Buddybank è un conto italiano proposto da UniCredit. N26 è una banca tedesca con sede italiana, con un’offerta economica ed efficiente.

Qual è il miglior conto?
Quali sono le differenze?
Come scegliere?

In questo articolo mettiamo a confronto le due soluzioni, esaminando costi e funzionalità e annotandone vantaggi e svantaggi.

Tabella comparativa

Link
Servizio Conto corrente Conto corrente
Modalità di attivazione Online Online
IBAN
Bonifici SEPA
Extra-SEPA
Istantanei
SEPA
Extra-SEPA
Trasferimenti tra utenti (P2P)
Offerte
Risparmio automatico
Ricarica cellulare
Pagamento bollettini
F24 Solo modello
Semplificato
Mini-prestiti
Apple Pay
Google Pay
Circuito
Tipo di servizio
Conto corrente Conto corrente
Modalità di
attivazione
Online Online
IBAN
Bonifici
SEPA
Extra-SEPA
Istantanei
SEPA
Extra-SEPA
Trasferimento
tra utenti (P2P)
Offerte
Risparmio automatico
Ricarica cellulare
Pagamento bollettini
F24
Solo modello
Semplificato
Mini-prestiti
Apple Pay
Google Pay
Circuito

Caratteristiche e differenze tra Buddybank e N26

Sono due conti correnti bancari, entrambi nativi digitali ma profondamente diversi. Diamo un’occhiata alle principali caratteristiche:

Mobile banks – Entrambe possono essere definite come mobile banks, ossia come conti correnti gestibili principalmente da smartphone, tramite applicazione.

Buddybank si attiene in modo più rigoroso a questo concetto, tanto da avere un sito piuttosto ostile alla visualizzazione da computer. Peraltro, solo di recente ha reso accessibile il suo conto agli utenti Android: in origine era disponibile solo per i possessori di dispositivi Apple.

Anche N26 è una mobile bank, ma non per questo rende le cose difficili ai clienti che preferiscono il computer. Una piattaforma web per la gestione del conto anche da desktop è disponibile per rispondere alle loro esigenze. Inoltre, a differenza del concorrente, il suo sito permette di accedere in modo intuitivo e rapido a tutte le informazioni sul prodotto: dai costi alle funzionalità.

Schermata principale dell’app Buddybank.

Schermata principale dell’app N26.

Carta MasterCard – Sia Buddybank che N26 forniscono a tutti i clienti una carta di debito MasterCard, cioè un “bancomat” direttamente collegato al conto. Si possono usare all’estero (in tutto il mondo) ma con alcune differenze di costo – delle quali parleremo più avanti.

Solo Buddybank mette a disposizione una carta di credito, opzionale (a pagamento) con il piano base oppure inclusa nel piano denominato Love.

Sia la carta N26 che la carta Buddybank possono essere utilizzate tramite Apple Pay e Google Pay, che permettono di pagare in negozio o online con il proprio smartphone, autorizzando la transazione con impronta digitale o riconoscimento facciale.

Menu operazioni Buddybank

Menu operazioni in Buddybank.

Menu operazioni N26.

Bonifico e IBAN – Con entrambe le soluzioni si ha a disposizione un IBAN italiano ed è possibile inviare e ricevere bonifici bancari. Nel caso dei bonifici esteri (extra-SEPA), N26 si appoggia al sistema money transfer di TransferWise, permettendo in tal modo un notevole risparmio sui bonifici internazionali in uscita.

Offerte e sconti – N26 propone agli utenti You (piano con canone mensile) offerte esclusive dei marchi partner. Tra questi compaiono al momento Adidas, Yoox, Hotels.com e GetYourGuide, mentre in passato si è potuto beneficiare di sconti esclusivi con Booking, Glovo e Lime. L’elenco dei brand è sempre in evoluzione.

Operazioni disponibili – Sotto questo aspetto N26 è in svantaggio. Trattandosi di una banca tedesca che solo di recente ha aperto una succursale italiana, in tutta evidenza deve ancora ambientarsi al nostro mercato.

Ricarica del credito telefonico, pagamento di bollettini e tributi sono disponibili solo su Buddybank. In quanto banca italiana, anche quest’ultima mostra però alcune carenze: ad esempio, il modello F24 è disponibile solo nella versione Semplificato.

Costi e commissioni

Nella seguente tabella mettiamo a confronto le voci di spesa:

Sito
Attivazione
GRATIS GRATIS
Canone mensile
Piano base
GRATIS
Love
9,90 €
Piano base
GRATIS
You
9,90 €
Prelievo contanti
Piano base
da 0 a 2 €
Love
GRATIS
GRATIS
Bonifico SEPA
EUR
GRATIS
Non EUR
5,50 € in uscita
11 € + 0,2 % in entrata
EUR
GRATIS
Non EUR
Tariffe
TransferWise
Bonifico estero
(extra-SEPA)
In entrata
13,25 €
In uscita
14 € + 0,22 %
Tariffe
TransferWise
Trasferimento
P2P
Non disponibile GRATIS
Addebito diretto
(SDD)
GRATIS
(Telepass 1,55 €)
GRATIS
Pagamento utenze 2,00 € Non disponibile
Bollettini postali Premarcati
1,40 €
Bianchi
2,10 €
Non disponibile
Ricarica telefonica GRATIS
Non disponibile
Conversione valuta
(Carta MasterCard)
1,75 % GRATIS
Attivazione
GRATIS GRATIS
Canone mensile
Piano base
GRATIS
Love
9,90 €
Piano base
GRATIS
You
9,90 €
Prelievo contanti
Piano base
da 0 a 2 €
Love
GRATIS
GRATIS
Bonifico SEPA
EUR
GRATIS
Non EUR
5,50 € in uscita
11 € + 0,2 % in entrata
EUR
GRATIS
Non EUR
Tariffe
TransferWise
Bonifico estero
(extra-SEPA)
In entrata
13,25 €
In uscita
14 € + 0,22 %
Tariffe
TransferWise
Trasferimenti
P2P
Non disponibile GRATIS
Addebito diretto
(SDD)
GRATIS
(Telepass 1,55 €)
GRATIS
Pagamento utenze
2,00 € Non disponibile
Bollettini postali
Premarcati
1,40 €
Bianchi
2,10 €
Non disponibile
Ricarica telefonica
GRATIS Non disponibile
Conversione moneta
(Carta MasterCard)
1,75 % GRATIS

