Qonto e N26 sono due banche online da tenere d’occhio. Entrambe propongono conti business.

Qual è la migliore opzione?
Quali sono le differenze?

In realtà, le due soluzioni sono destinate a target di clienti diversi. In questo confronto analizziamo caratteristiche, funzioni e costi.

Cosa sono Qonto e N26 Business? A quale pubblico sono adatti?

I due conti business non rispondono alle stesse necessità, e sono in realtà pensati per due tipologie diverse di clienti.

Diamo un’occhiata rapida alle differenze tra Qonto e N26 Business:

Qonto N26
Carta MasterCard N26
Link
IBAN Italiano Italiano
Licenza bancaria No
Pubblico Aziende e professionisti Privati e professionisti
Clienti business Tutti i tipi di impresa Professionisti
Forme giuridiche accettate
Ditta individuale, Snc, Srl, Sas, ecc. Libero professionista, ditta individuale
Qonto
N26
Carta MasterCard N26
Link
IBAN
Italiano Italiano
Licenza bancaria
No
Pubblico
Aziende e professionisti Privati e professionisti
Clienti business
Tutti i tipi di impresa Professionisti
Forme giuridiche accettate
Ditta individuale, Snc, Srl, Sas, ecc. Libero professionista, ditta individuale

Tipi di impresa accettati – La prima differenza da sottolineare tra le due opzioni è che N26 Business, cioè il conto professionale di N26, non è disponibile per le imprese ma unicamente per lavoratori autonomi e liberi professionisti.

Paese d’origine e succursali – La seconda differenza è il paese di origine dei due conti business.

Qonto nasce in Francia ma dispone di una succursale italiana controllata e regolamentata dalla Banca d’Italia. La presenza giuridica sul territorio italiano permette all’istituto francese di fornire ai suoi clienti un IBAN italiano.

N26 nasce in Germania, ma anche in questo caso opera in Italia con una succursale sotto vigilanza della Banca d’Italia. Così come per Qonto, anche N26 offre ai suoi clienti – professionisti e privati – un IBAN italiano.

Operando nel nostro paese tramite le rispettive succursali italiane, nessuno dei due conti richiede adempimenti fiscali aggiuntivi.

Licenza bancaria – N26 è un istituto di credito, vale a dire che si tratta di una vera e propria banca. In quanto istituto bancario, ha la possibilità di fornire servizi finanziari (es. crediti, prestiti, scoperti). Malgrado ciò, in Italia N26 non rende ancora disponibile questo tipo di servizi, limitandosi – almeno per ora – all’offerta di conti correnti dalle caratteristiche essenziali.

Qonto è invece un istituto di pagamento, molto più limitato nell’operatività in campo finanziario. In modo quasi paradossale, Qonto si serve di istituti di terze parti per fornire alle PMI prestiti con alcune agevolazioni sia dal punto di vista pratico (richiesta online in pochi minuti), sia da quello economico (sconti sulle commissioni per i clienti Qonto).

Costi: N26 Business propone un piano gratuito

I piani tariffari di Qonto sono piuttosto complessi, poiché le sue soluzioni sono destinate ad un ampio target di imprese e autonomi. Nella seguente tabella prendiamo in considerazione il solo piano per lavoratori autonomi e ditte individuali, denominato Solo, per confrontarlo con il piano base del concorrente N26. Ricordiamo infatti che quest’ultimo propone conti solo per professionisti e non per aziende.

Il conto business di N26 si articola in quattro opzioni tariffarie: Standard, Smart, You e Metal.

