragionevoli, anche se è necessario porre attenzione ai costi aggiuntivi (ad esempio per la carta XME Card Plus, indispensabile, oppure per cosiddetto salvadanaio digitale) per evitare spese inaspettate.

Superati i 35 anni di età si perdono le promozioni sul canone, e il conto di Intesa Sanpaolo diventa in tutta evidenza poco conveniente.

Dal punto di vista economico, Conto Easy presenta condizioni più vantaggiose se aperto online. Da evitare l’apertura in filiale, con la quale si perde la gratuità del canone, della carta Easy Plus e perfino dei bonifici.

Crédit Agricole si mostra indietro per quanto riguarda la praticità. I suoi strumenti virtuali (app e sito web) non sono all’altezza del concorrente. Si sconsiglia a chi intende gestire il conto corrente unicamente da applicazione su smartphone, dato che diverse anomalie vengono segnalate dagli utenti.