Dal punto di vista delle spese ricorrenti, le due banche replicano lo stesso modello: un piano base gratuito, uno avanzato al costo di 9,90 euro al mese (poco meno di 120 euro all’anno).

Buddybank Love vs N26 You – Cosa offrono in più rispetto ai piani a costo zero?

  • Buddybank Love include una carta di credito MasterCard con assicurazione viaggio; rimuove le commissioni sui prelievi (invece applicate con la versione gratuita del conto).
  • N26 You fornisce una carta di debito premium con assicurazione per viaggio, veicoli in sharing e sport invernali; rimuove la commissione sui prelievi extra-UE (mentre in Italia e nella Zona Euro sono sempre gratuiti, anche con il conto base); offre molteplici “spazi” (Spaces) per aiutare l’utente a risparmiare (disponibili anche in condivisione con altri titolari di N26).

Tornando ai piani senza canone, nei paesi non Euro Buddybank applica una maggiorazione dell’1,75% sul tasso di cambio per tutte le transazioni, mentre N26 comporta una commissione dell’1,7% esclusivamente sui prelievi di contante – i pagamenti con carta sono gratuiti anche in moneta diversa dalla nostra.

Nel complesso N26 risulta più economica (oltre che più pratica) su prelievi e bonifici sia europei che esteri.

Come ricaricare i conti

Nella seguente tabella un riepilogo delle modalità di ricarica e dei relativi costi:

Bonifico bancario
GRATIS
(1-2 giorni lavorativi)
GRATIS
(1-2 giorni lavorativi)
Contanti
Non disponibile 1,5% dell’importo
(istantaneo)
Con carta
Non disponibile 3% dell’importo
(istantaneo)

L’unico metodo per aggiungere fondi al conto Buddybank è il bonifico.

N26 si è evoluta con il tempo per rispondere alle richieste dell’utenza italiana e, oltre al trasferimento bancario, permette oggi di ricaricare tramite CashN26.

Cash26 non è altro che il deposito di contanti presso le casse del supermercato. Nell’apposita sezione dell’app si genera un codice a barre da mostrare al punto vendita nel momento della ricarica. L’accredito avviene in maniera instantanea. I supermercati convenzionati sono al momento Penny Market e Pam Panorama.

Come aprire un conto

La soluzione di N26 si dimostra ancora una volta più fluida ed intuitiva. La registrazione parte sul sito ufficiale del servizio, con l’inserimento di dati anagrafici, numero di cellulare e indirizzo e-mail.

Per la verifica dell’identità è sufficiente scattare un selfie con il documento scelto per l’iscrizione (carta d’identità, patente di guida o passaporto). Un addetto attiverà il conto dopo poche ore oppure, nel caso in cui vi sia un numero elevato di richieste, entro pochi giorni.

Buddybank è meno comodo per la verifica dell’identità. Dopo l’inserimento dei dati e del documento si dovrà infatti fissare un appuntamento per la videochiamata con un operatore.

Bisogna assicurarsi che la connessione non dia alcun tipo di problema: se l’immagine della videochiamata non appare nitida, l’operatore non avrà la possibilità di leggere il documento che l’utente mostra attraverso la videocamera e dunque si sarà costretti a fissare un nuovo appuntamento.

La differenza tra le due procedure si riscontra proprio nella verifica d’identità, molto più pratica con N26.

Buddybank o N26 – Quale scegliere?

Lette caratteristiche e differenze non dovrebbe essere così difficile scegliere tra due soluzioni che, a nostro avviso, rispondono a necessità diverse.

Buddybank di UniCredit è più adatto all’uso quotidiano in Italia, mettendo a disposizione ricarica telefonica e pagamento di bollettini da app, tuttavia la sua debolezza emerge già rispetto ai prelievi: con il piano base sono gratuiti solo su ATM del gruppo UniCredit, mentre costano ben 2 euro presso gli sportelli automatici di altri istituti.

Nessuno dei due è adatto come conto corrente principale. N26 è più economico.

Le operazioni non presenti in app richiedono un passaggio in filiale per poter essere espletate, ma ciò implica costi aggiuntivi – oltre che perdita di tempo. Insomma, è un conto corrente italiano ma difficilmente potrà essere usato come conto principale.

N26 fa sentire la mancanza di operazioni specificamente italiane – quelle citate sopra – ma d’altro canto rende il prelievo più comodo ed economico: si può prelevare ovunque in Italia e in Europa senza alcuna commissione.

Il punto di forza della banca tedesca (ma “italianizzata” con tanto di IBAN locale) è l’assenza di maggiorazione sul tasso di cambio nei paesi non Euro, tanto da essere apprezzata per il viaggio. L’app è un altro pregio del servizio: sempre in evoluzione, costantemente curata, efficiente e intuitiva.