Abbonamento Qonto N26 Business
Carta Standard Solo One
9 € / mese
GRATIS
Carta Premium Solo Plus
15 € / mese
N26 You
9,90 € / mese
Carta Metal Solo X
29 € / mese
N26 Metal
16,90 € / mese

*IVA esclusa per le tariffe Qonto

Qonto N26 Business
Carta Standard
Solo One
9 € / mese
GRATIS
Carta Premium
Solo Plus
15 € / mese
N26 You
9,90 € / mese
Carta Metal
Solo X
29 € / mese
N26 Metal
16,90 € / mese

*IVA esclusa per le tariffe Qonto

Non trattandosi di una banca, sul canone mensile di Qonto viene applicata l’IVA che, nel caso dei lavoratori autonomi in regime forfettario, non può essere detratta dalle imposte. Al contrario, il conto per professionisti di N26 non comporta l’aggiunta dell’imposta statale: il suo piano base non prevede alcun tipo di spesa fissa (confronta i costi sul sito ufficiale N26).

Nel complesso, il piano Qonto Solo è più dispendioso rispetto a N26 Business Standard e You, come si può osservare dalle commissioni addebitate sulle operazioni:

Qonto
N26 Business
Carta MasterCard N26
Bonifici SEPA 20 gratuiti ogni mese, poi 0,50 € ad operazione GRATIS
Bonifici SWIFT In uscita
1 %
In entrata
5 € + tasso di cambio
Pagamenti in divisa One : 2 %
Plus : 1 %
X : gratuiti
GRATIS
Prelievi contante One : 1,00 €
Plus : 5 gratuiti, poi 1 €
X : gratuiti
Euro
GRATIS
Divisa
Standard : 1,70 %
You : gratuiti
Versamento assegni
Assicurazione viaggio
Inclusa Inclusa con N26 Business You
Qonto
N26 Business
Carta MasterCard N26
Bonifici SEPA
20 gratuiti al mese, poi 0,50 € per operazione GRATIS
Bonifici SWIFT
In uscita
1 %
In entrata
5 € + tasso di cambio
Pagamenti in divisa
One : 2 %
Plus : 1 %
X : gratuiti
GRATIS
Prelievi contanti
One : 1,00 €
Plus : 5 gratuiti, poi 1 €
X : gratuiti
Euro
GRATIS
Divisa
Standard : 1,70 %
You : gratuiti
Versamento assegni
Assicurazione viaggio
Inclusa Inclusa con N26 Business You
Qonto N26 Business

Qonto offre più servizi rispetto al concorrente; questi però non sono automatimente indispensabili per chiunque.

Diamo un’occhiata alle differenze:

Qonto permette di inviare e ricevere bonifici esteri fuori dalla zona SEPA tramite sistema SWIFT. N26 si limita invece all’Unione Europea, pur permettendo di inviare bonifici in tutto il mondo (ma non di riceverli da tutto il mondo) tramite il servizio partner TransferWise.

Qonto offre l’integrazione del suo conto corrente con app e programmi di contabilità, diversamente dal concorrente. Tale funzione risulta inutile per buona parte dei lavoratori autonomi, mentre potrebbe rivelarsi essenziali per le aziende con un flusso di cassa più movimentato.

Qontosi rivolge più ai professionisti in regime ordinario e alle imprese che ai lavoratori autonomi in regime forfettario.

Qonto o N26? Quale scegliere?

Abbiamo visto che N26 Business è disponibile esclusivamente per lavoratori autonomi e professionisti. Se si è titolari di un’azienda in qualsiasi forma giuridica (SRL, SNC, SAS, ecc.) non può esservi altra scelta che Qonto. In alternativa, si può dare un’occhiata al nostro confronto tra i migliori conti business.

I professionisti che hanno la possibilità di scegliere tra i due, dovranno interrogarsi sulle seguenti esigenze:

  • Integrazione di sistemi per la contabilità;
  • Ricezione di bonifici da tutto il mondo (SWIFT);
  • Richiesta carte supplementari.

Qualora una o più delle caratteristiche elencate fossero necessarie, allora non si può che optare per il conto corrente per professionisti e aziende di Qonto.

Se nessuno dei suddetti servizi è indispensabile per la propria attività si può invece approfittare del conto gratuito N26 Business, oppure scegliere il piano N26 You per disporre di una polizza viaggio nonché di un tasso di cambio senza commissioni, sia su prelievi che pagamenti in negozio all’estero.